Per una volta una amichevole della nazionale arriva al momento opportuno. Troppo importante in questo momento lasciarsi subito alle spalle le polemiche e i veleni di Milan – Juventus e tornare in campo, subito, anche se in settimana e solo per una amichevole della nazionale può servire a stemperare la (sacrosanta) arrabbiatura da parte dell’ambiente rossonero.

ATTACCO IN EMERGENZA – Balotelli ancora a casa per via del “codice etico” di Prandelli, Cassano con i problemi che tutti sappiamo, Rossi e Gilardino infortunati: sarà Matri a prendersi il peso dell’attacco con Giovinco in un attacco nel quale si era parlato anche di una possibile convocazione di El Sharaawy, relegato per ora all’Under 21 e a cui è stato preferito, per motivi a noi misteriosi, il romanista Borini. Mi soffermerei tuttavia ancora una volta sul presunto “codice etico” che, dopo le dichiarazioni di Buffon, il gioco antisportivo di Pirlo in partita sembra essere una scusa per punire i soliti e giustificarne l’esclusione. La scusa che non trovò Lippi, incapace di giustificare l’esclusione di Cassano per motivi disciplinari e per questo messo in croce e cacciato: vediamo quando e come sarà applicato questo codice nelle convocazioni per i prossimi europei – la sensazione è che ci sarà da ridere.

MILANISTI (ANCORA) MESSI DA PARTE – Sono bastate le voci di contratto con il Milan la prossima stagione per far passare Montolivo dalla formazione titolare alla panchina di oggi. Lo stesso dicasi per Ignazio Abate a cui oggi viene preferito Maggio sulla fascia destra: unico milanista titolare Antonio Nocerino e – considerata la non presenza del faraone nelle convocazioni –  rimane sempre la sensazione che i nostri per indossare la maglia azzurra debbano sempre fare quel qualcosa in più degli altri. Altri che oltre al miglior difensore del mondo secondo tuttosport – all’anagrafe Barzagli, si chiamano Ogbonna, Criscito, Marchisio, Pirlo, Giovinco e Matri più il brasiliano Thiago Motta.

MILANISTI ON THE ROAD – Un occhio anche al resto della serata dove sono ben due i piatti forti: il primo sarà a Londra e vedrà l’Olanda di Van Bommel ed Emanuelson affrontare l’Inghilterra a Wembley mentre nel secondo a Brema si affronteranno la Germania e la Francia di Philippe Mexes. Viaggi in America per Yepes e Muntari: il primo con la Colombia giocherà col Messico a Miami, mentre il secondo se la vedrà contro il Cile a New York. Completa il quadro ovviamente Ibrahimovic che torna in campo dopo la gara con l’Arsenal con la sua Svezia in campo in Croazia: per uno come lui, più di un derby.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.