contatore visite free

Empoli – Milan 1-3: ballo da capogiro

Il Milan torna a segnare nell’ultimo quarto d’ora di una partita e lo fa per tre volte. Lo fa dopo un pareggio al 92′ che avrebbe spezzato le gambe a molti e lo fa con una formazione praticamente rimaneggiata per via degli infortuni del Castellani. Ne stava uscendo un 1-0 brutto e sporco con l’Empoli che meritava il pareggio dopo i loro errori a compensare i nostri del primo tempo.

Andiamo in vantaggio con una furbata su una rimessa laterale battuta veloce con l’Empoli che si dimentica che non c’è fuorigioco e lascia Leao 20 metri avanti a tutti. Da lì rischiamo due volte prima che Aureliano trovi il coniglio dal cappello con la punizione finale dove Tatarusanu regala un 1-1. Poi succede l’imponderabile – ci lanciamo davanti con tiro alla disperata di Tomori, colpo di testa di Krunic e Ballo-Touré segna il suo primo gol tra i professionisti. Ne aveva fatti due al PSG 2, ma era la quarta serie francese.

Non so se questa vittoria peserà come Lazio – Milan perché se la squadra c’è di testa a livello di difetti continuano ad uscire sempre i soliti. Non riusciamo ad essere minimamente pericolosi sui piazzati, in particolare i calci d’angolo. Abbiamo concretizzato malissimo per 70 minuti confermando i soliti problemi. Abbiamo giocato un primo tempo con sufficienza. Tutte cose che a lungo andare vedono questa squadra ancora un livello sotto lo scorso anno.

C’è da capire anche vedendo la gara di oggi col Torino se il Milan non rischi di essere l’Inter dello scorso anno col Napoli che oggi gioca un calcio efficace, veloce e con la tecnica necessaria per competere fino alla fine del campionato. Ora abbiamo le tre partite più difficili mancanti in questa prima parte e le abbiamo in una situazione di estrema preoccupazione infortuni. Fare punti col Chelsea indirizzerebbe pesantemente nella nostra direzione il girone la qualificazione al girone di Champions League.

Empoli-Milan 1-3:

EMPOLI: Vicario; Stojanovi?, De Winter, Luperto, Parisi; Haas (dal 38′ st Cambiaghi(, Grassi (dal 45 2 Marin), Henderson (dal 13′ st Bajrami); Pjaca (dal 13′ st Bandinelli); Satriano (dal 38′ st Destro), Lammers. A disposizione: Perisan, Ujkani; Cacace, Ebuehi, Guarino, Walukiewicz; Baldanzi, Degli Innocenti, Fazzini, Ekong. Allenatore: Zanetti.

MILAN: T?t?ru?anu; Calabria (dla 39′ Kalulu), Kjær (dal 27′ st Dest), Tomori, Ballo-Touré; Bennacer, Tonali; Saelemaekers (dal 32′ Krunic), De Ketelaere (dal 27′ st Diaz), Leão; Giroud (dal 27′ st Rebic) A disposizione: Jungdal, Mirante, Gabbia,, Thiaw; Adli, Bakayoko, Pobega, Vranckx; Lazeti?. Allenatore: Pioli.

ARBITRO: Aureliano.

GOL: al 35′ st Rebic, al 47′ st Bajrami, al 49′ st Ballo-Touré, al 51′ Leao.

AMMONIZIONI: Kjaer, Haas, De Winter, Luperto, Bennacer.