https://i0.wp.com/www.realkrimise.it/pagelle_archivio/IMAGES%20PAGELLE/GOLDEN/Cassano%20Euro%202004.jpg?resize=159%2C212https://i1.wp.com/images.gazzetta.it/Hermes%20Foto/2008/01/08/0JUBY8KM--346x212.jpg?resize=258%2C159L’Italia riparte da Tallin. Lo fa da Prandelli, nuovo CT ma già sconfitto all’esordio con la Costa d’Avorio in amichevole. Lo fa dalla nuova generazione, Cassani, Bonucci, Molinaro, Palombo. Della vecchia guardia oggi troviamo Pirlo e De Rossi. Lo fa con le qualificazioni Europee con un girone che ci vede oltre alla Estonia anche contro Serbia, Faroe, Slovenia e Irlanda del Nord.

Sulla carta un girone facile. Eppure la nostra nazionale è ancora in cerca della prima vittoria del 2010 e di un gruppo da ricostruire. Si riparte da Bonucci e Chiellini che hanno sostituito il capitano di mille avventure Cannavaro, finalmente congedatosi dalla nazionale dopo aver sottratto il record di presenze a un Maldini che ha avuto la colpa di capire quando era il momento di farsi da parte. Si riparte da Pirlo, fascia di capitano, il migliore ai mondiali 2010 quando al 20% riuscì a svettare su tutti e a imporre il gioco. Unico punto di qualità insieme a lui De Rossi a centrocampo.

La realtà, dura da accettare, è che ormai siamo diventati una provinciale, rovinati anche da chi per vincere si è affidato esclusivamente agli stranieri senza sviluppare il nostro calcio. Se l’attacco è quello della Sampdoria e la difesa è quella della Juventus, due squadre fuori dal panorama Europeo che conta evidentemente la nazionale può fare ben poca strada.

Non resta che affidarci a Cassano, il grande escluso (giustamente) da Lippi. Lui in nazionale ha fallito due Europei quelli del 2004 e quelli del 2008. Con la Sampdoria è un altro giocatore anche se nelle partite decisive è sempre sparito. Ci vuole il vero Cassano per far si che questa nazionale possa qualificarsi agli europei. Obiettivo minimo, attualmente non si può fare di più.

Quale dei due scenderà in campo stasera? Quello della Sampdoria o quello della Nazionale 2008 e 2004? Gli italiani lo sanno che esistono due Cassano…

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ESTONIA – ITALIA

Qualificazioni Europei 2012: Estonia - Italia (diretta tv ore 20.30 Rai 1)ESTONIA (4-4-2): 1 Pareiko, 17 Jaegger, 4 Piiroja, 5 Rahn, 19 Klavan, 7 Purie, 6 Dimitrijev, 14 Vassilijev, 8 Kink, 9 Zahovaik, 10 Zenjov (12 Aksalu, 16 Kams, 19 Baerengrub, 13 Vunk, 18 Post, 20 Saag, 21 Oper). All.: Ruutli.

Qualificazioni Europei 2012: Estonia - Italia (diretta tv ore 20.30 Rai 1)ITALIA (4-3-3): 23 Sirigu, 16 Cassani, 4 Chiellini, 19 Bonucci, 3 Molinaro, 18 Montolivo, 21 Pirlo, 5 De Rossi, 7 Pepe, 9 Pazzini, 10 Cassano (1 Viviano, 15 Gastaldello, 14 Bovo, 17 Palombo, 8 Lazzari, 11 Gilardino, 20 Quagliarella). All.: Prandelli

Arbitro: Velasco Carballo (Spagna)

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.