L’Etna. La dimora del dio Vulcano, la fucina delle armi degli eroi.
Gigante nero, dalla natura selvaggia, aspra e difficile. In una parola, magica.
L’Etna, la montagna da scalare. Per arrivare più vicini al cielo, unica cosa ora sopra di noi.
DALLO STADIO ANGELO MASSIMINO DI CATANIA, CATANIA – MILAN
RIPROVIAMO LA FUGA?

https://i1.wp.com/www.calciocatania.com/artman2/uploads/1/wall.jpg?resize=223%2C186

Braveheart tifa Catania

Angelo Massimino, ore 20.45. “Una gara rognosa”. L’ha definita così Allegri ieri in conferenza stampa la trasferta di Catania. Andiamo infatti, dopo Lecce, su un campo tradizionalmente difficile, dove nelle ultime 5 partite, abbiamo vinto solamente 3 volte. L’anticipo al sabato ci impone inoltre la responsabilità di vincere, per non alimentare false speranze nelle inseguitrici che giocheranno dopo di noi. In ordine di classifica, il Napoli affronterà al San Paolo la Sampdoria, la Roma andrà a Bologna, la Lazio avrà già giocato all’olimpico contro la Fiorentina, la Juventus riceverà l’Udinese e infine l’Inter (con 3 squalificati) affronterà in casa il Palermo. Tutte, tranne quella della Roma, partite sul filo di lana dove i segnali che manderemo stasera potrebbero contribuire a spingere il risultato da una parte o dall’altra.

SITUAZIONE INFORTUNI – Come ogni partita ecco l’aggiornamento. Partiamo dalle note dolenti: Boateng rimanda il rientro di almeno un’altra settimana, a Genova, giornata in cui dovrebbero rientrare anche Strasser, Seedorf, Gattuso Amelia e Zambrotta. Potrebbero giocare già Martedì contro la Lazio nell’anticipo dell’infrasettimanale invece Flamini e Abate, che salta quindi la partita di oggi. Pirlo dovrebbe rientrare a Parma, mentre Nesta potrebbe farcela per l’andata contro il Tottenham. Rientrano invece Bonera ed Ambrosini.

PATO – IBRA, ULTIMO TENTATIVO? – Formazione quindi obbligata con, davanti ad Abbiati, Thiago Silva che dovrebbe rientrare al centro della difesa insieme al sempre più sorprendente (non per me) Yepes, Oddo sostituirà Abate sulla fascia destra mentre sulla sinistra agirà Antonini, Ambrosini quindi a interdire a centrocampo con Van Bommel ed Emanuelson alla loro seconda partita rossonera in 4 giorni, davanti RobinhoPatoIbrahimovic, che dovranno dimostrare dopo i passaggi a vuoto contro Lecce e Udinese di saper giocare insieme. Io continuo a ritenere Pato e Ibrahimovic due attaccanti completamente diversi che non possono giocare insieme in quanto Pato necessita più di una formazione votata alla corsa, mentre Ibrahimovic di una formazione fisica e di compagni che fanno movimento attorno, cosa che Pato non fa. E quindi non mi stupirei, se dal 1′, stasera toccasse a Cassano.

CASO SEEDORF – E’ rottura. Vi posso già anticipare che Seedorf lascerà il Milan a giugno per la gioia del popolo rossonero. La goccia che fa traboccare il vaso è stata l’arrivo di Van Bommel, nemico storico di Clarence per carisma nello spogliatoio. Van Bommel infatti è spostato con la figlia di Van Marwijk, attuale CT dell’Olanda che, pare, su consiglio proprio del genero, avrebbe escluso Seedorf dal mondiale di Sudafrica 2010. Non è un caso che a precisa domanda se avesse sentito la conferenza del nuovo numero 4 rossonero lui ha risposto “no, non ho sentito”, Van Bommel ha inoltre chiesto un parere a Snejider che gioca dall’altra parte di Milano e lo stesso Galliani ha ammesso di aver chiesto parere a Ibrahimovic per l’acquisto, sempre più nuovo leader carismatico (oltre che di stipendio) dello spogliatoio. Allegri ha approfittato della situazione mettendo fuori squadra l’Olandese dopo il diverbio di Lecce. E, ne siamo sicuri, difficilmente rientrerà.

NUOVO SITO – Due parole di commiato anche per il nuovo sito. La storia continua. Quella storia nata su splinder, il 9 Ottobre del 2009 con questo Post. Prima o poi torneremo. Perché il calcio è ciclico. Eccoci qua. Era un periodo in cui andava di moda tra i blog rossoneri la linea del disfattismo, dell’anti societarismo a prescindere. Noi abbiamo voluto semplicemente essere noi stessi, raccontando la squadra e mettendola al primo posto. E mentre chi ha dovuto mantenere a prescindere, con molte difficoltà, la propria posizione pessimista e disfattista nonostante l’evidenza dei fatti noi abbiamo potuto continuare a raccontare questa meravigliosa storia targata Milan, siamo cresciuti da quasi 4.500 a 6.000 visite, e da 45.000 a 60.000 visualizzazioni di pagina al mese nell’ultimo anno anche grazie al nostro racconto del mondiale di calcio portandoci a diventare uno dei blog rossoneri di riferimento (certo non abbiamo la fortuna di Milan Night che ha centuplicato le visite dopo essere stata insultata da Serafini su Milannews 😀 ). Questa è la nostra nuova casa, apparentemente non cambia nulla, ma grazie al nuovo host potremo avere importanti innovazioni per gli utenti. Il ringraziamento principale ovviamente ai redattori senza i quali questo blog non sarebbe potuto continuare. Ah, e ovviamente a Sadyq e Apocal 😀

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.