Come ogni fine anno tornano le rubriche a cui siete abituati. Iniziamo oggi e domani con le pagelle di metà stagione.

Portieri

Diego Lopez: 4,5. Alla scarsa abilità coi piedi già assodata dallo scorso anno ci si aggiunge una palese involuzione anche nelle parate. Finisce fuori rosa in favore di un 16enne. Da vendere a Gennaio prima di ritrovarci lo stipendio sul groppone.

Donnarumma: 6. Niente di eccezionale ma nemmeno gravi errori. Nel complesso qualche buona parata contro la Juventus, qualche gol preso sul proprio palo con la Lazio e quella sensazione di insicurezza a dover giocare con un 16enne in porta.

Abbiati: s.v. Gioca solo in Coppa Italia, per la verità salvando anche il risultato con la Samp. Probabilmente è tornato il migliore portiere a disposizione.

Difensori

Alex: 7. Finalmente tornato ad alti livelli dopo aver superato i problemi fisici. Anche grazie a lui il rendimento di Romagnoli aumenta nella seconda parte di questo inizio di stagione e i gol subiti diminuiscono.

Antonelli: 5.5. Sembra un fenomeno solamente perché la sua riserva è De Sciglio. E’ ancora ben lontano dal giocatore visto a Genova – involuto, come chiunque arrivi al Milan di questi tempi.

Zapata: 4. Quattro, come i gol presi dal Napoli nella serata in cui ha avuto grandi responsabilità in fase difensiva. Rimarrà un mistero il motivo per cui in nazionale diventa un muro invalicabile come era ai tempi di Udine mentre con la nostra maglia è poco più di un mediocre.

Mexes: s.v. E’ il migliore della nostra difesa – ma non rientra nel progetto tecnico dell’allenatore per cui viene schierato solo in caso di bisogno. Fantozziana la sua cessione alla Fiorentina stoppata da Berlusconi.

Romagnoli: 6.5. Ci mette un po’ a carburare ma diventa subito leader imprescindibile nella retroguardia rossonera. E’ ancora presto per dire se diventerà un pilastro del nuovo Milan o meno ma le premesse sembrano più che positive. Peccato per Frosinone, dove gioca male, concede il gol che prendiamo e si fa squalificare per Bologna.

De Sciglio: 4.5. Gioca una partita decente in tutta questa parte di stagione, quella di Frosinone. Invece di piangere quando va in nazionale dicendo che è colpa del Milan se gioca male, si chieda quale sia il vero perché.

Abate: 5. Vedi De Sciglio.

Calabria: 5. Gioca bene la prima partita, poi finisce fuori dopo una prova sciagurata nella sconfitta di Genova. Oggi non è da Milan, inutile che lo si invochi in campo. Va aspettato.

Ely: 4.5. Gli rinnoviamo il contratto per non perderlo a zero, poi invece di mandarlo in prestito Miha lo mette addirittura titolare, sacrificando Paletta. Una delle scelte più sciagurate fatte dal serbo in questa stagione.

Centrocampisti – Parte Prima

De Jong: 3. Ci rimane sul groppone per fare un contentino ai tifosi, dopo che ha elemosinato un contratto per gli ultimi sei mesi della scorsa stagione e nessuno ha accettato le sue pretese. Dopodiché scopriamo che l’unica cosa che sapeva fare (recuperare palloni) Montolivo la sa fare meglio di lui. Ed in più sa anche giocare a calcio. Via da Milanello prima possibile il simbolo del vecchio Milan, quello dei mediani. Rendiamoci conto chi esaltavano i nostri tifosi un anno fa.

Bertolacci: 6. Ci mette un po’ ad ambientarsi – quando lo fa si infortuna. Poi il rientro ed è di nuovo tra i migliori. Nonostante uno stuolo di pseudotifosotti ed opinionisti pronti a rinfacciare i 20 milioni. Che oggi possiamo dire, finalmente, essere stati ben spesi.

Montolivo: 7. Esistono due realtà su di lui. La prima è quella virtuale dei tifosi che ne hanno fatto un bersaglio per le calunnie sulla vicenda Seedorf. La seconda è quella del campo che ci dice che Riccardo è spesso tra i migliori e anche quando non gioca benissimo la sufficienza la strappa (ad eccezione di Milan-Verona, il cui fallimento è probabilmente colpa della presenza di De Jong). Con lui la squadra migliora la sensibilmente la manovra di gioco. E’ un peccato che ogni volta debba giocare contro una grossa fetta di imbecilli pronti a fischiarlo e a cercare di dargli colpe ad ogni gol subito. A questi farei notare che un giocatore che non si impegna per la maglia difficilmente recupera 90 palloni nel torneo.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.