Ottavi quasi centrati (ma mai dire mai) per il Milan di Rino Gattuso che stasera ospita i bulgari del Ludogorets nel ritorno dei sedicesimi di Europa League. Fischio d’inizio alle 21.

Per la prima volta dopo anni non rischierò la formazione ideale, che di solito è un mix delle diverse “possibili formazioni” che si trovano in giro limate e con l’aggiunta dei ballottaggi, limitandomi a parlare dei convocati. E’ prevedibile almeno un parziale turnover, visto lo 0-3 dell’andata, ma è sempre bene non sottovalutare nessuno. Ad ogni modo, nei 19 scelti da “Ringhio” non ci sono i soliti Storari, Conti e Antonelli, così come Musacchio, Calabria e Suso fuori per riposo (eventualmente per la panchina si può sempre chiamare un primavera per cui non ci sono limiti). Ci sono invece Mauri e Kalinic, così come il terzo portiere Guarnone e Franck Kessié che domenica era squalificato.

Nelle “aquile” bulgare ricche di sudamericani, che dopo un inizio fortissimo hanno dovuto capitolare allo 0-1 di Cutrone, non dovrebbero esserci molti cambiamenti. Partita scelta per la diretta in chiaro su Tv8, disponibile quindi per tutti con lo stesso commento di Sky. Arbitro lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco. Nelle altre sfide, il Napoli già con un piede e mezzo fuori va a Lipsia; la Lazio proverà a ribaltare l’1-0 dell’andata contro la Steaua, stesso destino per l’Atalanta che però a Reggio Emilia avrà il vantaggio dei gol in trasferta contro il Borussia Dortmund (3-2 all’andata).

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014