San Siro, ore 20.45. Siamo o non siamo quelli del Palermo? L’occasione per saperlo arriva subito, a soli tre giorni dalla bella vittoria di Sabato. L’avversario il Bate Borisov – campione di bielorussia da cinque anni ininterrotti a completare, dopo il Viktoria, il poker di campioni nazionali che – secondo la logica mourinhana – rende il girone H il più difficile della Champions League. Due i precedenti – nella lontana coppa UEFA del 2001/02: 4-0 a San Siro e 2-0 a Minsk – troppo lontani per fare testo se non per certificare quanto stasera sia necessaria una vittoria che – con la scontata e contemporanea vittoria del Barcellona ci permetterebbe una agile qualificazione – quasi aritmetica a meno di catastrofi nel girone di ritorno.

Attenzione però ai bielorussi che già misero in difficoltà la Juve nell’ultima esperienza in Champions League dei bianconeri e che arrivano da un risultato bugiardo – lo 0-5 contro il Barça, bugiardo per il motivo che tre di quei gol sono arrivati da distrazioni ed errori individuali (papere) che difficilmente rivedremo stsera. A questo aggiungiamo che il Bate – realisticamente impegnato nella corsa al terzo posto – punterà a strappare lo 0-0 da Milano colpendo in contropiede e snaturando il suo 4-3-3 abituale in un 4-1-4-1 o 4-5-1 che dir si voglia, insomma un catenaccio come quello già visto dai cechi tre settimane fa.

Più che a una gara di Champions quindi assomiglierà ad una di campionato – e per questo non si può non fare a meno di Ibrahimovic prima sicurezza dell’attacco rossonero di fianco al ritrovato Robinho – concedendo così un turno di riposo a Cassano in vista della gara contro il Lecce – per lui un autentico derby. Dietro di loro Boateng sulla trequarti, Aquilani e Nocerino con Van Bommel (Seedorf ancora non convocato per l’infortunio) mentre in difesa dovrebbe esserci un turno di riposo anche per l’acciaccato Thiago Silva (niente di grave – domenica sarà in campo regolarmente) con Nesta e Yepes in campo dal 1′, Abate e Antonini sulle fasce – mentre Mexes scalpita in panchina, pronto ad esordire con la Maglia rossonera.

Chiudo il post facendo un altro ringraziamento – se infatti ieri bari2020 vi ha presentato la nostra pagina Facebook che curerà personalmente oggi è il momento di twitter – su cui siamo attivi da più di sei mesi e sul quale nella giornata di ieri abbiamo superato i 500 followers rimanendo per distacco il blog milanista con più seguito (248 followers Milannight, 148 Milanday) sulla piattaforma twitter. Complimenti a tutti, sperando di vedervi più attivi anche sul blog!

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

17 Comments

  1. Non gioca Seedorf = vinciamo? 🙂

  2. sembra che giocano gli stessi di sabato sera

    anche Bonera purtroppo

    1. Ho letto di mexes dal 1′

  3. Il BOA non sarà trequartista ma torna a centrocapo

  4. alleluia. Il Boa torna a fare il suo ruolo naturale e lascia la trequarti non proprio a un trequartista ma uno che sicuramente ha più senso di lui in quel ruolo. Il Boa a centrocampo per accantonare definitivamente Seedorf’ speriamo!!!!!!!!!!!

  5. DNA

    non sono sicuro che Boateng giochi meglio a centrocampo

  6. Si comunica che è stato fixato il problema al plugin dei messaggi privati e riattivato tale plugin

  7. io non ho dubbi in proposito. Per me come mezzala è il top e se solo giocasse li quelli della rosa scarsa morirebbero di stenti

    1. questa sera ho solo paura di Bonera e abbiati

      non è che con il primo con il solito rimpallo fa segnare la punta avversaria ?

  8. Beh ve le ho fatte vedere le statistiche con o senza Bonera no? 🙂

  9. fabregas11_Robinhood 19 Ottobre 2011 at 19:54

    binho in panchina! boa trequartista!

  10. fabregas11_Robinhood 19 Ottobre 2011 at 19:57

    e gioca taiwo!

  11. se non fa almeno un allegrata a sera n0on è contento…cazzo è Robinho in panchina?

    1. Oggettivamente: una stronzata?

  12. Bene fatto il nostro dovere. Postpartita a breve

  13. era meglio boa a centrocampo e Robinho sulla trequarti.

    Comunque queste si che sono discussioni. Meglio il Boa o Robinho sulla trequarti? Antonini o Taiwo?

    Cazzo e Zambrocco e ZIDORF (milan night docet)??

    dopo la partita di stasera immagino le seguenti reazioni:

    Elbonito lo immagino pentirsi in ginocchio sui ceci per aver detto più volte che questa squadra non era competitiva per tutto e mandare le rose a Nocerino e Aquilani.

    Camisa si starà ancora chiedendo come il risultato di stasera sia stato possibile non essendoci stati Seedorf, Pirlo, Zambrotta, Gattuso in campo.

    zio mediterà di cambiare avatar. Dopo aver visto che la differenza fra il vedere un grande Milan e un Milan di merda è solo se il Milan è allenato oppure no potrebbe anche meditare il suicidio. Rimetere in discussione tante teorie del cazzo date per assodate deve essere dura.

    La stampa servatica si affretterà a dire che il Milan non vede l’ ora di riabbracciare Seedorf.

    Galliani dirà che aveva ragione a dire che il momento è bellissimo avendo chiare doti di preveggenza.

    Allegri ringrazierà Buffa per le lezioni di calcio ricevute durante la sosta.

    Matto penserà che il Milan sia in ripresa.

    Gli allegriani diranno che è tutto merito di Allegri ( e ci mancherebbe altro peggio dei berlusconisti ) anche se per loro non era demerito di Allegri quando perdevamo con Gattuso, Zambrotta Seedorf in campo. Misteri della fede.

    Gli anti allegriani ribadiranno che questo Milan se allenato bene è fortissimo. E i fatti danno loro ragione, come sempre del resto e ci mancherebbe altro.

    Comunque bravo Allegri. Pian pianino….ora vediamo cosa combina quando tornano gli infortunati.

Comments are closed.