Non è cambiato nulla rispetto a Torino-Milan di Gennaio, il punto più basso della gestione di Pippo Inzaghi. Non è cambiato nulla perché il Torino ci ha fatto giocare sperando di segnare in contropiede – abbiamo creato poco (un tiro di Montolivo – migliore in campo con Jack) fino al gol di Bacca e poi ci siamo sciolti subito. Di nuovo. E’ evidente che siamo al fallimento del sergente serbo se i giocatori ogni volta non cacciano gli attributi. Il Milan ad oggi non riesce a fare tre passaggi di fila, tira poco in porta, ha la seconda peggior difesa del campionato ed è 17/20 per tiri in porta – ma l’allenatore non c’entra, è colpa della società. Abbiamo in effetti visto tutti Galliani entrare in campo al posto di Romagnoli sull’1-0, sbagliare la marcatura e Berlusconi fare la papera sul primo palo.

Non capisco cosa abbia Mihajlovic per essere intoccabile e per non poter dire che ad oggi ha fallito su tutta la linea i compiti che gli erano stati assegnati. Abbiamo giocato 65 minuti perché il Toro ce lo ha concesso volendo impostare la gara in contropiede (grazie Ventura, anche tu oggi non sei stato da meno). Poi alla distanza loro più freschi, siamo calati. Come sempre. I problemi fisici e psicologici sono ancora quelli della scorsa stagione con l’aggravante che la rosa si è rinforzata in maniera importante. Questa rosa vale 90 milioni più di quella dell’anno scorso e come tale deve rendere in campo – inaccettabile ogni altra argomentazione. Punto.

Il gol è ancora una volta non un’azione di squadra ma una prodezza individuale del duo Bertolacci-Bacca. Il primo fa l’inserimento e l’assist, il secondo finalizza. Non abbiamo un gioco – ma è colpa di Galliani e Berlusconi. Non corriamo, ma è colpa di Galliani e Berlusconi. Non sappiamo fare tre passaggi, ma è colpa di Galliani e Berlusconi. Insomma, a chi non piacerebbe allenare il Milan oggi? Tanto qualsiasi cosa faccia è sempre colpa della società. Mihajlovic doveva fare quello che ha fatto Conte alla Juve – recuperare giocatori mentalmente a terra – non solo non lo ha fatto ma ha anche peggiorato la situazione.

Tanto vale richiamare Inzaghi. Non cambia nulla in campo ma almeno è uno di noi, che ha mangiato merda un anno fa e non ha avuto a disposizione un’estate per costruirsi la squadra come meglio credeva. Ma tanto è colpa di Galliani e Berlusconi che non hanno comprato Messi, Iniesta e Cristiano Ronaldo per spezzare le reni al Torino. Sono loro che fanno le formazioni (a proposito di questo, patetico schierare Alex e non Mexes solo per dover dimostrare al mondo di avere la schiena dritta nei confronti di SB), sono loro che fanno le preparazioni atletiche, vanno in campo, segnano e subiscono gol. A questo punto rilancio la domanda: se dare un gioco non è compito suo, motivare i giocatori non è compito suo, fare la formazione non è compito suo al Milan cosa deve fare un allenatore?

Torino-Milan 1-1 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: Bacca (M) al 18′, Baselli (T) al 28′ s.t.
TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta (dal 27′ s.t. Belotti), Acquah, Gazzi (dal 1′ s.t. Vives), Baselli, Molinaro; Maxi Lopez, Quagliarella (dal 35′ s.t. Benassi). (Castellazzi, Ichazo, V. Mantovani, Gaston Silva, Prcic, J.Martinez, Amauri). All. Ventura
MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka (dal 41′ s.t. Poli), Montolivo, Bertolacci; Cerci (dal 43′ s.t. Honda), Luiz Adriano (dall’11’ s.t. Bacca), Bonaventura. (Abbiati, Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Mexes, Calabria, José Mauri, De Jong, Poli, Suso). All. Mihajlovic
ARBITRO: Gervasoni di Mantova
NOTE: spettatori 25.477. Ammoniti Kucka (M), Baselli (T), Glik (T), Bovo (T), Romagnoli (M) per gioco scorretto, Bonaventura (M) per c.n.r., Diego Lopez (M) per proteste. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

72 Comments

  1. Mihailovic è peggio d’ Inzaghi. L’ unica attenuante che ha il fatto di avere praticamente un tridente d’ attacco titolare infortunato.

    Menez, Niang e Balotelli sono i 3 migliori della rosa

  2. Qua sopra c’e’ scritto : scrivi un commento !
    Ma che cazzo di commento dovrei scrivere ? Si era detto che avrebbe giocato la coppia Mexes – Romagnoli , Si era detto che avremmo adottato il 4/4/2 . Si era detto che De Jong e Montolivo avrebbero giocato insieme . Mihajlovic e’ veramente una delusione totale . Il mercato di Galliani e’ una delusione totale . A casa tutti e due.
    SUBITO !

    1. Non si era detto niente, erano i diktat di Berlusconi che Mihajlovic ha disatteso.

      Il mercato non è una delusione semplicemente perché la rosa non mostra il suo vero valore. Bacca ha segnato il 4° gol, per dire. Bella delusione, no?

  3. Amico mio questa volta non sono sintonizzato sulla tua lunghezza d’onda!

    Il Milan domina per 70 minuti fino al gol di Carlos Bacca. Subito dopo rallenta mancando il gol del raddoppio sempre con Carlos Bacca che forse è subentrato tardi a Luiz Adriano.
    Nel finale, dopo il goòl del pareggio, anche per una ingenuità di Romagnoli e la solita mezza papera di Diego Lopez, il Milan rischia persino la beffa su conclusione di Maxi Lopez
    Un pareggio che va stretto ai Rossoneri per quello che si è visto.
    Il Milan ha dominato fino al gol ed è poi calato inspiegabilmente impaurito e quasi intimorito. Queste paure forse sono subentrate in conseguenza dall’ennesimo errore difensivo e dall’ennesima incertezza di Diego Lopez.
    Il Torino ha reagito al momento giusto, ha trovato fortunosamente la rete del pari.
    I granata possono sorridere per essere riusciti a fare in pochi minuti quello che i rossoneri hanno sudato per quasi tutta la partita.
    Dopo il gol il Milan ha cercato quasi con disperazione di raddoppiare ma era troppo tardi!
    L’arbitro Gervasoni non è sembrato all’altezza, un arbitraggio inadeguato ed un cartellino giallo alzato immediatamente quasi volesse intimorire il giocatore più grintoso del Milan.
    Invece sull’altro fronte una tolleranza irritante come si conviene ad un arbitro casalingo.
    Alla fine nessuno può lamentare errori arbitrali marchiani.
    Il Milan continua ad avere problemi ma questa sera i giocatori in campo hanno dato la sensazione d’essere una squadra e non una accozzaglia di giocatori anarchici!
    Il Milan non ha vinto ma questa sera meritava la vittoria! Sarà per la prossima volta!

  4. Ho appena finito di vedere il ricordo del Grande Torino di Federico Buffa. Ho chiuso il televisore con gli occhi lucidi perché in parte, almeno il ricordo di quanto mi raccontava mio padre tifoso, non avendo vissuto gli avvenimenti, mi lega a quella squadra.
    Storie del passato, di un altro mondo, un’altra vita, un’altra società, un altro calcio. Però gli uomini in fondo sono sempre gli stessi, o almeno le leggi che legano gli uomini tra loro.
    Vengo qui è leggo le farneticazioni di diavolino che, non so perché, ma, come diceva il buon Andreotti, a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca, è legato a doppia, tripla mandata a Galliani e non al Milan.
    Oggi, anzi da almeno quattro anni, il Milan è morto. Non in modo tragico come quell’indimenticabile Torino, ma è morto. Non ci sono superstiti. Non si sono salvati Berlusconi e neppure Galliani. Non si è salvato nessuno.
    Continuare a pensare che o bene o male, Berlusconi male, Galliani bene (non ce ne sono altri… che tristezza), abbiano operato per far rinascere la nostra squadra è solo un’illusione se non peggio. Non c’è più niente. Solo macerie, dove i vari Allegri (capretta), Seedorf, Pippomio, Mihajlovic si sono aggirati come fantasmi in cerca di una parvenza di vita.
    Se non ci mettiamo in testa questo, se, soprattutto chi dovrebbe (loro due), non si mettono in testa questo, il nostro Milan non ce l’avremo più. Mai più. E non avremo neppure una fine tragica, ma gloriosa, sulla quale erigere un monumento e un ricordo.
    CON IL MILAN NEL CUORE.

    PS: Poi, sto per pubblicare il commento, e leggo Borgofosco… va beh.

    1. Vado avanti per la mia strada ed i conti li faremo al termine della stagione. Prima o poi cambierà il vento(almeno lo spero). Il solito arbitraggio da ‘casta anti-Milan? Ma non è più il caso di lamentarsi ed per il solito rigore non visto da Rocchi che era a tre metri( a che ca@@o serve l’arbitro di porta?)dall’azione…Va beh… ma io sono un fissato che, sin dai tempi di Rivera, vede complotti contro il Milan. Chissà perché poi si viene a scoprire che quei complotti erano e sono veri(Carlo Petrini e Ferruccio Mazzola, per non dire dell’agricola ‘droga gate’) erano veri! bye…bye…Milanforever

      1. Caro Borgo, se torniamo a discutere dei tempi di Rivera (che ho vissuto e ricordo molto bene) è un po’ come tornare a parlare delle guerre puniche.
        Basta con gli arbitri e gli arbitraggi. Per poter discutere di eventuali soprusi o ruberie bisognerebbe almeno stare tra i primi tre e lottare per qualcosa. Cosa che da qualche anno ci siamo dimenticati.
        E comunque quando eravamo IL MILAN ed eravamo BELLI COME IL SOLE vincevamo i campionati in scioltezza anche senza alcun rigore e abbiamo anche permesso ad un portiere che non era proprio il massimo di raggiungere un record di imbattibilità che conserva ancora oggi.
        Dammi retta, basta di parlare di amenità o di sperare in babbo natale. Se non si rifonda una società non abbiamo più nessuna speranza.

        1. Eh minchia, è già la seconda volta che son d’accordo con te! Domani vado dal medico!

        2. Te lo ripeto, tranquillo, sono come una medicina omeopatica.

  5. Bacca ha segnato il 4° gol, per dire.

    Avessi detto … 4 come Quagliariello e Baselli …

    Che poi quello di ieri lo segnava pure Borgofresco, ma se n’è mangiato pochi minuti dopo che è costato 2 punti.

  6. Diego Pippez io l’ho battezzato dal precampionato, ma qui mi si prendeva in giro.

    BOLLITO.

  7. Poi stendiamo il solito velo pietoso su Abate, Antonella e Romagnolo, soprattutto quest’ultimo anche ieri infilzato come un pivello qualsiasi.

    Chiuso il capitolo sui singoli, per l’ennesima volta tocca ripetere che non è un problema di moduli (perchè ogni anno si è costretti a cambiare dopo la seconda sosta?) nè di tizio invece che caio … è un problema di ambiente, mentalità, ambizioni, clima e menate varie.

    Ottavo posto anche quest’anno.
    Ma la cravatta è sempre più gialla. E’ un bell’amministratore! Un santo! Un apostolo!

  8. Giusto per vedere cosa ne pensano i tifosi: sondaggio

  9. Sondaggio del cazzo . Domande del cazzo . Ma come si fa ad essere cosi’ ipocriti ed in malafede come chi ha formulato la prima delle idiote domande ?

    1. Vittorio, le domande sono sempre quelle da quando esiste il calcio. Di chi è la colpa se una squadra va male? Società, giocatori, allenatore. Chi altri?
      Consideriamo che il sito che ha pubblicato il sondaggio è filo-societario. In altri blog meno soft lo chiamano Milanserv.

      1. La domanda e’ formulata in modo viscido per non consentire di dare la colpa direttamente a cravatta gialla . Ma lo ascolti il 99% dei commenti reali , della gente ?
        Tutti dicono che negli ultimi anni costui e’ diventato la rovina del Milan .
        E lo sta continuando a rovinare con le sue scelte , i suoi sperperi , la sua influenza nello spogliatoio . Tutti i suoi uomini ormai inseriti in tutti i gangli vitali della macchina Milan . Fara’ scappare Bee , sicuro . Non lo smuove nemmeno l’urlo dello stadio . E se si fa un sondaggio i leccaculo taroccano perfino le domande .
        Aspetto di vedere come finisce questo romanzo giallo . Ci manca poco ormai. Finiro’ con lo scommetterci sopra ……

        1. Credi veramente al closing di Bee? Il closing non arriverà più e non certo per colpa di AG.

      2. Milannews filosocietario? Qua siamo alla frutta.

        Milannews ultimamente attacca e fomenta odio per far più visite quando dovrebbe avere la linea editoriale di tuttojuve.

        Orgoglioso di far parte del 3% fuori dal gregge di pecore.

      3. Gli altri blog meno soft sono la merda di questa tifoseria. Mi vergogno ogni giorno che ci sia gente così che danneggia l’ambiente e la squadra fomentando l’odio e sobillando rivolte. Sono l’equivalente milanista della pagina di Salvini.

  10. Son tutti tifosotti che potranno scordarsi di salire sul carro, altroché!

  11. Adesso propongo un giochino a quelli, diavolino per esempio, che pensano che abbiamo una squadra all’altezza di lottare per i primi tre posti, ma la colpa è, per l’ennesima volta, dell’allenatore.
    Vista la partita tra prescritti e ladri di questa sera (due formazioni che probabilmente non lotteranno per lo scudetto) secondo voi chi prenderebbero dalla nostra rosa in alternativa a qualcuno dei loro giocatori?
    Gioco io. Bacca sicuramente. Bonaventura anche. Romagnoli? E’ giovane, in prospettiva. De Jong (messo in panchina come inutile) non trovo sia inferiore a un Medel o a un Melo. Poi? Io non ne vedo altri. Anzi, il bistrattati Mexes penso potrebbe essere utile.
    Ma che siamo scarsi lo vedi già paragonando la nostra partita di ieri sera con l’intensità che hanno messo in campo questi stasera. Noi, sono anni ormai, che siamo lenti. Terribilmente lenti. Oltre al fatto che come gli avversari ringhiano un po’ ci caghiamo addosso. Mancano giocatori di spessore. Di personalità. Gente che possa in campo trascinare anche chi non ha particolari doti.
    Va beh. Tanto è colpa di Mihajlovic.

    1. Io dell’Inter prendo solo Handanovic ed Icardi.

      I nostri giocatori sono sottovalutati perché giocano male, lenti e demotivati. E sì, questa è colpa di Mihajlovic (e Allegri)

  12. Non ci e’ concesso di capire nulla del futuro del Milan . Purtroppo.
    I pochi fatti constatabili sono:
    1) si era ad un passo dalla rivoluzione guidata da Barbara, la figlia del Presidente , ed ha vinto Galiani
    2) siamo ad un passo da una epocale operazione societaria inventata dal Presidente e la squadra si comporta in modo da farla fallire . Galliani regna incontrastato .
    Chi comanda nel Milan ?
    A chi appartiene il Milan?
    Chi vuol mettere le mani sul Milan?
    A chi giovano le incomprensibili debacle del Milan ?
    E’ possibile che qualcuno stia giocando spoorco ?

    1. Io non lo so. Però chi sborsa 90 mln per avere questi risultati credo che all’AD ne chiederebbe subito conto. Ma se SB dopo tanti fallimenti e compreso quello che hai elencato tu, non manda affanculo AG vuol dire che è in qualche maniera legato a lui e che alla fine gli serva per qualche altro interesse, oltre al Milan.
      Sai che non sparo addosso al presidente, ma non sono neppure un coglione e certe cose, che non mi spiego, mi puzzano.

      1. Giusto che uno dubiti , Milanforever , ma qui c’e stata una rivoluzione della figlie piu’ piccola e sembra prediletta , del Presidente . Quella destinata ad ereditare il Milan . Non essere coglioni significa che la fanciulla aveva il consenso del papa’ . Non essere coglioni significa capire che Silvio si e’ dovuto rimangiare tutto . Non essere coglioni significa capire quale vento porta la puzza che ti puzza . Parlo male amico mio ?

  13. Diavolo ha detto che far giocare Mexes e De Jong , ovvero due in grado di conferire carattere e combattivita’ alla squadra era un volere del Presidente . Mihailovic se ne e’ bellamente fottuto . Galliani silenzio . Chi debbo pensare che garantisce a Mihajlovic immunita’ per la minchiata fatta e lo sgarbo al,Presidente ?
    Chi garantiva l’ immunita’ alla capra ?

    1. Ma sgarbo di che? De Jong è meglio se se ne sta in panchina. Il presidente non deve fare la formazione

  14. L’ Ambiente Milan è la prima delle cause che portano i giocatori a rendere meno del 50% delle loro possibilità.

    Adesso siamo ad un livello di resa della rosa del 40-45%.

    Molti blog fanno propaganda anti Milan è diverso

    1. Ieri sera ho fatto un esperimento sociale.

      Ho chiesto, visto che il Milan è a 10 punti per colpa della società, per colpa di chi la Juve è a 9 punti.

      Qualche milanista ha cambiato discorso, qualcuno si è messo a difendere i gobbi.

  15. Mihailovic non è un alleatore.

    Se la squadra regge solo un tempo a buoni livelli o comunque solo una parte di gara, la soluzione è semplice.

    Si prova a fare risultato per un ora con il 4-3-3 e poi si cambia mdulo e si mettono Poli e De Jong per avere più personalità in campo e per passare al 4-4-2. Non è così difficile vincere le partite se hai un allenatore capace di capire i limiti della rosa. Mihailovic è come Allegri se non peggio

    1. Cambiato niente rispetto ad Inzaghi. Si parte con l’ansia di dover fare risultato subito arrivando quindi ad una pessima gestione delle energie.

  16. Fortunatamente ci sei tu che sri un grande allenatore.

    1. Figurati. Meno male invece che ci sei tu come pensatore…

  17. Diavolino (parafraso? Diavolinserv), alcuni punti.
    1) Il closing non so se si farà o meno. Bellinazzo è ancora ottimista. Io preferisco sperare di si per il bene di questo Milan. Se acquisisse anche la maggioranza a questo punto sarebbe meglio.
    2) che Milannews sia o non sia filosociertario è un opinione. Io rispetto la tua, tu rispetta la mia.
    3) I blog meno soft possono piacere o meno o essere condivisi o meno (io mi dissocio quasi sempre), ma rappresentano una grossa fetta della tifoseria che, in ogni caso, va rispettata e ascoltata.
    4) “I nostri giocatori sono sottovalutati perché giocano male, lenti e demotivati”, ma giocavano così anche con Inzaghi e mi speghi perché l’unico allenatore che ha fatto punti e gioco è stato mandato a casa perché mangiava troppe uova al tegamino?
    5) Io a De Jong un posto lo trovo sempre e comunque. E’ uno dei pochi giocatori di spessore che abbia esperienza internazionale.
    6) La Juve è un paragone improponibile, purtroppo (!). Viene da 4 scudetti consecutivi. Ha dovuto per necessità (e virtù) cedere un bel pezzo della sua ossatura portante. Ha una capretta che è abituata sin da quando era da noi a partenze diesel (sarebbe meglio dire: a cazzo). Comunque se mercoledì dovesse fare risultato pieno sarebbe praticamente agli ottavi. Questo però non significa assolutamente difendere i gobbi, ma semplicemente constatare che hanno fatto quello che noi non siamo capaci di fare.
    7) “Cambiato niente rispetto ad Inzaghi. Si parte con l’ansia di dover fare risultato subito arrivando quindi ad una pessima gestione delle energie.” Condivido. Ma qui dipende molto da chi va in campo. E’ questa è senza dubbio la mancanza maggiore che imputo a Mihajlovic. Il bastone va bene, ma ci vuole anche la carota. E giocatori della personalità di Mexes e De Jong servono, eccome.
    Alla fine di tutto però mi devi dire cosa ti spingere a difende fino al ridicolo Galliani. Io sono un berlusconiano (buona pace di sadqy che mi chiama Berlusconiforever), ma capisco quando è ora che lasci il pallino ad altri. Il problema è che fino a oggi il pallino Berlusconi l’ha sempre lasciato a Galliani (tanto che non è neppure presidente, ma onorario). Di fatto è sempre stato Galliani il deus ex machina del Milan, come a suo tempo lo era Boniperti nella Juve. Se si colleziona questa serie interminabile di insuccessi bisogna cambiare il comandante della nave, non il padrone. Poi arrivo a dire che se anche il padrone non è più in grado di avere il potere di licenziare il comandante (o non vuole per altri nascosti motivi), allora meglio che vadano in pensione entrambi.

    1. La mia onestà intellettuale, carissimo. Quella che i Berlusconiani di ferro non avranno mai.

      1. Dopo quello che ho scritto, da parte tua ci vuole un bel coraggio a parlare di “onestà intellettuale”.
        Io metto in discussione Berlusconi, anzi lo mando in pensione, tu Galliani???
        Però se c’è ancora qualcuno che dice che la terra è piatta… allora forse anche gli asini volano… o almeno svolazzano…

        1. Almeno io non parlo di servo o di pagato da qualcuno se non la si pensa come me. L’arroganza di chi ha deciso che la sua parte è giusta.

          Io la penso come Carlo Ancelotti.

    2. D’accordo , completamente d’accordo .

  18. Il galliani difeso da Ancelotti, è quello di 15/20 anni fa. Adesso dovrebbe essere rottamato come tutto il resto. Non c’entra un cazzo l’onestà intellettuale, sarebbe sufficiente guardare le squadre che sono state fatte negli ultimi anni e specialmente questa, dopo aver speso 180 miliardi. È sufficiente sentire i discorsi assurdi che fanno e le loro azioni.
    Sono proprio ridicole le fazioni pro galliani in contrasto con quelle pro pregiudicato e viceversa. Non ci arrivate a capire che ognuno deve per forza avere la sua parte di colpa? Non può essere che uno dei due ne sia immune!
    Come non può essere che ogni anno si diano le colpe all’allenatore di turno.
    Vi vantate tanto di essere grandi intenditori, organizzate carri, criticate blog ed il resto della tifoseria, ma siete arroccati su posizioni assurde e allucinanti, senza riuscire a vedere ad un palmo dalla vostra canappia!
    Ma fatela finita con queste cazzate e aprite gli occhi una volta tanto. Allora sì, potrete parlare di onestà intellettuale!

    1. No, è quello attuale sadyq. Guardo la squadra e penso non sia inferiore a molte in serie A e vedo gente che la fa giocare di merda svalutandola

      1. Ma dai Otelma, la squadra è costruita a cazzo anche quest’anno. Possibile che tu non te ne accorga? O forse tieni il punto soltanto per la posizione che hai avuto fin qui? Perchè va bene tutto, ma dire che siamo a livello delle altre concorrenti al titolo, è una minchiata. Le altre, seppur non forti e con nomi meno altisonanti, sono almeno equilibrate in tutti i reparti. Noi abbiamo un centrocampo che nemmeno in serie B. Una difesa titolare alquanto ridicola e peggio ancora nei rincalzi! Ma basta vederli giocare per rendersene conti!

  19. Tu scrivi :
    ” Non ci arrivate a capire che ognuno deve per forza avere la sua parte di colpa? Non può essere che uno dei due ne sia immune! ”
    Se la tua testa fosse capace di ragionare eviteresti di dire simili colossali cazzate .
    La colpa puo’ essere di tutti e due .
    La colpa puo’ essere solo di Berlusconi .
    La colpa puo’ essere solo di Galliani .
    La colpa puo’ essere di uno o piu soggetti diversi da Galliani e da Berlusconi .
    Io scrivo e spiego da quattro anni i motivi per cui penso che la colpa sia solo di Galliani . Tu parli per partito preso e non valuti fatti evidenti per odio verso il Presidente .

  20. Tu spieghi e commenti da quattro anni, riempiendoci di un mare di stronzate. Minchia io parlo per partito preso, invece tu sei obiettivo. Guarda, non posso dirti altro se non che sei un colossale minchione!

    1. Il 99 percento la pensa come me , la vuoi capire ? Fa e disfa come cazzo vuole . Esercita un potere smisurato come la triade degli Agnelli.
      Guarda cosa si legge a raffica :
      ilmilannonsitocca19/10/2015 – 23:54Spero che qualcuno legga i commenti e rifletta. GALLIANI deve fare un esame di coscienza e regolarsi di conseguenza,capendo che 1 unica persona non può avere tutti questi compiti e responsabilità o non farà niente bene.MI PIACE|RISPONDI
      SoloMilan197019/10/2015 – 20:58Galliani davanti ai microfoni parla del tuo operato e fai almeno un sano mea culpa!
      Che bello adesso tutta la pressione é addosso a Sinisa, gia’ si parla di ultima spiaggia, ma vergognati va!!MI PIACE|RISPONDI
      Memeschols19/10/2015 – 19:31Galliani vai via, abbiamo speso 45mln per due giovani romagnoli e berto che non hanno esperienza, ieri ho visto Murillo e Miranda costati molto meno e si vede la.differenza, noi invece che farli crescere li abbiamo buttati allo sbaraglio affianco a zapata e Lentolivo, ottimo per bruciarliMI PIACE|RISPONDI

      1. La verità per fortuna non si decide a maggioranza. La maggioranza degli italiani votò il duce.

        1. I commenti li sopra sono vergognosi, idem i “tifosi” che li han postati

      2. Se lo pensa la maggioranza non vuol dire che sia la verità. E comunque non è così!

        1. A proposito di questo…

          La maggioranza, eh

  21. Prova definitiva che possiedi la testa a soli fini estetici . Tu non hai MAI confutato uno solo dei miei argomenti . Non sei mai entrato nel merito delle accuse o delle difese .
    Insulti e fai proclami . E basta . E non sei il solo ad evitare il confronto logico e dialettico . Vabbe’ , come dicono alcuni altri commentatori di questo blog , lasciamo stare che e’ tempo perso. Pero’ tanto per farti notare che anche noi siciliani quando vogliamo sappiamo insultere beccati questo :
    Difinitivu: tu si un cazzu chino di pisciazza !

    1. A parte il fatto che in questa discussione e come al solito, ad insultare hai cominciato tu!
      E non c’è niente da confutare nelle minchiate che slari in continuazione. Come non c’è nessun confronto da fare. Se in questo blog esistono due fazioni: la prima fedele al pregiudicato, l’altra, fedele al vecchio rincoglionito ad. Di cosa dovrei discutere, cosa dovrei confutare? Ho detto più volte che butterei entrambi nell’umido, che altro devo scrivere per farti capie la mia posizione?
      Che ci vorrà a capirlo? Non eri tu il genio? Dovrwsti capire al volo, invece non capisci un cazzo! Io non ho tutto il tempo che hai tu per scrivere minchiate!
      E, tanto per chiarire, un cazzone pieno di piscio sei tu!

  22. HombreVertical 21 Ottobre 2015 at 11:03

    Abbi pazienza, non offenderti, ma scrivi cose che non stanno né in cielo né in terra e che non rientrano nemmeno nel campo delle opinioni, che sono sacrosante. Ad esempio tu sostieni che Sinisa Mihajlovic valga quanto Inzaghi e questa un’opinione che non contesto, proprio perché è una opinione. Detto tra noi nemmeno a me il serbo entusiasma, ma per essere meglio di Inzaghi penso che ci voglia davvero poco. Ma quando scrivi che “Questa rosa vale 90 milioni più di quella dell’anno scorso” scrivi una cosa che non è vera perché anche un incompetente si rende conto che quei soldi sono stati spesi malissimo, ad eccezione del buon Carlos Bacca, che rappresenta ad oggi l’unico acquisto davvero azzeccato. Azzeccato ma strapagato, perché 30 milioni per uno sulla trentina non sono certo pochi. Detto questo prendere Bertolacci a 20 milioni è da pazzi o da persone in malafede (lo hanno anche ammesso fior di giornalisti che seguono il Milan e che vogliono molto bene a Galliani), Romagnoli forse un giorno diventerà Nesta o Tiago Silva ma OGGI non vale 25 milioni. In compenso sono stati ceduti due ottimi difensori come Rami e Paletta che a detta di tutti quelli che seguono il calcio e un minimo se ne intendono sono migliori di Alex, Zapata e Mexes. Luiz Adriano è costato 12 milioni quando poteva arrivare a zero a gennaio e guarda che risultati. Oltretutto non è un ragazzino e fino ad oggi ha avuto una carriera in squadre di seconda fascia. Paradossalmente dopo Bacca (che ti ricordo essere arrivato come ripiego dopo il no di Martinez) il migliore è Kucka, giocatore tanto volenteroso quanto mediocre che è stato strappato non al Real o al Barça ma alla squadra di Bursa, cittadina del nord ovest della Turchia per 3 milioncini, visto che il tesoretto per il centrocampo era evidentemente finito. Quindi dammi retta, prima di scrivere cose avventate, magari condizionate dal sentiment del momento rifletti un secondo. Questa rosa, purtroppo, non vale 90 milioni in più di quella dello scorso anno (oltretutto manca il giocatore che lo scorso anno tirava la carretta, Menez, che fu un’ottima operazione di Galliani, nessuno lo nega) ma è stata integrata con acquisti per 90 milioni la maggior parte dei quali non azzeccati. Tanti soldi buttati nel cesso. Che poi sia allenata da un allenatore che non fa la differenza è un altro paio di maniche, ma il problema vero è la pochezza tecnica della rosa.

    1. – Bertolacci è un nazionale. Prenderlo a 20 mln era malafede 5 anni fa con altri prezzi. Non oggi. La Roma lo ha valutato 17 al riscatto (8,5 la metà). Evidentemente in malafede anche loro.
      – LA è arrivato ad 8 milioni. Decidetevi, però. Quando Honda può arrivare a 3 e non lo prendiamo siamo degli straccioni
      – Romagnoli coi prezzi di oggi vale 25 milioni. Andatevi a vedere quanto ha pagato Otamendi il City
      – A detta di tutti quelli che non è una fonte, specie se tutti quelli che sono tifosi malcontenti
      – Rami ha giocato poco, Romagnoli lo scorso campionato ha fatto meglio di Paletta.
      – Il fatto che uno sia il migliore è condizionato dal rendimento odierno, non dal valore. Il cc del Milan non è affatto mediocre, gioca male
      – Bacca è un ripiego? E allora? Nesta era il ripiego di Cannavaro

      Questa rosa è superiore e anche abbondantemente a quella dell’anno scorso. E ha meno punti rispetto ad Inzaghi. E’ un fatto.

      Il tifoso del Milan dovrebbe smetterla di fare discorsi come quello sopra e supportarla, perchè può far molto meglio di così. Invece si lascia andare in questi discorsi solo per attaccare a destra e manca.

      Il problema del Milan è molto più grave – è un contesto tecnico povero dove chiunque farebbe schifo. Il tifoso sempliciotto pretende l’impiego di Iniesta e Cristiano Ronaldo per battere Genoa o Sassuolo non capendo che così si aggira male il problema e non lo si affronta.

      1. Scrivi : “Il problema del Milan è molto più grave – è un contesto tecnico povero dove chiunque farebbe schifo.”
        Chi e’ il responsabile del settore tecnico ?

        1. L ‘ AD del settore tecnico .

        2. Tu Diavolo dici giustamente ” contesto tecnico ” .
          Ma questo contesto , nelle varie componenti , anche i giocatori , afferisce alle responsabilita’ di Galliani , altroche’!

  23. HombreVertical 21 Ottobre 2015 at 17:37

    Abbi pazienza, ma siamo su pianeti diversi. Non può esserci confronto perché di fronte a certe affermazioni del tipo che Bertolacci vale 20 milioni e che Nesta fu un ripiego di Cannavaro mi arrendo…

    1. Nesta fu un ripiego di Cannavaro. Il Milan cercò Cannavaro fino a che non arrivò l’Inter – che rinunciò a Nesta. Allora il Milan andò su Nesta. E’ storia.

      1. Mi risulta esattamente il contrario.
        L’Inter a inseguito per tutta l’estate Nesta, ma Cragnotti non è mai sceso sotto i 30 mln. Si accontentò di Cannavaro a poco più di 20.
        Allora il Condor era ancora capace di volare alto e fregò ancora una volta quel rimbambito di Moratti.
        Oggi purtroppo…

        1. Ma il Milan non fu mai su Nesta finché l’Inter non prese Cannavaro che era l’obiettivo primario dei rossoneri. Poi andò su Nesta.

          Oggi purtroppo Bacca è meglio di Martinez.

        2. Tutta l’estate davano il Milan su Cannavaro e l’Inter su Nesta, ma mentre il Milan avrebbe potuto prendere Cannavaro a prezzo ragionevole, l’Inter non prese Nesta perchè ritenuto troppo caro.
          Il Condor volava alto… soprattutto rispetto a quei beccaccini dei cugini.
          E’ per questo che adesso non riusciamo a sopportare la situazione dove siamo finiti.

  24. Ma la partita con l’Inter di ieri sera non l’ha vista nessuno?
    Niente notizie , niente commenti ?
    Io non posso parlare perche’ non l’ ho vista .

    1. Ho visto en passant il secondo tempo. Meglio stendere un pietoso velo.
      Mi sa che presto, altro giro, altro mister… è la storia continua.

      1. Io l’ho vista oggi su Milanchannel . Bah , niente di che . Ad un certo punto e’ finita per le sostituzioni . Chi volesse trarre spunti per future scelte fara’ meglio a lasciar perdere .
        Sopratutto Mihajlovic .

        1. Vittorio, non vorrei che il Sassuolo ci licenziasse un altro allenatore.
          Ipotesi da non escludere.

        2. Se non vince manco con Sassuolo e Chievo a quel punto sarebbe sacrosanto un esonero, eh

        3. Lo so , Milanforever, Giovanbattista Vico docet . Io penso di vedere la partita carico di amuleti portafortuna e scacciamalocchio. In questi casi uso preparare per gli amici una corroborante pastina con olio,
          aglio , prezzemolo e peperoncino . Eccezionale ed efficacissima , ai tempi , Ora temo che i peperoncini siano geneticamente mutati .
          Come il Milan , purtroppo .

        4. Diavolino, servisse a qualcosa… poi chi arriva sarebbe il quarto a libro paga.

  25. HombreVertical 22 Ottobre 2015 at 11:03

    Soltanto per la cronaca, dal momento che purtroppo per me sono piuttosto vecchio da ricordare bene quell’estate del 2002, il Milan fu l’unico club a pagare per intero la cifra richiesta dalla Lazio, peraltro nell’ultimo giorno di mercato, in extremis. La fregatura la prese l’Inter in quanto Cannavaro (che ha tre anni in più di Nesta, essendo del 73 e quindi era vicino alla trentina) fu pagato uno sproposito (se no ricordo male circa 40 miliardi) salvo poi scoprire che di andare a Milano non ne aveva proprio voglia e che era già d’accordo con la Juventus per il suo futuro passaggio avvenuto senza esborsi con scambio alla pari con il portiere Carini… Ero anche presente a San Siro quando i due giocatori fecero una compassata in borghese per presentarsi ai rispettivi nuovi tifosi.

  26. HombreVertical 22 Ottobre 2015 at 11:05

    i due giocatori erano Crespo e Nesta, non Cannavaro e Nesta. Anche Crespo infatti arrivò in extremis all’Inter

  27. Sono d’accordo con Carlo Pellegatti. Diego Lopez non si discute . Abbiamo aspettato ( ed aspettiamo ancora ) Montolivo piu’ di un anno egli abbiamo perdonato errori e ritardi . Ma non abbiamo avuto la stessa pazienza con tanti altri demoliti al,primo errore ,Idea oscena far giocare al suo posto un bambino . Recidivo , Sinisa , non dovrebbe restare un giorno in piu’ a demolire i giocatori migliori . Comincia a ricordare una certa capra .

  28. Ke dire……anche questa stagione è compromessa. Ho sperato fini all’ultimo un’accoppiata Donadoni Tassotti, almeno avremmo visto il milan in mano ai milanisti e non in mano a mercenari interisti….poi con il valore tecnico a disposizione non si possono fare miracoli

Comments are closed.