https://i1.wp.com/news.audi.it/wp-content/uploads/2011/05/audiCup2011_02_704x214.jpg?resize=380%2C177Se lo scorso anno era Londra (Emirates) quest anno tocca a Monaco (Audi) ospitarci nel quadrangolare estivo, quadrangolare che ha un doppio sapore di Champions, sia per la location (Monaco) dove si giocherà la prossima finale, sia per la presenza dei campioni in carica del Barcellona. Entrambe sono rivincite delle ultime due estati con il Bayern che proprio in questa coppa battè per 4-1 il Milan di Leonardo. Apparentemente una debacle, in realtà la prima delle innumerevoli goleade subite dal brasiliano nei due anni di panchina (anche se il meglio lo darà sulla sponda nerazzurra, limitandosi al derby e a Manchester su quella rossonera). Si ricomincia col Bayern che sceglie di affrontare noi come primo avversario e non i campioni d’Europa in carica del Barcellona, il quale scontro può sì valere come finale ma può anche non avvenire a seconda di quello che succede nell’altra partita.

L’ALTRA RIVINCITA – Barcellona e Porto Alegre scenderanno in campo prima di noi alle ore 18.15. Anche questa è di per se è una rivincita. L’ultimo precedente è infatti quello della vittoria del mondiale per Club del 2006 dove i brasiliani vinsero trascinati da Pato. Barça che parte con i favori del pronostico, e quindi probabilmente chi tra noi e il Bayern vincerà se lo troverà in finale. Uno scontro coi catalani nella seconda giornata sarebbe quindi suggestivo anche per misurarsi contro quelli che sono la squadra favorita e che, arbitraggi a parte (vedi 2010), ha le maggiori possibilità di tornare qui a fine maggio ad alzare l’altra coppa. L’ultimo test contro i catalani risale proprio alla scorsa estate quando il Milan perse il Gamper (trofeo sentitissimo dal Barça) solamente ai rigori dopo aver imposto il pari al Camp Nou.

CONTRO I BAVARESI – Sarà comunque difficile sbarazzarsi del Bayern Monaco che oltre a partire più avanti rispetto a noi come preparazione (anche per il preliminare di Champions) gode dei favori del pronostico giocando in casa. Rientrano i sudamericani (anche se solo per ragioni di sponsor – dovrebbero giocare il 6). Non convocati Amelia, Flamini, Mexes, El Sharaawy e Inzaghi con i due francesi che ci fanno cominciare la stagione come l’avevamo finita – cioè con un infortunio. Convocati tre giovani tra cui Valoti che molto bene ha fatto contro la Solbiatese. L’anno scorso Allegri diede molto spazio a Strasser e Merkel in queste partite salvo poi preferirgli nella prima parte di stagione tra gli altri un inguardabile Seedorf. A proposito di Seedorf, non si sono fatte attendere in settimana le solite scomode dichiarazioni dell’olandese a cui hanno fatto seguito quelle di Gattuso. Il comitato, mantenuto a suon di rinnovi e conferme, è già tornato?

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.