Diego Lopez 5,5: non chiamato a grandi interventi, resta da valutare se sul gol potesse fare qualcosa, brutta la litigata con Mihajlovic per i troppi lanci affrettati.

Calabria 5
: troppi complimenti forse fanno male, Laxalt gli va via troppo facile per tutta la partita.

Zapata 4,5: errori sesquipedali in impostazione, fa più danni della grandine, questa difesa non è credibile.

Romagnoli 5: espulsione ingenerosa, dimostra tutta la sua inesperienza nella gestione degli interventi. Il materiale su cui lavorare però c’è.

Rodrigo Ely 6: sfiora il gol al 96′, per il resto deve limitarsi al compitino dato il calo fisiologico del Genoa.

Kucka 6: peccato per il gol sbagliato, dimostra ancora una volta di essere il nostro miglior centrocampista dopo Bonaventura.

Bertolacci 5: la media tra il 4 del primo tempo e la sufficienza nel secondo. Commette alcuni errori di valutazione inspiegabili.

Bonaventura 5,5: meno lucido del solito, non incide mai sulla gara.

De Jong 4,5: uno spettro. Il ruolo non gli si addice, un po’ di panchina potrebbe fare bene.

Montolivo 5,5: gigioneggia per la maggior parte del tempo, risultando sia lento che impreciso.

Balotelli 5,5: prova a fare qualcosa, ma la mancanza di supporto penalizza anche la sua prestazione. Resta l’unica fonte di pericoli in partite come questa.

Luiz Adriano 5: si sveglia troppo tardi, senza Bacca non è lo stesso.

Mihajlovic 5,5
: formazione iniziale azzardata e cambio dell’attacco troppo tardivo, buona la carica data tra primo e secondo tempo.

Tagliavento 4
: sbaglia totalmente il metro di giudizio. Manica larga con il Genoa e strettissima con il Milan, si dimostra ancora una volta inadeguato.

Mattia Urbinati

Posted by Mattia Urbinati

Prima c’era il gioco del calcio, poi è arrivato il Milan. Da quel momento tutto è cambiato. (L'Equipe)