22 giugno 2022, un mese dopo l’apoteosi rossonera al Mapei ci troviamo in un mondo completamente stravolto. Persa la loro battaglia e dopo le pagine istituzionali scritte piangendo per dovere di cronaca assistiamo ad una Gazzetta dello sport totalmente schierata ed asservita alla narniazione nerazzurra tra trattative vere e finte, giocatori accostati e giocatori elemosinati. L’obiettivo è chiarissimo: lo scudetto del Milan è solo una casualità, un incidente di percorso, qualcosa di cui non ne parliamo più e la grandissima Inter sarà pronta anche a costo di indebitarsi ancora di più a fare l’all-in per evitare l’onta della seconda stella rossonera.

Inutile girarci intorno: siamo 19-19 e arrivare alla seconda stella prima dell’altro avrà la stessa valenza di una Champions League, di un 6-0, di un euroderby a piacere: è qualcosa che ha un impatto importantissimo anche a livello di marketing. Noi a questo appuntamento ci stiamo arrivando male per via della ridicola questione contratti e l’ego smisurato di un AD e di un dirigente i cui meriti sono entrambi sopravvalutati che non vogliono scendere a patti e/o compromessi.

Quello che stiamo capendo è che saremo veramente, di nuovo, forse come mai nemmeno l’anno scorso, contro tutto e contro tutti e arriveranno anche i gobbi. Non sbagliare il prossimo mese di mercato in una stagione in cui si giocheranno 15 giornate fino al 14 novembre più tutto il girone di Champions e 4 giornate di campionato prima della chiusura del mercato sarà non importantissimo, di più. 

Le priorità le sappiamo tutti – quello che conta è che da questo mercato esca un Milan più forte dello scorso anno, un Milan che senza i tre clamorosi furti a San Siro di Napoli, Spezia ed Udinese avrebbe chiuso a quota 92, uno in più dell’Inter di Conte. Se questa squadra uscirà rafforzata – ovvero sostituendo adeguatamente Kessie, Romagnoli e risolvendo i due problemi trequartista ed esterno destro allora non ho dubbi che vinceremo lo scudetto di nuovo.

Per il momento mi limito a spiegare a giornalisti ed articolisti che più fate trasparire il vostro livore per il nostro scudetto credendo che ci dispiaccia, più semplicemente ci fate godere ancora di più

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.