Fischio d’inizio alle 20.45 per la seconda giornata di Serie A, che è anche il ritorno del Milan a San Siro dopo i due “antipasti” d’Europa.

Avversario il Cagliari di Rastelli, di nuovo a pieno organico e senza più scelte tecniche. Sarà la classica sfida contro un muro difensivo da oltrepassare, meno facile di quello che si pensa; si rivedono Romagnoli e Biglia tra i convocati, fa il suo esordio dalla panchina anche Nikola Kalinic. Indisponibile il solo Bonaventura oltre ai quattro “esuberi”.

4-3-3 per il Milan con: Conti, Musacchio, Bonucci, Rodriguez; Kessié, Locatelli, Calhanoglu; Suso, Cutrone, Borini. Rispondono con un 4-3-1-2 i sardi. Cragno; Padoin, Andreolli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Cop, Sau. Arbitrerà Pairetto, Massa e Ghersini addetti al Var. Negli altri campi, dopo le vittorie di Inter e Juventus (e ovviamente la sconfitta della Roma) c’è da segnalare Napoli-Atalanta tra le partite della sera.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

2 Comments

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 27 Agosto 2017 at 15:07

    Una gara da non sottovalutare così come ha già annunciato Bonucci a Skopje negli spogliatoio come prima dichiarazione al termine della vittoriosa partita di EL Non esistono partite ‘facili’ e tanto meno lo sono quelle ds giocare contro ex interisti che ora hanno la proprietà del Cagòliari. Il vento tira in direzione nerazzurra visto che è la seconda domenica consecutiva che gli altri di Milano vengono graziati per la mancata concessione di evidenti penalty. Fosse capitato al Milan d’avere questi ‘aiutini’… apriti cielo…. Pensiamo a vincere la sfida di questa sera…e dopo? Tiremm innanz… con questa squadra .i tifosi, come me, vogliono vincere tutto!

  2. Milanforever

    Quello era l’inizio del Milan più grande della storia.
    Questo non sarà certamente paragonabile a questo. L’unica cosa è non pensare che sia già tutto fatto e tutto pronto per tornare ai livelli più alti.
    Questa sera non sarà semplice, come non lo fu per quel Milan alla prima in casa contro i viola. L’importante è credere che sia giusto quello che si sta facendo.

    PS: Le merde proseguono con il solito culo che non li abbandona mai, ma che molto spesso li fa confondere sul loro valore.
    http://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/milan/30-anni-di-milan_86324-2017.shtml

Comments are closed.