Per il dispiacere dei gufi quest anno a San Siro non ci saranno Zurighi. Il Milan si sbarazza infatti, dopo del Viktoria Plzen, anche del Bate Borisov e lo fa con una facilità figlia di quella della vittoria col Palermo e ben lontana dalle difficoltà mostrate tre settimane fa contro i Cechi. Una vittoria figlia ancora una volta del possesso palla e del centrocampo – dove Nocerino e Aquilani si confermano in crescita e di un ritrovato Abbiati fra i pali nelle poche occasioni concesse ai bielorussi

PRIMO TEMPO – Nel 4-3-2-1 di Allegri c’è posto per Taiwo sulla fascia sinistra dal 1′, non per Robinho relegato alla panchina e – forse – risparmiato per Lecce. Dietro le punte torna quindi Boateng mentre Bonera prende il posto di Thiago Silva al centro della difesa. Subito chiaro nei primi minuti il copione della gara – col Milan a fare la partita e i bielorussi a provarci in contropiede arriva dopo 4′ la prima occasione con Aquilani che tira poco fuori dallo specchio al limite dell’area piccola: sarà proprio il romano ex Juventus al 12′ a prendere un palo con il gol che sembra sempre più aleggiare nell’aria di San Siro. Esce invece il Bate dopo 20 minuti e si rende pericoloso al 32′ quando su un rinvio, con sufficienza, di Abbiati Van Bommel perde il pallone a centrocampo ma Bressan si fa ipnotizzare da Abbiati. Vale però la legge del calcio – gol sbagliato, gol subito – e Ibrahimovic punisce subito raccogliendo una palla al limite dell’area e insaccandola al volo alle spalle di Gutor.

SECONDO TEMPO – Il Bate prova il forcing per cercare il pareggio in avvio di ripresa, Abate perde palla passandola in orizzontale ma Abbiati riesce a parare anche Bordachev. Salta il pressing della prima parte di gara, il Bate riesce a trovare spazio a centrocampo, complice la corsa di Nocerino e Taiwo che lascia scoperta molto spesso la difesa. Esce Cassano, entra Robinho – segnale che Allegri la vuole chiudere, ma riesce a farlo solo una decina di minuti dopo quando Kevin Prince Boateng mette a segno un gran diagonale dalla distanza che colpisce la traversa e si insacca in porta, cogliendo il primo gol in Champions League. Da quel momento in poi solo passerella, che vede anche Philippe Mexes esordire con la maglia del Milan e ritornare in campo dopo il pesante infortunio al crociato. Vince anche il Barcellona in casa contro il Viktoria con lo stesso risultato ottenuto dai rossoneri tre settimane fa a San Siro – ponendo un solco importante nel girone H che ora vede il Milan al comando a 7 punti – gli stessi del Barcellona e Bate e Viktoria a sei lunghezze di distacco.

CONSIDERAZIONI – La migliore l’ha fatta Galliani nel postpartita a Sky: “quello con 12 giocatori fuori non era il Milan“. Troppi i giudizi sparati a casaccio su una squadra incompleta e partite disputate in una precaria condizione fisica. Buona la prova di Taiwo, anche se rivedibile la fase offensiva – soprattutto in fase di finalizzazione, buona anche quella di Aquilani finalmente nel suo ruolo e di Nocerino in crescita. Insomma i tre acquisti non sono le pippe che qualcuno ha voluto credere che fossero ma tre buoni innesti che devono solo attecchire in questo Milan. La squadra sta crescendo di condizione riuscendo a mantenere possesso palla e pressing alto per tratti della gara. Molta sufficienza in fase difensiva, con alcuni errori evitabili che potevano essere fatali con squadre di caratura superiore. Sufficienza stirata anche per Bonera nettamente preferibile al centro della difesa piuttosto che in posizione di terzino sinistro – posizione che con Taiwo, Antonini e Zambrotta in questo ordine rigoroso mi auguro non vada più a occupare. Non siamo comunque al Top, ma in questo momento e per la caratura delle avversarie che andremo ad incontrare fino alla sosta la condizione attuale può bastare e avanzare, per quanto riguarda invece la Champions League, il primo posto del girone del Barcellona diventa sempre più una concreta possibilità, e non più un miraggio irraggiungibile.

MILAN-BATE BORISOV 2-0 (Primo tempo 1-0)
MARCATORI: Ibrahimovic al 33’ p.t.; Boateng al 25’ s.t.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta (dal 40’ s.t. Mexes), Bonera, Taiwo; Aquilani, Van Bommel, Nocerino; Boateng (dal 33’ s.t. Emanuelson); Cassano (dal 17’ s.t. Robinho), Ibrahimovic. (Amelia, Zambrotta, Antonini, Yepes). All. Allegri.
BATE BORISOV (4-4-1-1): Gutor; Yurevich, Simic, Radkov, Baga; Kontsevoi, A.Volodko, Likhtarovich (dal 21’ s.t. Olekhnovich), Bordachev; Bressan (dal 32’ s.t. Pavlov); Kezman (dal 26’ s.t. Skavysh). (Chesnovski, Gordeychuk, Aleksiyan, Kurlovich). All: Goncharenko.
ARBITRO: Hagen (Nor), assistenti Nebben e Andas.
NOTE: spettatori 66.040 per un incasso di 1.612.314,00euro. Ammoniti Nocerino per c.n.r., Bordachev, Simic per gioco scorretto. Angoli 6-4-. Recuperi: 1’ p.t., 3’ s.t.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

45 Comments

  1. Diavolo1990

    dopo la partita di stasera immagino le seguenti reazioni:

    Elbonito lo immagino pentirsi in ginocchio sui ceci per aver detto più volte che questa squadra non era competitiva per tutto e mandare le rose a Nocerino e Aquilani.

    Camisa si starà ancora chiedendo come il risultato di stasera sia stato possibile non essendoci stati Seedorf, Pirlo, Zambrotta, Gattuso in campo.

    zio mediterà di cambiare avatar. Dopo aver visto che la differenza fra il vedere un grande Milan e un Milan di merda è solo se il Milan è allenato oppure no potrebbe anche meditare il suicidio. Rimetere in discussione tante teorie del cazzo date per assodate deve essere dura.

    La stampa servatica si affretterà a dire che il Milan non vede l’ ora di riabbracciare Seedorf.

    Galliani dirà che aveva ragione a dire che il momento è bellissimo avendo chiare doti di preveggenza.

    Allegri ringrazierà Buffa per le lezioni di calcio ricevute durante la sosta.

    Matto penserà che il Milan sia in ripresa.

    Gli allegriani diranno che è tutto merito di Allegri ( e ci mancherebbe altro peggio dei berlusconisti ) anche se per loro non era demerito di Allegri quando perdevamo con Gattuso, Zambrotta Seedorf in campo. Misteri della fede.

    Gli anti allegriani ribadiranno che questo Milan se allenato bene è fortissimo. E i fatti danno loro ragione, come sempre del resto e ci mancherebbe altro.

    Quoto dna dal commento precedente tranne la parte sul Camisa che non mi pare sostenitore del comitato

  2. un pochino secondo me si…ma era di affetto nei suoi confronti. Fra me e lui c’ è un piacevole rapporto di amore e odio. Questioni di filosofie.

    Comunque le sue fisime per i senatori le ha sempre avute. Lo può confermare lui stesso 🙂

  3. Diavolo90,tu te ne intendi di elaborazione di immagini digitali con MATLAB??

    Puoi darmi una mano?

    1. Diavolo1990

      Matlab ce l’ho ma non lo so usare nemmeno per far 2+2 attualmente

      1. Grazie lo stesso,non importa,vedrò di arrangiarmi.

  4. tatticamente stasera ha vinto il calcio prima che il Milan.

    Squadra solida in tutti i reparti con i giusti uomini nei giusti ruoli. Al massimo avrei messo Robinho sulla trequarti e il boa a centrocampo.

    Abbiamo dimostrato che se giocano i titolari e se stanno fuori le riserve e se giochiamo con una certa organizzazione regnamo incontrastati.

    Ottimo sfruttamento delle fasce, ottimo il pressing organizzato alto, senza però rinunciare ad aprire gli spazi, sfruttando tutto il campo, ottimi inserimenti da dietro, buon possesso, gioco veloce, dominio fisico, buon attacco con Ibra che ha ormai accantonato definitivamente il ruolo di prima punta per un più consono ruolo indefinito ruolo offensivo a girare in torno all’ area.

    Ottimo Aquilani (altro che Pirlo, fra i 2 c’ è un abisso), buonissimo Nocerino in miglioramento costante. Bene Tay.

    Bene Allegri che non ha nemmeno sbagliato il tempo dei cambi. Ha fatto il cambio al 60′ quando lo avevo pensato io. Incredibile. In genere ci arriva sempre 20 minuti dopo di me se ci arriva a fare i cambi e spesso li scazza. Incredibile

    1. Vedo con piacere che qualcuno è d’accordo con me su Aquilani…

  5. Michele Bufalino 20 Ottobre 2011 at 03:44

    bella partita, vittoria meritata. Boateng strepitoso. Ibrahimovic imperioso. Mi è piaciuto tanto anche Cassano, ha fatto delle grandi giocate.

  6. Il Barça visto ieri sera è battibile o almeno pareggiabile. E’ la stessa squadra della partita contro il Milan: impetuosa, tanto possesso palla, ma alla fine scarsa finalizzazione, tocchetti di sufficienza e un paio di errorini difensivi che, quelli davvero, potrebbero pagare contro i rossoneri.
    E in più al ritorno giocheremo a San Siro: già, il primo posto nel girone non è una chimera.

    1. bari

      verissimo il barca in una partita secca si può battere

  7. grande DNA da straquotare

    direi che adesso per Lecce saranno riconfermati Aquilani e Nocerino e forse anche Taiwo
    un giocatore che si sta piano piano ambientando

    con il rientro dagli infortuni di Robinho e Boateng che piano piano stanno ritrovando la condizione altro Milan , mi dispiace per Cassano ma finirà di nuovo in panchina perchè troppo statico e non salta mai l’uomo

    considerazione importante
    alla fine se si va a vedere l’Undici in campo nel secondo tempo , la squadra si è svecchiata a parte Nesta e V. Bommel , sono tutti giovani ed i senatori tutti fuori
    vedi Seedorf Gattuso Ambrosini Inzaghi

    è iniziato il vero rinnovamento ? lo vedremo nella partita con il Lecce , in caso di risultato positivo direi proprio che abbiamo svoltato

  8. Diavolo1990

    A proposito di Elbonito: volete farvi due risate?
    http://www.rossonerosemper.com/2010/08/10/boateng-e-bocchetti/

  9. diavolino

    tutti noi abbiamo preso certe tranvate , chi non le ha prese ?

    cmq si affaccia un nome nuovo con insistenza per il mercato di Gennaio

    un centrocampista alla Van Bommel un certo Oscar giocatore brasiliano di anni

    19

    ricordo di averlo visto giocare questa estate contro il Milan in un torneo in Germania

    ma mi sembrava la bella copia di Felipo Melo

    costa poco quindi probabile trattativa del Milan

  10. Secondo me è una vera e propria ossessione la tua.

    Non so che dire.

    Seedorf, Zambrotta, Gattuso, Ambrosini ecc… A mio modo di vedere e in determinate circostanze sono ancora utili.

    Questo non fa di me un’idiota, nè un amante dei senatori.

    Semplicemente uno che non ragiona a compartimenti stagni come te.

    E non c’è amore e odio… Semplicemente m’indispone il fatto che tu non capisca mai una ceppa di quello che sostengo io.

    Stop.

    1. Diavolo1990

      Utili sì – come riserve fuori dall’11 titolare non ne esistono forse di superiori al mondo. Ma la loro dimensione deve essere quella del quarto d’ora a partita

      1. diavolino

        condivido

        come riserve i senatori vanno bene ,

        ma come titolare Seedorf non va bene perchè Mocerino verrebbe spostato a destra dove rende meno ed Aquilani ha più corsa di Clarence

  11. è lo stesso paragone per cui giocherà titolare Robinho e non Cassano

    perchè il primo si muove e non è statico e salta l’avversario

    Allegri predilige giocatori che oltre alla classe abbinino anche la corsa ,

    non per niente stravede per DE ROSSI ed HAMSIK

  12. Ieri sera sono andato allo stadio, be che vi devo dire ci sono due nomi su tutti, che se condo me fanno la forza di questa squadra Robhino e Abate, quando il milan gioca con entrambi la squadra diventa dinamica senza diventa tutto molto più difficle, e cmq sia ci manca sempre un costruttore del gioco, ma finche le gambe dei nostri eroi tengono ogni cosa è possibile.

    1. domanda a Silvio

      ma è una mia impressione o il pubblico di San Siro ieri sera ha fatto di tutto per incitare Taiwo ?

    2. anche Mexes ?

      ma bene , siamo sulla buona strada allora

      1. be sostenere due nuovi acquisti non mi sembra un peccato, ti posso dire che per quanto riguarda tay visto dal vivo ha fatto i giusti movimenti per quanto riguardo la fase offensiva mentre in fase difensiva non ha ancora imparato bene, per mexes ha giocato troppo poco per dire cosa potrà fare

  13. prima di tutto, anche se in ritardo, complimenti per la nuova veste del blog!

    In effetti è la seconda partita che giochiamo senza Zambrotta, Seedorf, Gattuso, Ambrosini, Inzaghi e…Pirlo e le cose non sono andate così male.
    E’ presto per dire che abbiamo svoltato però quanto meno sembra che non abbiamo sbagliato strada.
    Domenica a Lecce avremo qualche risposta in più sono dieci anni che non ci vinciamo ed ultimamente siamo stati spesso in difficoltà quindi sarà un ottimo banco di prova.
    Nocerino a sinistra è migliorato molto ed aquilani sta crescendo e tutto il centrocampo ne ha acquistato in mobilità, avanti così.
    roberto

    1. Diavolo1990

      Grazie Roberto, sempre un piacere leggerti 🙂
      Hai visto l’intervista di Ibra del dopo gara?
      Anche Galliani si è stizzito per l’attacco mediatico
      Ci han fatto credere morti per tentare di tagliarci fuori psicologicamente ma ne siamo usciti

  14. Diavolo1990

    Avviso che sabato posterò comunque il mio pensiero sui nuovi e i vecchi, dopo il doveroso approfondimento sulle altre di Champions domani a cura di bari.

  15. quest’anno è in atto un tentativo mediatico di non far vincere le due squadre Milanesi

    certi arbitraggi mai a favore delle milanesi inducono a pensarlo

    e di favorire spudoratamente la vecchia signora

    domenica il Chievo ha subito due furti a mano armata

    Roberto ci manca un sostituto di Van Bommel ed Abbiati con quei rinvii alla cazzo ogni tanto mi preoccupa

    1. Diavolo1990

      Boldi concordo.
      L’arbitraggio di verona è passato sotto silenzio.
      Fosse successo al Napoli ne sentiremmo ancora parlare adesso.
      Non va bene, e mi rende inquieto questa cosa.

      1. diavolino

        che i media non ne parlino è inquietante

  16. intanto si pensa al mercato

    e questo Oscar mi lascia perplesso , meglio Montolivo subito a Gennaio

  17. Le posizioni tue storiche sono state:

    Difesa ferrea di Ancelotti. Difesa ferrea di Allegri e innumerevoli difese ai senatori quando altri utenti proponevano con ragione alternative.

    Mi spiace che la cosa t’ indispone ma più volte hai sintetizzato ironicamente il seguente concetto nei miei confronti.

    Alle idee “rivoluzionarie” di dna preferisco i senatori, le idee di Ancelotti, Allegri e perfino la gestione di Galliani.

    E’ mia premura ribadirti altrettanto ironicamente che visti i risultati sono giuste determinate idee. Fermo restando che considero Seedorf diversamente dagli altri. Almeno lui lo considero una riserva di lusso

  18. Diavolo1990

    Ma ci sono dei problemi coi commenti nidificati o sbaglio?

    1. si ci sono problemi li porta in basso come nuovo commento

  19. No no no.

    Tu non capisci.

    Io non rinnego nemmeno una parola delle eventuale difese che ho svolto ai suoi tempi, ora o in futuro.

    La differenza è che sono prive di preconcetti.

    Ad ognuno riconosco meriti e difetti. Indistintamente.

    E’ così difficile da recepire questa cosa?

    Evidentemente sì.

  20. Si Diavolino ci sono, ma in generale.

    I commenti mi paiono tutti in ordine sparso, senza un criterio.

    Prova a vedere cosa sta succedendo.

    1. Diavolo1990

      LPF ha messo per errore non approvato un commento a cui Boldi aveva già risposto, il commento riapprovandolo deve avere cambiato numero identificativo.
      Metto per adesso in moderazione temporanea i due commenti di Boldi e Silvio, tra un’oretta fixo.

  21. quando mai ti ho dato dell’ incoerente o di quello che non ammette le cose dette?

  22. comunque la differenza fra un grande Milan e un milan di merda è tutta nella presenza di 3-4 giocatori.

    Senza di loro fra i piedi la squadra gira e tiene anche ai cali fisici dei singoli.

    Cassano inamovibile.

  23. Diavolo1990

    Fixati e rimessi i commenti di silvio e boldi 😉

  24. fabregas11_Robinhood 20 Ottobre 2011 at 18:48

    manco ad usare matlab sei capace, cazzo mi studi!!!!!

    su ieri questo ottimo boateng io non l’ho visto, prima del gol, ha giocato poco in fase di non possesso e in fase di possesso voleva fare la giocata ad effetto, ma non ha i piedi per farla.per me deve abbassare un po la cresta, umile come l’anno scorso, e farà strada… prendere più esempio da abate robinho ecc.. che da ibra ( lui se lo può permettere)….

    1. Quoto!

  25. fabregas11_Robinhood 20 Ottobre 2011 at 19:00

    cmq farei riposare van bommel, è alla frutta, ma lui non va criticato, si possono criticare ed insultare solo i seedorf e gli ambrosini di turno…

    1. Quoto!!

  26. Diavolo1990

    NUOVO HEADER!

  27. Diavolo1990

    Si hanno notizie di Bari? Dovrebbe postare domani

  28. finalmente torna ad essere un blog su certi livelli

  29. Si, rasoterra!

Comments are closed.