Finita la pausa nazionali si torna in campo per due delle tre sfide decisive di questo finale di campionato. La prima è la trasferta di Torino in casa della capolista Juve.

Unici assenti dell’ultim’ora Alex Sandro e Mandzukic, ci sono invece Bentancur e Cuadrado in casa Juve. Così come – che strano – Chiellini che aveva saltato la doppia sfida in nazionale. Nei convocati del Milan ci sono tutti i titolari, mancano solo Gomez e il duo Abate-Conti sulla destra mentre si rivede Kalinic che aveva saltato per scelta tecnica il Chievo. Dopo lo 0-2 dell’andata è molto difficile prevedere di fare risultato a Torino; l’ambiente sarà quello classico dove ci si esalta solo sopra di almeno 2 gol salvo poi fischiare perfino le rimesse laterali invertite, con particolare attenzione a Bonucci.

4-3-3 confermato per Gattuso. G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, A. Silva (Cutrone), Calhanoglu. 4-3-2-1 per Allegri con: Buffon; Lichtsteiner, Chiellini, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; D. Costa, Dybala; Higuain. Fischio d’inizio alle 20.45; nel frattempo occhio a Bologna-Roma, Inter-Verona e Lazio-Benevento per le posizioni CL-Uefa. Arbitro della partita Mazzoleni con il duo Massa-Meli al Var. Poi si penserà al derby, tornato ai livelli di polemiche del periodo 2009-12.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014