Tocca a loro

Adriatico, ore 20.45. Si chiudono questa sera a Pescara le qualificazioni della Nazionale con una partita ininfluente ai fini della qualificazione. L’Italia già qualificata – e prima – affronta infatti l’Irlanda del Nord aritmeticamente eliminata. Il confronto servirà solo ad aumentare eventualmente il rapporto punti/partite giocate per ottenere un sorteggio più favorevole nella seconda fase. In prima fascia con Polonia, Ucraina (organizzatori) e Spagna (campione in carica) dovrebbe infatti andarci la Germania mentre il pericolo della terza fascia non dovrebbe toccarci. Con tutto il rispetto di una formazione che schiererà quindi molte seconde linee – non Cassano che viene invece fatto giocare con continuità nonostante la penuria offensiva a Milanello.

Gli occhi andranno quindi alle squadre che ancora devono staccare il biglietto per la qualificazione alla rassegna continentale – due le possibilità: il primo posto diretto e il secondo che qualifica agli spareggi (eccetto la migliore seconda, qualificata direttamente). Nel gruppo A in testa la Germania, a punteggio pieno ospita un Belgio costretto a vincere per non vedersi scavalcare dalla Turchia, nel B è fatta per la Russia a cui basterà battere in casa una Andorra a zero punti per passare mentre l’Irlanda del Trap ha a disposizione due risultati su tre per il secondo posto in casa contro l’Armenia. Nel D la Francia si gioca sorprendentemente il primo posto in casa contro la Bosnia – meno sorpresi dal fatto che la squadra balcanica può contare su una prima punta del calibro di Dzeko. A punteggio pieno nel gruppo E l’Olanda, altra squadra dal percorso netto che dovrà vedersela contro la Svezia – senza Ibra – comunque già sicuramente seconda in virtù del miglior confronto diretto contro l’Ungheria. La Grecia dovrebbe invece vincere agilmente il girone più scarso, quello F – girone che qualificherà la Croazia probabilmente agli spareggi dato il facile impegno casalingo contro la Lettonia. Chiuso il girone G con l’Inghilterra prima e il montenegro di Vucinic agli spareggi, apertissimo per il primo posto invece il girone di Danimarca e Portogallo con i danesi che se lo giocheranno in casa obbligati comunque a vincere con qualsiasi risultato avendo perso 3-1 nella gara di andata. Il gruppo I è invece stato ammazzato dai campioni d’Europa e del Mondo in carica della Spagna con la Scozia in vantaggio di un solo punto sulla repubblica Ceca ma che deve andare a difenderlo ad Alicante, in terra spagnola.

Nel frattempo – consentitemi un off topic – vi consiglio di andare a leggere quanto accaduto ieri sera sul sito del nostro redattore Michele con la Gazzetta dello sport che prima sputtana il sito del Tour de France per aver svelato il percorso in anticipo a causa di un errore, errore commesso dalla stessa redazione di RCS Sport che lascia sulla propria versione inglese il sito del giro d’Italia. Insomma, una piccola soddisfazione su quelli che “nascono interisti” ce la siamo presa pure noi.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.