Il Faraone dovrebbe partire titolare

Come superbamente descritto ieri da Nicco nel suo editoriale, la settimana che, attraverso il 3-1 con la Lazio, ci ha accompagnati dalla fine del girone d’andata all’inizio di questo ritorno è stata molto travagliata. Il punto principale, ovviamente, è stato la questione Maxi Lopez – Tevez. Ma non parliamone oltre, se volete saperne di più vi rimando al post di Nicco di ieri o anche a questa fantastica ricostruzione di Di Marzio. Sì, sembra il migliore dei thriller, ma è la realtà: in quarantacinque minuti tante cose possono cambiare, nell’immaginifico mondo del calciomercato. Ma, del resto, Nocerino non è arrivato in un quarto d’ora?

Ma, come ho scritto nel titolo, l’obiettivo di Allegri in questo prepartita deve essere aiutare la squadra ad allentare la pressione mediatica causata dal caso-Tevez. Bisogna lasciarsi tutto alle spalle, il mercato non deve condizionare questo che è un momento topico del campionato. Perchè ora, in questo mese di scontri diretti con le grandi (Lazio, Napoli, Udinese) dobbiamo costruire uno scudetto che una squadra come il Milan non dovrebbe fallire. E rimediare agli errori dell’andata, quando, in quelle partite che ho citato, sono arrivati quattro miseri punti corredati da imbarazzanti prestazioni difensive. È pur vero che allora eravamo pieni di infortunati da ogni parte: ma oggi non stiamo certo meglio. Oltre ai lungodegenti Cassano e Gattuso e a Pato, non saranno della partita Boateng, Flamini, Aquilani, la new entry Merkel, passato direttamente dal campo all’infermeria, e Thiago Silva, out per un’infiammazione all’inguine: che c’entri anche qua la Satta? Ciò che deve cambiare dev’essere soprattutto la mentalità: a gennaio non possiamo permetterci i cali di concentrazione di settembre. Certo, abbiamo tre giorni di riposo in meno rispetto al Cagliari, ma una squadra che ha la vocazione al doppio impegno non dovrebbe sentirli.

Per quanto riguarda il nostro undici, Allegri ha preferito non annunciare la formazione completa, glissando sull’eventualità di un utilizzo di El Shaarawy in un tridente con Robinho ed Ibra: “E’ possibile, ma vedremo”. Sembra certo, più che altro per la mancanza di alternative: Seedorf, in assenza di Merkel, sembra destinato a venire dirottato a sinistra, mentre un ulteriore utilizzo di Emanuelsson dietro le punte metterebbe l’allenatore livornese a rischio linciaggio da parte della tifoseria. L’olandese, finalmente inquadrato come terzino, siederà in panchina, insieme al suo collega di ruolo Mesbah: con tre attaccanti di ruolo più Seedorf in mediana, Allegri preferisce Antonini – meno terrificante in fase di copertura, seppur anche lui prettamente inguardabile – rispetto all’algerino, che ha dato prova in Coppa Italia di giocare più da ala. Non lo biasimo.

Per il resto, davanti ad Abbiati, la difesa sarà completata da Abate, Nesta e Mexes, mentre il centrocampo – se Ambrosini, come sembra probabile, non recupererà dalla febbre, sarà presidiato dall’autore del gol del pareggio di Coppa Italia, insieme a Van Bommel e Nocerino. Capitan Ambrosini sembra comunque destinato alla panchina, dove siederà accanto ad Inzaghi. Pippo, pur non utilizzato in Coppa Italia, è pronto a scalpitare per un posto da subentrato – conoscendo i ritmi di Allegri nei cambi, ciò dovrebbe avvenire intorno al 92°. In panchina anche Maxi Lopez, ma personalmente non sono così sicuro che possa entrare.

Per i ragazzi, dunque, un canonico 4-3-1-2. Schema scelto anche da Ballardini: e c’è da stare attenti, perché, se la difesa dei sardi non sembra un granché (da segnalare ancora Ariaudo out, giocherà Astori), dalla mediana in poi le cose cambiano, e di molto. Dessena e Nainggolan in mediana insieme a Conti, pronti a supportare Cossu sulla trequarti e in attacco Ibarbo (in forma strepitosa) e Larrivey, il quale, essendosi ricordato da qualche settimana di essere un giocatore di calcio e non un ruminante per i campi di mezza Italia [dovrebbe essere successo, dicono alcune fonti, dopo un’intossicazione da erba sintetica a Novara], è pronto a deliziare con i suoi colpi da maestro del calcio anche la platea di San Siro, a scapito del neoacquisto Pinilla, destinato ad accomodarsi in panchina, almeno all’inizio.

Ma, Larrivey o no, calciatori o schiappe, Maxi Lopez o Tevez, cene di Galliani o no, mercato o no, nuovi arrivi o no, grandi nomi o no, poco ci deve importare. Queste sono le partite da vincere. Nonostante tutta questa pressione, nonostante un arbitro come Brighi (con cui abbiamo vinto solo due volte in 7 precedenti, e che non è mai stato benevolo nei nostri confronti), le dobbiamo vincere. 

MILAN – CAGLIARI, San Siro, domenica 29 gennaio, ore 20.45
MILAN: Abbiati; Abate, Nesta, Mexes, Antonini; Seedorf, Van Bommel, Nocerino; El Shaarawy; Ibrahimovic, Robinho. (Amelia; Mexes, Mesbah; Emanuelsson, Ambrosini; Inzaghi, Maxi Lopez). All. Allegri.
CAGLIARI: Agazzi; Pisano, Agostini, Astori, Canini; Dessena, Conti, Nainggolan; Cossu; Ibarbo, Larrivey. (Avramov; Gozzi, Perico; Ekdal, Ceppellini; El Kabir, Pinilla). All. Ballardini.
Arbitro: Brighi (Nicoletti, Musolino; Candussio).

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

33 Comments

  1. Parole sante. Queste sono le partite da vincere. Altro che fascino da supersfida… mi farà tenerezza vedere Superpippo sull’ennesima panchina, ma se accanto a lui Allegri piazzasse di nuovo il nipotino di Mubarak e la partita non dovesse indirizzarsi subito per la tangente prevista da tutti i calendari Maya… allora ci sarà da storcere il naso. (Non il nostro però…)

  2. Dopo aver visto che alla Juve le distrorsioni si recuperano in una settimana e da noi in un mese, sto iniziando ad arrendermi.

    E’ il loro anno.
    Pensiamo a superare 40 punti e salvarci.
    W la Galina.

  3. buongiorno

    il Cagliari è un avversario pericoloso , due settimane fa ha costretto la Juve al pari a Torino

    preoccupa anche i problemi fisici di Thiago Silva , è un mese che non sta bene che si trascina un problema e lo staff sanitario non lo ha risolto

    il loro anno ? LPF questa affermazione la metta in memoria , che poi tra qualche mese te la ricordo

    ragazzi vinceremo lo stesso il campionato , la nostra squadra è nettamente più forte

    bisogna essere ottimisti e credere nei propri giocatori , queste 3/4 partite saranno durissime per le assenze ma la condizione fisica è ottima dei giocatori che andranno in campo

    i test svolti a Milanello in settimana hanno dimostrato che i nostri sono tonici

    e poi abbiamo Ibra ed il Faraone non scherziamo

    forza e sempre MILAN

  4. Ma questi son fatti di gomma! Han fatto metà campionato con 5 difensori in organico e nessuno si è infortunato, ora recuperano in una settimana le distorsioni… 😐

    Comunque ho detto una stronzata, 40 punti già li abbiamo. Possiamo andare tutti al mare – tutti al mare con il Pupone.

    1. fabregas11_robinhood 29 Gennaio 2012 at 10:55

      lpf aspettiamo prima che il pupone faccia i suoi 40 puntoni e andaimo, la valigia è pronta!

    2. Diavolo1990

      A quelli gira veramente tutto bene. Il sospetto che vogliano restituirgli il 2006 è tanto

  5. fabregas11_robinhood 29 Gennaio 2012 at 11:01

    lpf appena puoi vieni su msn che dobbiam organizzare il viaggio

  6. Io vedo troppa sottovalutazione nei confronti della Juventus.

    Ok,non avrà sti giocatori fantasmagorici,ma è in una condizione psicofisica a dir poco eccellente,alcuni giocatori (penso ad es. a Barzagli) stanno vivendo una stagione fantastica e priva di errori,non hanno problemi di infortuni nell’uomo chiave (Pirlo) e soprattutto si vede lontano un chilometro che eseguono alla lettera gli ordini dell’allenatore: la squadra è veloce,compatta,pressa alto,si ripropone con velocità compensando certe mediocrità tecniche con la disciplina tattica.

    Se la Juve esce indenne dallo scontro diretto di San Siro ce la può fare.

    1. Diavolo1990

      Matto la Juventus se non corre e tiene alto il ritmo diventa una squadra mediocre.
      Va detto che gli sta girando veramente TUTTO bene: calendario, arbitri, infortuni altrui.
      Però rimane la corsa. Penso che questo ritmo per 38 giornate a meno di doping non lo tengano.

      1. Dobbiamo cercare di rimanere attaccati, verso marzo-aprile crollano…

        1. Mah….giocano su un fronte solo visto che la Coppa Italia non è un problema in quel senso. Se le milanesi vanno avanti in Champions il peso della differenza del doppio impegno può essere decisivo.

          Non si capisce in base a cosa dovrebbero crollare tra Marzo e Aprile a meno che una miriade di infortuni non li colpisca senza dimenticare che si parla di giocatori dall’età media non alta.

          Io cmq non sottovaluto sebbene resti convinto che il discriminante vero lo si vedrà l’anno prossimo quando avranno il doppio impegno sebbene sembra che possano anche permettersi una certa attività sul mercato a differenza del Milan e soprattutto dell’Inter che o non prendono proprio nessuno (Inter) o sono subordinati ad una cessione per fare un acquisto (Milan).

          Qualcuno potrà storcere il naso all’idea di gente come Pepe e Bonucci con lo scudetto sul petto,ma chi capisce di calcio sa che questa sarebbe la certificazione del fatto che ormai l’elemento condizione atletica è il fattore decisivo nel calcio moderno al netto delle giocate del fuoriclasse che ti risolve la partita (vedi Ibra).

  7. Diavolo1990

    Secondo Canale milan stasera gioca ancora emanuelson sulla trequarti.
    Ma è scemo o cosa?

  8. Ha ragione Matto!

  9. adler

    Nella giornata che segna l’aggancio dell’Inter al 3 posto è inutile dire che dobbiamo vincere.
    Non vedo la partita di oggi, come una delle più impegnative anche grazie alla pessima difesa del Cagliari. Speriamo bene.

  10. Mi dicono dalla regia, febbre per Ibra, risentimento per Binho.

    3, 2, 1 … via con le madonne!

    1. …mi sa m’han detto una troiata dalla regia…

      1. fabregas11_robinhood 29 Gennaio 2012 at 17:00

        Che regia farlocca hai! 😐

        1. Di solito è buona, oggi stava un comunista… 🙄 🙄 🙄

        2. fabregas11_robinhood 29 Gennaio 2012 at 17:08

          con chi te la fai 😐

        3. Vatti a fidare… 😳

  11. Diavolo1990

    Il prescritto non canta più!

  12. Cosmi allenatore vero, insegna al non allenatore come battere l’ Inter.

    A sky dicono che gioca culonio, Van Bommel e Ambrosini. Il faraone ed Emanuelson in panchina.

    Gli allegriani continuano a fare danni

    1. Aspetta almeno di vedere il risultato finale e come si comportano, no?

  13. Ma Dio sdheerfhirwfhksdcbdvfbhf hbhbfhglfiregrehchbvygiregbrefubv fvhkefhbkrefbdchbc hdf hjhkvh jbj jvjvbsdkvhfdghfuhg jv kjvvncbvjfvhjfdhv bv v vdjvkjvbvbhffhbghfdb ghfghfbgjfkgfgjfngmcvnvnfjgnfjlghfgfljngfjdnvmcnvjf jfgfbnjjfnvmfnvfdhgfdjhg jgjfhgfgjfhgjnvfdmgnfgmnfgjujnv hjfhjkghajdhgfjkv hvfjvfmnvmcvnjfhf hfdjhbjfk!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Parata di Benassi.

  14. Diavolo1990

    Abbiati; Abate-Nesta-Mexes-Antonini; Ambrosini-Van Bommel-Nocerino; Seedorf; Ibra-Robinho.

    @matto
    Non giocare con le scimmie finché non hanno scritto Shakespeare.

    1. ma è ufficiale questa formazione ?

      se fosse questa Nocerino gioca a destra e non a sinistra

      il faraone in panchina è uno scandalo

  15. Di El Sharawi fuori ne vogliamo parlar?

  16. Diavolo1990

    Su Sky si stavano chiedendo se la Juve fosse o meno riuscita a colmare il Gap.
    Non con noi, ma col Barça di Guardiola!

  17. Secondo Canale milan stasera gioca ancora emanuelson sulla trequarti.
    Ma è scemo o cosa?

    Cosmi allenatore vero, insegna al non allenatore come battere l’ Inter.
    A sky dicono che gioca culonio, Van Bommel e Ambrosini. Il faraone ed Emanuelson in panchina.
    Gli allegriani continuano a fare danni

    ma è ufficiale questa formazione ?
    se fosse questa Nocerino gioca a destra e non a sinistra
    il faraone in panchina è uno scandalo

    Di El Sharawi fuori ne vogliamo parlar?

    Continuate a dare aria alle trombe, voi grandi intenditori di calcio che parlate solo per partito preso. Intanto Allegri va avanti col Suo Milan!

    1. Diavolo1990

      La squadra era messa a cazzo, per fortuna che abbiamo un grande organico.

      1. Coso, mesa a cazzo o no, ha sempre ragione lui: 3 a 0!
        Speriamo che sia sempre messa a cazzo così!

        1. Diavolo1990

          Han ragione i giocatori. Se Ibra è forte non è per merito di Allegri

        2. Ho capito, da bravo intenditore di calcio, anche tu sei come dna: se vince, merito dei giocatori che si autogestiscono. Se invece perdono, è colpa di Allegri!
          Direi che non fa una piega!

Comments are closed.