Dovevano essere la rivelazione della stagione
Dovevano schiacciarci con Diego e Felipe Melo
Dovevano lottare per il titolo
Dovevano riscattare le annate deludenti
Oggi, si gioca solo per mandarli A MENO QUINDICI
DALLO STADIO SAN SIRO IN MILANO MILAN-JUVENTUS. L’ULTIMA DI LEO.

http://calciofilia.files.wordpress.com/2007/11/milan-juventus2004-05d.jpg?resize=358%2C240

Derby d’Italia numero 226, forse il meno importante della lunga, lunghissima storia tra Milan e Juventus. Oggi non vale ne una Champions League, né uno Scudetto, né una Coppa Italia, ne una Supercoppa Italiana come è stato in altre occasioni e nemmeno un trofeo Berlusconi. Oggi le prime due squadre italiane scendono in campo solamente per l’onore in una gara che si presenta come una amichevole di fine stagione. Meno nove, dodici, o quindici punti, la risposta la sapremo alle 22.45, in ogni caso una distanza netta, tra una squadra che doveva sfondare tutto e una che era data per spacciata e che ha fatto il suo, ottenere il terzo posto, con una giornata d’anticipo. Poteva essere un dentro o fuori, e per fortuna non lo è stato. Quindi sì. Meglio, per una volta tanto in questa stagione, mettersi finalmente davanti alla Tv col cuore in pace.

L’anticipo per motivi di ordine pubblico, intanto, ha restituito questa partita alla sua cornice naturale, quella serale, così come merita la partita che comunque caratterizza il campionato Italiano, come Barça – Real per la Liga o Manchester United – Liverpool per la Premier. Nonostante la decadenza degli ultimi anni la storia della serie A sono queste due squadre. Non dimentichiamocelo mai. Il cambiamento, rivoluzione, c’e’ stato dopo una avvenimento che tutti sappiamo (Calciopoli) e che nonostante gli insabbiamenti di tutti, ora sta venendo alla luce. Nonostante le sentenze dei tribunali, nonostante le campagne mediatiche terroristiche di qualcuno. Dall’oligarchia o aristocrazia di Milan e Juventus si e’ passati alla dittatura di un’unica squadra. Visto che tutti dicono che dopo Calciopoli c’e’ giustizia, faccio notare che prima di Calciopoli hanno vinto un campionato squadre come Roma e Lazio, oltre a Milan e Juventus, mentre dopo Calciopoli tra cartonati e altro ha vinto sempre e solo quella e alcune vittorie sono proprio paragonabile a quelle della Juventus di prima. Se prima era regolare e’ regolare anche ora… se non lo era prima non lo sarebbe nemmeno adesso…

Sarà il momento degli addii. In campo prima di tutto. Dida e Favalli. Finalmente? E sarà anche l’addio di Leonardo. Stasera lo stadio dovrà essere tutto per lui. Standing ovation. Alla faccia del presidente e della sua incompatibiltà. Io voglio lo sceicco. Siamo il club più titolato al mondo, e tale dobbiamo restare.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN-JUVENTUS
Serie A: Milan-Juventus e  Lazio-Udinese (SKY Sport HD, Mediaset Premium Calcio)MILAN (4-3-1-2): 1 Dida, 15 Zambrotta, 33 Thiago Silva, 19 Favalli, 77 Antonini, 21 Pirlo, 23 Ambrosini, 10 Seedorf, 7 Pato, 22 Borriello, 80 Ronaldinho (12 Abbiati, 13 Nesta, 20 Abate, 16 Jankulovski, 8 Gattuso, 11 Huntelaar, 9 Inzaghi) All. Leonardo

Serie A: Milan-Juventus e Lazio-Udinese (SKY Sport HD,  Mediaset Premium Calcio)JUVENTUS (4-3-1-2): 1 Buffon, 2 Caceres, 33 Legrottaglie, 3 Chiellini, 6 Grosso, 16 Camoranesi, 4 Felipe Melo, 18 Poulsen, 26 Candreva, 9 Iaquinta, 10 Del Piero (13 Manninger, 5 Cannavaro, 7 Salihamidzic, 8 Marchisio, 11 Amauri, 28 Diego, 17 Trezeguet) All. Zaccheroni

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.