https://i0.wp.com/image.excite.it/calcio/foto/Real-Madrid--Milan-23/44-real-madrid-vs-milan-044.jpg?resize=230%2C154Pato c’è.

Partirà dalla panchina, ma c’è.

Il nostro giocatore chiave, insieme a Ronaldinho i due migliori del campionato di serie A è tornato.

Probabilmente sarà in campo martedì. Ha già scritto la storia del Milan e del calcio Europeo con quella doppietta a Madrid. Chissà che contro il Manchester non possa fare lo stesso. Da Manchester buone notizie: si è infortunato Giggs. Non sarà C. Ronaldo ma in caso di vittoria nostra qualcuno ce lo farà diventare.

Ma passiamo alla partita di stasera. Ampio turnover. Era già scritto e così sarà. L’Udinese è una delle nostre bestie nere. Fu l’unica a batterci in campionato l’anno dello scudetto (escludendo la sconfitta-fuffa alla penultima giornata contro la Reggina quando avevamo già vinto il titolo) e a imporci il pari ad Udine al ritorno. Nel 2006/07 arrivò addirittura una sconfitta casalinga per 3-2, era l’ultima di Costacurta, ma si giocava a 3 giorni da Atene e a giochi già fatti. L’anno scorso invece, ad Udine, fu la partita che consegnò lo scudetto ai Piangina e sempre quest anno ad Udine abbiamo lasciato tre punti, mentre qui ci si è giocati la coppa Italia.

Confermato Ronaldinho, che sta sempre più tornando ad alti livelli. Evidentemente qualcuno lo teme, visto il continuo sminuimento dello straordinario campionato disputato sinora e il massacro mediatico a cui è stato sottoposto. Là davanti giocherà Klaas-Jan dal primo minuto. Mi sa tanto di ultima spiaggia per lui, ed è un peccato perché è uno di quei giocatori in cui credo tantissimo. Difesa confermata Nesta – Thiago Silva. Non mi era dispiaciuto Bonera contro il Bologna ma avere in campo il miglior difensore centrale al mondo e il nuovo potenziale numero 1 è un’altra cosa. Bocciatura per Seedorf. Finalmente, direi. Leonardo ha capito che l’Olandese in campo non si può vedere.

Capitolo Piangina: Domenica sera gara tutta da ridere. Il derby dei Piangina. Ho già sentito interisti lamentarsi della designazione di Rosetti come uomo mandato da Galliani per far rimontare il Milan per buttare sulle motivazioni extracalcistiche una eventuale sconfitta al San Paolo (non è nel DNA interista ammettere la superiorità dell’avversario). Mi chiedo se lo fosse anche al derby di AdriMano. Evidentemente in questo vittimismo loro ci sguazzano, gli piace credere di essere più forti dell’arbitro. Come ha detto Maurizio Mosca c’è un preciso fatto che manda all’aria tutte le lamentele e i sospetti di cui il vertice nerazzurro accusa i presunti e anonimi nemici: l’Inter vince in Italia, dove è convinta di essere bersagliata dai complotti, invece perde in Europa, dove tutto dovrebbe essere regolare… Di una cosa sono sicuro: domenica sera chi perderà sarà solo per colpa dell’arbitro.

A proposito di complotti torniamo al derby, ricordate i deferimenti a Mourinho e Oriali? Notizia di ieri, lo Special One ha chiesto il patteggiamento… ha proprio ragione si sente Interista fino in fondo visto che dai tempi di Recoba la moda è quella. Ma la chicca arriva da Paolillo: l’Inter non ha mai parlato di condizionamenti, neanche prima del derby. “C’è stato un fraintendimento, i condizionamenti li abbiamo sempre esclusi e continuiamo a escluderli“. Ah la coerenza… ma l’anno scorso Ibrahimovich per Mourinho non era nettamente il più forte giocatore del mondo?

Concludo con una notizia dal mondo: Donadoni probabilmente sarà il nuovo ct della nazionale Israeliana. Ma Silvio non aveva detto che l’Italia è amica di Israele??

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.