Guarda caso Bacca torna a segnare in campionato nel momento in cui viene affiancato da Luiz Adriano.
Un giocatore che ha bisogno di giocare e di essere reintegrato in una squadra che all’inizio del campionato sembrava essere sua. Sua e di Bacca.
Una coppia che in Serie A avrebbe potuto fare molto bene, come in realtà dimostra ogni volta che gioca insieme… Invece…

Si è preferito provare prima Balotelli, poi Niang, poi Boateng.
E se non posso negare che Niang appena rientrato dall’infortunio e per quanto bene abbia fatto, perché non si può negare che il suo infortunio attuale è stato una disgrazia per il nostro modulo e per il nostro equilibro, gli altri due hanno tolto il posto al partner perfetto per Bacca. Quello che fa il lavoro sporco e rientra in difesa e fa da sponda.
Quello che fa salire la squadra perché prima punta vera e allo stesso tempo si sacrifica per la squadra senza risparmiarsi per 90′.
E se potevo capire la scelta di Niang, non concepirò mai il perché rovinare gli equilibri di una coppia per Balotelli. Questo Balotelli.
Un giocatore, e già ho detto troppo, che non solo non si sacrifica ma non fa nemmeno più la punta ed è sere più fuori forma.
E ve lo ammette una persona che ha sempre creduto in lui e mi dispiace dover abbandonare la barca e alzare bandiera bianca perché come si dice sempre, ha talento ma lo ha sprecato e continua a farlo in maniera vistosa.
Questa è una delle poche gravi colpe che darò sempre a Sinisa…
La cosa che mi dispiace ancora di più è che abbia tolto il posto ad un giocatore che, oltre ad essere una vera prima punta, si è sempre sacrificato per la squadra e per la maglia senza mai risparmiarsi. Ovviamente parlo di Luiz Adriano.
Che oltretutto ha anche fatto tutta la preparazione con noi, insieme a Bacca e che si erano trovati molto bene insieme iniziando bene il campionato.

Si trovano bene perché Bacca preferisce allargare mentre Adriano è la punta d’area. Perché entrambi si sacrificano e quindi è un lavoro diviso e non è fatto solo da uno dei due e perché Adriano fa molte sponde e lavora di squadra cosa che Mario non fa.
Non lo ha mai fatto e non possiamo pretendere lo faccia ora. Ormai lo abbiamo in squadra e lo teniamo fino alla fine del campionato (dopo di ché spero non venga riscattato) ma spero che Sinisa in questa ultima parte di campionato sappia bene chi schierare perché anche domenica si è vista la copia titolare e non è un caso che Bacca sia tornato al gol proprio con Adriano in campo.
Almeno io non lo vedo un caso.
Sono complementari e perfetti insieme e lo avevamo visto all’inizio del campionato: Adriano sa sempre dov’è Bacca e Bacca sa sempre chini area ha il giocatore su cui contare.
Un giocatore che non pensa alla giocata, non pensa a fare il fenomeno o a se stesso e alla sua partita personale, ma prima di tutto pensa alla squadra e al bene del Milan.
Ai giocatori suoi compagni che giocano con lui e a dare il massimo fino a che non esce.

C’è una pausa e questa va sfruttata al meglio anche perché fortunatamente in nazionale abbiamo “pochi” elementi questa volta quindi oltre al modulo e al gioco e alla preparazione è ora di fare mente locale su cosa è giusto per la squadra.
Parlo di Sinisa. E partiamo prima di tutto dall’attacco perché né Balotelli né Menez né tanto meno Boateng ora sono adatti a far più di 10-15 minuti di partita.
Oltretutto non sono per niente utili alla squadra e quando giocano in pratica è come se fossimo in 10 in campo, per cui: forza e coraggio, non so cosa ti abbia fatto Luiz Adriano, Sinisa, è ora che tu lo metta titolare. Sempre.
Abbiamo 9 partite più la Coppa Italia e non avendo Niang deve essere Adriano il partner di Bacca sia per il giocatore colombiano stesso che ne giova e gioca molto meglio, sia per Adriano che non merita assolutamente questo trattamento e che è uno dei pochi giocatori buoni della rosa.
Va valorizzato, gli vanno dato minuti nelle gambe e fiducia perché è lui l’arma finale di questo campionato così strano e in cui possiamo comunque toglierci soddisfazioni nonostante l’Europa che conta sia andata..
Di sbagli ne abbiamo fatti fin troppi e se vuole la conferma se la deve meritare in questo finale di campionato con un trofeo che va portato a casa dopo anni.
Per portarlo a casa occorre non solo il ‘giuoco’ ma anche un modulo e un’organizzazione tattica che questa pausa deve aiutare a trovare.

Bacca con Luiz Adriano, è lui il partner perfetto per il colombiano e spero possano restare insieme a lungo, meritano la conferma entrambi per la professionalità, l’impegno, la dedizione e l’amore per la maglia.

MargheritAxen

Posted by MargheritAxen