Ed ora che non c’è più Montella è il momento che i veri responsabili di questo scempio si prendano le loro responsabilità. Che il Benevento facesse un punto oggi era scontato, banale, quasi matematico. Come è arrivato a farlo fa ancora più male, con un Milan che si mette tutto in difesa lasciando l’iniziativa all’ultima in classifica come in quel Milan-Torino in cui Inzaghi mise in campo Bocchetti per Menez. La verità è che se andiamo a vedere la partita di oggi non c’è stata alcuna differenza di valori in campo tra Milan e Benevento – anzi ha giocato forse meglio il Benevento.

Gli ultimi minuti sono imperdonabili – una squadra che si riduce a giocare a sei uomini dietro e a difendere il risultato. E il pari del Benevento è meritato per come ci siamo messi noi nel finale. Mentalità di un club non da primi posti ma da salvezza. Non mi sono mai vergognato negli anni scorsi come in questo – la partita di oggi esprime tutta la differenza tra un Milan che ci viene raccontato da sedicenti giornalisti a libro paga che ogni domenica hanno il loro posto in tribuna d’onore a San Siro finché non si inimicano l’attuale società ed un Milan che scende in campo totalmente diverso da quello che questi sedicenti endorsisti ci raccontano.

Mirabelli dovrebbe dare le dimissioni domani mattina perché ormai il fallimento del suo progetto sportivo è evidente a meno che qualcuno non pensi di vincere l’Europa League con questi scappati di casa – nell’ordine il centravantone funzionale da 30 milioni che la mette una volta ogni morte di papa a porta vuota, il cocco di Mendes da 40 milioni, il pechofrio argentino la cui presenza in campo è stata praticamente inutile e dannosa così come a Napoli il tutto mentre il kebabbaro turco che gioca in una posizione che il nostro ruolo non prevede guardava la partita dalla panca. Prendendo 11 giocatori a caso si sarebbe fatto un mercato migliore di questo.

La stagione ormai è finita ed è già un miracolo al momento qualificarsi in Europa League. Il peggio arriverà in estate quando non potremo fare mercato perché il budget ce lo siamo giocato tutto l’anno scorso. Fassone e Mirabelli da oggi sono sul banco degli imputati e i quattro influencer imboccati in cambio di privilegi ed abbonamenti non potranno più tenere alta una diga che sta saltando giorno dopo giorno. Via al più presto questi due incapaci che hanno interistizzato il Milan (anzi, anche peggio, l’Inter pre-calciopoli in Champions ci andava). Mi spiace per Gattuso che ci è cascato a differenza di Maldini o di Kakà e non finirà bene. Ad oggi l’unica soddisfazione della stagione è la cacciata di questo duo di incapaci che ha voluto provare a distruggere la nostra storia e dalla nostra storia è stato respinto. 

Sono finiti i parafulmini, sono finiti gli striscioni su ordinazione, sono finite le esaltazioni di giocatori mediocri per il solo fatto di essere neo-entrati e di non essere l’odiato Adriano Galliani. Provo ancora profonda vergogna per quanto letto in estate gratis o a pagamento. Provo soddisfazione per non essermi fatto abbindolare da questi venditori di fumo. Che si prendano le loro responsabilità, liberino il Milan e levino le tende. Inadeguati, come chi hanno comprato.

BENEVENTO-MILAN 2-2
Benevento (4-3-3)
: Brignoli; Letizia, Costa, Djimsiti, Di Chiara (34′ st Coda); Chibsah, Cataldi, Memushaj (35′ st Gyamfi); Parigini (22′ st Brignola), Puscas, D’Alessandro. A disp.: Belec, Gravilloni, Antei, Venuti, Del Pinto, Viola, Lombardi, Kanoute. All.: De Zerbi
Milan (3-4-3): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini (15′ st Abate), Kessie, Montolivo (28′ st Biglia), Rodriguez; Suso (42′ st Zapata), Kalinic, Bonaventura. A disp.: Storari, A. Donnarumma, Calabria, Gomez, Paletta, Antonelli, Locatelli, André Silva, Cutrone. All.: Gattuso.
Arbitro: Mariani
Marcatori: 38′ Bonaventura (M), 5′ st Puscas (B), 12′ st Kalinic (M), 50′ st Brignoli (B)
Ammoniti: Cataldi, Di Chiara, D’Alessandro (B); Rodriguez, Kessie, Abate (M)
Espulsi: 30′ st Romagnoli (M) per somma di ammonizioni

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

  • Vittorio

    Non ho voglia di fare lunghi discorsi. Concordo con Diavolo e dico da mesi che Miraminchia deve essere sbattuto fuori. Adesso anche il latitante Fassone merita la stessa fine. Ma a Rino voglio dire una cosa.
    Caro Rino, nessuno pretende miracoli o svolte subitanee. Ma quel chiuresri in difesa a che pro? E . sopratutto. all’ultimo minuto volevo vedere tutti e 11 sotto la porta avversaria, Che fai, hai paura?

  • erlebnis

    Che bisogno c’era di aggiungere un altro dilettante ai due già esistenti? Si sentivano soli? Non c’è due senza tre..
    Lui e la sua retorica del sacrificio, del cuore , ma dai ! Una settimana di insopportabili populistiche parole grondanti di stucchevole retorica.
    Ha scazzato tutti i cambi indebolendo il centrocampo , prima togliendo Riccardo( comunque imballato da allenamenti diversi e a questo punto dannosi) per l’ameba Argentina , poi non contento ha tolto Suso ( pessimo) per inserire Zapata consegnandosi così al Benevento . Bastava inserire Locatelli al posto dell’inutile spagnolo e non togliere Riccardo per portare a casa una vittoria comunque immeritata.

  • Milanforever

    Quel poco che avevo da dire l’ho detto nel post precedente.
    Per il resto sottoscrivo il post di Diavolo(non è cosa normale per me), anche se lui continua a pigliarsela con quelli che sono al margine del problema. I giornalisti, i giornalai, gli scribacchini, i tastieristi sono la contour e facevano la stessa cosa con la società precedente e con tutte le società che in qualche modo li fanno campare… i poveracci.

    Concordo sulle dimissioni di Mirabelli, ma non domattina, questa sera, subito e assieme a Fassone. Troppo comodo fare di Montella il capro espiatorio e fare di Gattuso il prossimo. Chi ha le responsabilità maggiori in Società deve avere anche le responsabilità maggiori in caso di disfatta.

    • Ne sono stati complici, io camminerò a testa alta, loro no.

      • Milanforever

        E quelli che erano stati complici della gestione precedente?

        • Possono vantare 29 trofei in 31 anni e non aver spacciato per malagestione un disimpegno che ha ridotto progressivamente il debito del Milan e consegnato una ottima base futuribile ai subentranti.

        • Milanforever

          Un disimpegno nascosto da dichiarazioni e proclami di facciata sono anche peggio di una malagestione. Si poteva, se oramai programmata e inevitabile, cedere la società in tempi non sospetti e in condizioni molto diverse. Quando tutto è ridotto a un cumulo di macerie e poi difficile ricostruire.
          Tutto quanto detto non toglie nulla, neppure un frammento, di tutto quanto di grande e inimitabile fatto prima.

        • Il disimpegno si nasconde, non si annuncia. Specie se vuoi vendere a prezzo alto. Macerie? Normale in questa fase, se tutto andasse bene non si cedrebbe. PSG e city non furono prese in condizioni migliori, per non parlare dell’Inter

  • Mario De Magistris
    • Vittorio

      Tutto vero. Lo sappiamo, dura da anni, ci sguazzano e ci mangiano in questa merda. Noi coglioni soffriamo pur sapendo. Non siamo normali i tifosi, questo e’ sicuro.Forse finira’ male, come ipotizzi tu. Avremo le palle per difenderci e reagire ?

      • Mario De Magistris

        Caro Vittorio io ascolto sconcertato dei presunti tifosi del Milan che parlano in una radio definendosi milanisti. Credo che sia gente senza attributi che insulta i giocatori e gli allenatori del Milan, anche i dirigenti (qui forse qualche ragione la hanno poiché Mirabelli e Fassone non hanno dimostrato di saper difendere il Milan dalla ‘mafia arbitrale’) definendo allenatori e calciatori uomini senza attributi. Tutta la colpa era di Montella? Poi magari alle ennesime angherie arbitrali nei confronti del Milan daranno la colpa anche a Gattuso? Ma per favore…come si fa a non vedere, soprattutto il dirigente ex arbitro Romeo strappato all’Inter, cosa stanno facendo di losco e truffaldino nei confronti del Milan?

        • Vittorio

          sono solo ..commesse?

  • Massimo Lombardi

    Partita indecente,squadra indecente,giocatori indecenti vecchi e nuovi,dirigenti da cacciare….detto questo non rimpiango coloro che hanno distrutto il Milan,prima di questi cioè Berlusconi e Galliani,sfacelo iniziato nel 2012 e portato a termine da Fassone e Mirabelli…tabula rasa….via tutti.

  • Massimo Lombardi

    Sei Ruiu per caso Diavolo?Parli come lui…in tal caso lo sfacelo sappi che l’hanno iniziato Galliani e Berlusca…la squadra zeppa di pippe é composta anche da pippe di Galliani, come Abate,che appena entrato si fa umiliare in velocità da D’Alessandro,e lo falcia…piú tutte le pippe comprate da Mirabelli.

  • Vittorio

    Come dare torto a Massimo Lombardi ? Dire che lo sfacelo di prima era meglio dello sfacelo attuale, oppure dire che il disastro di ora e’ meglio del disastro di prima, e’ la stessa cosa. Significa accontentarsi comunque di una realta’ minimale e non coltivare la voglia e la speranza di rinascere.
    Certo, ad ogni cambiamento nascono speranze e le nostre d’estate sono morte in autunno. Mirabelli e’ stato peggio dell’ultimo pessimo Galliani ? Vada via subito anche lui. Certo pero’ non vorrei che torni il il primo giusto per fare il paragone fra i due disastri.
    Ed allora ? La domanda che mi faccio sempre e’ : Berlusconi prima e Li adesso, non sentono il bisogno di un tipo alla Marchionne ? Non sanguinano a vedere dileguarsi i loro investimenti? Misteri.

  • erlebnis

    Io faccio una domanda semplice, chi è il proprietario del Milan?

    • Milanforever

      Bella domanda.

  • Paragonare delle annate a budget 0 con una annata a budget 230 mln o è malafede o è malafede.

  • yanluke

    Ho avuto mezza giornata per placare la mia rabbia per il pareggio di ieri, e lasciando da parte gli istinti del tifose e mettendo a fuoco la situazione del milan, possiamo dire che il pareggio non era scontato, come viene scritto, dato che il milan fino al 94 era in vantaggio. Quindi anche la fortuna è avversa.
    PEr i più attenti Gattuso in conferenza l’aveva detto, ha aumentato i carichi di lavoro, ritenendo che ci sia un problema atletico e qui mi viene in mente il cambio di preparatore. Forse qualche problema c’era veramente. Se il nuovo tecnico ha cambiato sistema di lavoro si è visto anche nella gara di ieri dove i giocatori erano in difficoltà fisica e rimanere in 10 ovviamente non c’ha aiutato.
    Difficile vedere qualcosa di positivo nella partita di ieri ma è stato il miglior Boanventura, assist e gol…forse stiamo recuperando uno dei migliori giocatori della rosa.
    Ultima cosa in difesa di Mirabelli e Fassone. Hanno buttato 230 milioni? Forse si, ma è presto per capirlo….non credo vogliano il male del Milan…hanno dovuto gettare le basi di una squadra svecchiandola con qualche giocatore di prospettiva. Non si è mai vista un mercato così sontuoso nemmeno ai tempi di Berlusconi. Bisogna dare tempo ai nuovi di integrarsi…che si ricorda Savicevic ha impiegato quasi un anno per ambientarsi.

    • Il mercato non dipende da Mirabelli e Fassone, dipende dalla proprietà. Non facciamo l’errore di credere che i 230 mln li ha messi Fassone.

      Tempo? Il Milan non ne ha. Ha fatto mercato per più stagioni ed il risultato di questa era vitale. In estate si tornerà agli anni scorsi.

      • yanluke

        tu dici che in estate il mercato tornerà agli anni scorsi? Hai la sfera di cristallo? Cmq penso pure io che non saranno spesi altri 230 milioni. L’inter, mi rincresce dirlo ma quest’anno docet! Con un tecnico hanno risollevato la rosa.

        • C’è una questione di FFP, non è questione di volontà ma di possibilità. Quest’estate sono stati fatti due mercati.

        • yanluke

          giusto, ma la risposta sul voluntary agreement ancora non c’è stata, non sappiamo ancora quale scenario sarà

        • erlebnis

          Quindi dovremo tenerci questi incapaci per gli anni a venire!
          Consolante!!
          Ribadisco , non possiamo, nessuna squadra può , permetterci di giocare con 2 esterni come Suso e Jack. Solamente uno dei due può giocare, il più in forma altrimenti si gioca male e si è squilibrati. Il vero problema sono le alternative inesistenti causate da una campagna acquisti indecente .