Di solito gli appassionati di calcio si rattristano quando vedono l’ultima partita ufficiale della stagione della loro squadra del cuore, soprattutto quando la partita (come quella di stasera) non conta nulla. Invece noi siamo costretti a essere felici del fatto che sia finito tutto, perchè se il campionato fosse durato un altro mese saremmo arrivati quinti probabilmente.
Ci siamo comunque goduti una bella partita, giocata con sufficiente impegno dal Milan, che ha mostrato per lo meno di avere dignità. Chi sembra non accorgersi degli anni che passano inesorabilmente sono alcuni giocatori, sia della Juventus che del Milan, che sono totalmente finiti. Sto parlando di Cannavaro, Grosso, Gattuso e Camoranesi, davvero brutti da vedere giocare. Secondo me avrebbero faticato a trovare posto anche in squadre di bassa classifica quest’anno. Nella Lazio che si è salvata per il rotto della cuffia, per esempio, voi avreste preferito Gattuso o Ledesma? Dias o Cannavaro? Kolarov (o Lichsteiner) o Grosso? Camoranesi o Foggia? Le risposte sono scontate in tutti e quattro i casi. Ecco, ricordiamo che questi sono i giocatori che rappresenteranno l’Italia ai mondiali, e probabilmente almeno tre di loro saranno titolari. Voi vi sentite rappresentati da questa gente? Io no.

Bello lo striscione esposto dalla curva all’inizio della gara, ma io mi aspettavo di più. Una contestazione più dura, ovviamente sempre civile e pacifica, ma comunque più forte. Invece nulla.
Mi spiace non vedere Leonardo nel ruolo in cui lo avrei voluto:  responsabile del mercato rossonero. Ma andrà comunque a svolgere una mansione più consona alle sue qualità e ai suoi gusti, un grosso in bocca al lupo.
Un saluto a  Favalli e Dida e un ringraziamento per quello che hanno fatto. Nella speranza di non vederli davvero mai più in campo con  la maglia rossonera.

Chiudo con un appello: leggo sempre di più nei vari blog rossoneri di gente che parla di “distacco” dai colori rossoneri. Di gente che sembra aver perso la voglia di tifare Milan. Tutto questo, dicono, per colpa della società.
MA DICO, STIAMO SCHERZANDO? Una società che si sta comportando male come questa non può farci tifare meno Milan. I milanisti devono rimanere sempre attaccati ai colori rossoneri. Lo siamo stati in serie B, quando abbiamo spareggiato per entrare in Coppa Uefa, quando siamo stati umiliati dalla Juve al San Siro, lo dobbiamo essere anche adesso.

Il Milan non è Berlusconi o Galliani. IL MILAN SIAMO NOI MILANISTI!!!!
Tifare per questa squadra deve sempre e comunque essere un orgoglio, mai un peso!

Posted by elbonito