Si torna in campo anche in Europa dopo i primi tre punti ottenuti contro l’Austria Vienna. Saranno i croati del Rijeka gli avversari di stasera del Milan, per cercare da subito di allungare e portare a casa la qualificazione con un po’ di anticipo.

Dopo la sconfitta di domenica a Genova e le varie polemiche di inizio settimana sull’allontanamento di uno dei preparatori è tempo di calcio giocato (per fortuna). Tanti i cambi per risparmiare uomini ed energie in vista della Roma, di fatto restano tre titolari di domenica. Conferma però per il modulo 3-5-2, con: G. Donnarumma; Paletta, Bonucci, Musacchio; Borini, Mauri, Locatelli, Calhanoglu, Rodriguez; A. Silva, Cutrone. Si rivedono Paletta e Borini, esclusi dai convocati Zapata e Biglia mentre ci sono tutti gli attaccanti e il primavera Gabbia a centrocampo.

4-2-3-1 che potrebbe modificarsi in un 4-3-3 per i croati. Prskalo; Vesovic, Elez, Zuparic, Zuta; Bradaric, Males; Kvrzic, Misic, Heber; Gavranovic. Nell’altra sfida del girone l’Aek Atene ospita l’Austria Vienna, dopo aver battuto il Rijeka 1-2 nella prima giornata. Due ex “italiani” e cioè il centrale Zuparic (tre anni e mezzo al Pescara) e l’ala ex Crotone Acosty; unico giocatore con una certa notorietà è l’attaccante della nazionale svizzera Mario Gavranovic. Niente diretta tv in chiaro, su Tv8 andrà Lione-Atalanta sempre alle 21; arbitra la partita l’israeliano Grinfeld per l’ultimo “ritorno”, quello di una vera fase di coppa europea a San Siro.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014