Mancano 10 alla fine del campionato per capire chi andrà in Champions League. Con 30 punti a disposizione e tre squadre in cinque punti a giocarsi l’ultimo posto disponibile la lotta sembra più che aperta. Abbiamo quindi pensato di fare un’analisi squadra per squadra considerato situazione di partenza, momento e calendario (considerato anche le Coppe)

Roma – Punti 59

La Roma è sicuramente la squadra che ha la situazione migliore sulla carta, partendo quattro punti sopra la Lazio, attualmente ultima qualificata in Champions League e dovendosi far rimontare da due squadre su tre per perdere il posto. Superata una mini-crisi culminata nella sconfitta dell’Olimpico la Roma si è rialzata alla grandissima in Champions dove ha passato il turno con lo Shakthar dopo aver vinto umiliando il Napoli al San Paolo. Il calendario, da qua alla fine, prevede la Juventus a Torino e le partite difficili ma visto il momento abbondantemente alla portata con Lazio e Fiorentina. Il resto – Bologna, Spal, Chievo, Genoa, Cagliari e Sassuolo sono al momento punti in cassaforte. All’80% la Roma parteciperà alla prossima Champions League.

Situazione di partenza: 5/5 – calendario: 3/5 – momento: 4/5 – possibilità: 4/5

Inter – Punti 55

L’Inter parte con un punto in più della Lazio ed ha il vantaggio di avere una partita – il derby – da recuperare. A differenza delle Romane ha anche il vantaggio di giocare senza le coppe sul groppone. Il momento dell’Inter era perlopiù negativo fino alla partita col Benevento dove – complice anche il derby rinviato – l’Inter è riuscita ad infilare due vittorie ed il pari col Napoli. Nonostante un momento no perdurato nella stagione a più riprese va anche detto che l’Inter è stata in grado di non perdere quasi mai in queste partite dimostrandosi comunque un avversario difficile da battere e portandosi a casa punticini che comunque gli consentono di essere ancora lì a ridosso. Il calendario dell’Inter è abbastanza in discesa dato che dopo il derby avrà la Juventus e solamente all’ultima, magari a giochi già fatti per una delle due, affronterà la Lazio. In mezzo tre partite toste come Torino, Atalanta ed Udinese ma anche quattro da punti facili come Cagliari, Chievo, Verona e Sassuolo. Ad oggi hanno più possibilità della Lazio, diciamo un 60% per loro.

Situazione di partenza: 3/5 – calendario: 5/5 – momento: 3/5 – possibilità: 3/5

Lazio – Punti 54

Dalla sconfitta di Milano e la conseguente uscita dalla Coppa Italia la Lazio è in un netto e vistoso calo basti considerare che nelle ultime 7 ha vinto solo con Verona e Sassuolo, perdendo con Napoli, Juventus, Milan e Genoa e pareggiando appunto col Cagliari. Il calendario sorride però ai biancocelesti che da qua alla fine giocheranno sei gare in casa e solamente quattro in trasferta anche se ad Udine, Firenze e Torino (toro). Le sfide più difficili saranno con Roma ed Inter, entrambe di fronte al proprio pubblico – l’unica difficoltà è costituita dall’Europa League dove la Lazio potrebbe andare avanti anche grazie a colpi di sorteggi abbordabili. Ad oggi vedo un 40% di possibilità per i biancocelesti.

Situazione di partenza: 2/5 – calendario: 4/5 – momento: 2/5 – possibilità: 2/5

Milan – Punti 50

Staccata dalle altre tre ma con la possibilità di essere virtualmente a due dalla Coppa vincendo il recupero il Milan parte col miglior momento rispetto alle rivali. Da quando è cominciato il girone di ritorno il Milan ha vinto tutte le partite tranne un pari ad Udine, esattamente come la Juventus capolista. Sul momento va però pesato un calo fisico dovuto forse all’Europa League che ha portato vittorie pesanti sì, ma faticose e tardive con Genoa e Chievo. Quello che probabilmente ci condanna è il calendario: arriviamo a questa situazione non dovendo e non potendo fallire alcuna partita ma con Juventus, Inter e Napoli in tre delle prossime quattro a cui si aggiungono Torino ed Atalanta fuori casa prima della Fiorentina in casa all’ultima. Quattro le gare da tre punti obbligatori: Sassuolo, Benevento, Bologna e Verona. Il Milan in sostanza per andare in Champions League è obbligato a non fallire il derby e vincendo lo stesso possibilmente con più di un gol di scarto per la regola degli scontri diretti (grazie Rodriguez). Data per impossibile la sfida dello Stadium e con una finale di Coppa Italia in mezzo ecco che probabilmente sarà obbligatorio provare a strappare punti al Napoli per provare a sopravanzare Inter e Lazio. 

Situazione di partenza: 2/5 – calendario: 1/5 – momento: 5/5 – possibilità: 1/5

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.