Pensavo di averle sentite tutte, poi ieri entro su twitter e cosa leggo?
“Pellé per Bacca
Pellé per Bacca
Pelle per Bacca”
Vi giuro che per dieci minuti buoni ho creduto fosse uno scherzo, un tweet (per altro messo dal mio collega) messo lì come polemica giusto per fare girare le scatole a qualche tifoso!
Invece, continuo il mio giro turistico su twitter e leggo il nome di chi ha detto la boiata sopra: Luca Serafini.
Cioè, è tutto vero? Era meglio prendere Pellè per Bacca, sul serio? Delle volte penso davvero che in molti non si rendono conto che il cervello va collegato con la bocca.
Non comprendo, davvero, Bacca aveva una clausola di 30 milioni non è una trattativa scelta dal Milan: le clausole servono a questo. Vengono messe per essere pagate tutte e non per contrattare.
Ho una domanda breve: Pellè cosa ha vinto nella sua vita da protagonista assoluto? Vogliamo solo citare le due Europe League vinte da Bacca (praticamente)?
Però effettivamente è meglio Pellè, non notate come ci porta in alto l’Italia?

Tutto questo per accennare ad una semplice cosa: non vi sta mai bene niente.
Se avessimo preso Pellé e la Roma Bacca, perché tutti si dimenticano che sia Bacca che Adriano erano obbiettivi della Roma (Beffa Roma non è mai stato detto infatti Dzeko fa così bene in Italia…), saremmo stati qui a sentire le frasi “Galliani dov’era per Bacca?” o ancora “Galliani Merda!1!!!1” ed infine “Società di cialtroni, non spendono per giocatori importanti ma solo mezze seghe”.
E adesso spunta che volevano Pellé, la fotocopia di Matri praticamente solo più considerato da Conte.

In tutto questo malcontento generale per aver preso Bacca, vogliamo accennare alla vittoria con la Samp di giovedì?
Giusto così per ricordare i marcatori: Niang-Bacca.
Perché quando gioca Niang si vuole sempre Adriano in campo (e ultimamente anche Niang sta segnando e dicendo la sua).
Perché quando c’è Bacca in campo, non segna e non viene servito adeguatamente eppure ha già timbrato 8 volte quest’anno comprese di Coppa Italia. E per i giornali, una settimana fa, era un problema grave del Milan. Si doveva fare qualcosa contro questo ragazzo messo in prima pagina per non aver segnato niente da 1 mese e mezzo o poco più, frega un cavolo se Morata non segna dall’anteguerra o se Dzeko (“pagato con i soldi di Romagnoli, polli” cit) ha segnato in tutto 2 gol, forse 3, quanto Bonaventura nel Milan.
Però Bonaventura cambia procuratore eh, occhio! Galliani furbacchione.

Un anno fa era: “Non puntiamo sui giovani, vedi cediamo Cristante” e anche “Milan Italiano, che schifo”.
Pochi mesi fa si è aggiunto: “Bertolacci merda, pagato 20 milioni” e “Romagnoli non vale 25 milioni, potevi prendere qualcun altro per la difesa, gli hai pagato Dzeko”.
Oggi, di punto in bianco, siamo un Milan italiano ben messo a livello di elementi, Romagnoli è un grande e merita la nostra maglia e udite, udite: Bertolacci titolare.
Lo stesso che han criticato mesi fa perché non era al top della condizione e che volevano rispedire al Genoa.
E questi tifosi, seguono a iosa Serafini: fomentati nell’odio e nella guerra, non riescono più a capire dove sia il limite di pensiero proprio o se quello che dicono è qualcosa di altri.
Non capiscono più dov’è situato il limite di un ridicolo pensiero o del ridicolo in sé, e dove si trova invece il limite della decenza.

Secondo me, se domani prendessimo Ronaldo e Messi al Milan avremmo qualcosa da ridire lo stesso.
O se prendessimo Ronaldo e Thiago Silva diremmo che comunque non va bene, inventando una qualunque scusa possibile per andare contro la società, per poter fischiare allo stadio, per poter andare contro i ragazzi e per destabilizzare ancora di più un ambiente che invece andrebbe protetto.
Proprio da noi, visti i danni che fanno certi giornalisti e certe testate giornalistiche.
Stop: è ora di smetterla di rompere per ogni cosa e di trovare sempre ciò che non va bene e ciò che invece va bene (per voi).
Stop: è ora di tifare Milan.
Basta tifare contro, che non giova proprio a nessuno ed è ora che lo capiate.

Avete ragione, abbiamo ancora parecchi problemi da considerare e da risolvere soprattutto se guardiamo le ultime due partite di campionato.
Non abbiamo un gioco fluido e come ho sempre detto a noi manca qualche tassello importante a livello di rosa, in modo tale a avere titolari buoni e panchina decente.
Ma questo non vuol dire che si debba sempre buttare merda addosso alla squadra, o a Sinisa o alla società, soprattutto non quest’anno che si è operato discretamente sul mercato con soldi e trattative fatte correttamente (come la dilatazione dei 25 milioni di Romagnoli o Kucka a 3 milioni a fine mercato, che sta dimostrando di essere fondamentale per questa squadra).
Ah già, Kucka. Meglio De Jong, capitano sul campo, solo perché Kuco viene dall’amico Preziosi o sbaglio?

Comunque, per concludere l’editoriale e ritornare al punto focale: meno capre e più cervello.
Iniziate a capire il limite delle cose ed a giudicare da soli, non facendovi influenzare da un certo tipo di giornalismo ormai dedito solo allo screditamento generale o a fomentare odio e ribellione nei confronti di una squadra che attualmente è in corsa per la finale di Coppa Italia ed a meno 7 dalla zona CL o anche meno 5 d alla zona Europa League. Ovvero, nulla è ancora impossibile.
Perché, poi, sul carro, ci si va in pochi… Quelli veri.

Posted by MargheritAxen

22 Comments

  1. Margherita , hai ragione , ma quando le persone perdono le staffe si sfogano a ruota libera . Ti ricordo la sciocchezza che dicevi proprio tu lamentandoti di Menez che da solo parava il sedere a Pippo. E non passava la palla peril semplice motivo che era impossibile.

  2. Segue. Solo un cazzone come lui puo’ preferire Kucka a De Jong. E
    Alex a Mexes. Per non parlare di avere personil portiere titolare. E bia di seguito . Ci vuole spacciare per 4/4/2 un modulo a tre centravanti. Talmente sbilanciato che biene da piangere. Ma dette le cose che vanno dette per contribuire almeno con le parole dino con te . Serafini e’ il peggiore degli interisti camuffati come lo era Gianni Brera e TIFIAMO PER IL NOSTRO MILAN !

  3. scusa gli errori

  4. Vittorio De Jong è uno dei problemi seri che abbiamo di rosa e soprattutto realistici. Kucka è 100 volte meglio. Scusami ma De Jong è improponibile e ha sbagliato sport

  5. Però per onestà intellettuale potevi specificare che quella cosa è uscita su Twitter non da Serafini, il quale ha specificato su facebook:
    Non era un post. In un intervento a Radio24 non ho MAI detto “Pelle’ è più forte di Bacca”, parlavamo del costo dei cartellini, era un discorso molto più articolato in cui non si parlava di valori tecnici, ma di valori in denaro. Quella frase è stata estrapolata su Twitter da Radio24 ma io non l’ho mai detta
    …mi hanno detto che si è scatenato l’inferno su Twitter, ma è una frase che non ho mai detto
    Ho detto “non mettiamoci a discutere del capocannoniere del Milan”, “romagnoli Niang e Bertolacci sono ottimi anche in prospettiva, Bonaventura e Donnarumma pure, le colpe dell’allenatore se tutto questo non produce risultati sono evidenti”. Facile leggere una riga da qualche parte e sparare sentenze a fiumi…”.
    Sul merito hai ragione, ma alla fine sono i risultati che determinano il successo o meno di una campagna acquisti.

    PS: Bacca sicuramente non si discute.

    1. Non da serafini? E’ un virgolettato pubblicato da tutticonvocati dove era ospite.

      1. “tutticonvocati” è una trasmissione di Radio24 e Serafini ha scritto che la frase, che da sola ha un significato, nel contesto di quanto detto in trasmissione ne aveva un altro.
        Non si può fare equilibrismo dialettico per tirare sempre la ragione dalla propria parte.
        Questo si chiama prevenzione.

        1. La frase è stata riportata in un tweet tra virgolette. E’ un virgolettato.

  6. Io avrei messo il cartello “stop tifare Milan” dedicato a tifosotti e venduti vari. Il Milan non ha bisogno di loro. Il problema è che sono loro ad aver bisogno del milan

  7. Ricordo che criticare l’andazzo di merda degli ultimi anni, non vuol dire tifare contro e le critiche dei tifosi, anche se in blog sportivi, non hanno nessuna influenza sull’andamento dei fatti, non modificano in nessun modo lo stato delle cose. I tifosi lo hanno sempre fatto, è sempre successo, solo che in tempi di social si viene a sapere più facilmente.
    Resta il fatto che anche senza tutte le critiche, un giocatore come Bacca non diventa Van Basten e rimane nè più nè meno, allo stesso livello di Pellè. O almeno è quello che ha dimostrato finora.
    Quindi, scendete dal carro delle capre, cercate di parlare meno e guardate le partite. Vi accorgereste che attualmente, il Milan è in corsa per la finale di Coppa Italia esattamente con le stesse probabilità di Spezia, Carpi e Alessandria, ma ci sono pure altre tre squadre con cui non possiamo competere. Siamo a meno 7 dalla zona CL o anche meno 5 dalla zona Europa League. Per ora, ma vedendo le ultime partite, la vedo dura accorciare. Ma certo, nulla è ancora impossibile. O possibile?

    1. E’ curioso che quando parli di “nessuna influenza” lo fai senza alcuna cognizione tecnica. A dire il vero non è proprio così, ma va bè ognuno ha le sue convinzioni e non è detto abbiano tutte un presupposto tecnico. Senza i furti delle ultime partite saremmo a pari merito con la Roma vicini alla zona champions. E questo è un dato di fatto.

      I tifosi che criticano la squadra a prescindere sono il principale problema.

      1. Perchè, dire che l’umore dei tifosi influenzi l’andamento della squadra come fai tu, significa avere delle ‘cognizioni tecniche’? Soltanto il pensarla, questa cosa, è da idioti. Figuriamo a scriverla! Invece, il discorso sugli errori arbitrali che consideri furti e malafede da parte delle giacchette nere, sarebbe anche accettabile, se non fosse che questa convinzione sarebbe in netto contrasto col buonsenso. Cioè, uno con tutta la tua scienza, a tuo dire, convinto della cosa, dovrebbe assolutamente ignorare il gioco del calcio, perchè è assurdo seguire una cosa che si è convinti sia falsa e piena di corruzione!

        1. Avere nozioni tecniche significa avere familiarità con sondaggi, statistiche e pure saper interpretare i social all’ occorrenza. Tutte cose cose che chi come me deve sapere come il Padre Nostro.

          L’ umore dei tifosi influenza la squadra allo stesso modo di come l’ umore dei clienti influenza il mercato di un azienda. A parte che i tifosi fanno i fatturati delle squadre direttamente, contribuiscono attivamente alla sua attività mediante il sostegno. Per una squadra di calcio il sostegno dei tifosi è uguale alla base per un partito. Gli umori della “base” influenzano la squadra e pure quella parte di tifosi neutrale che non si espone.

          La corruzione c’ è ovunque. Probabilmente oggi siamo al picco massimo mai toccato. I movimenti sui social e gli umori, sono ampiamente monitorati e molto spesso influenzano a loro volta il giornalismo sempre ben attento alle posizioni dei lettori.

          Quindi la tua posizione per il quale scrivere determinate cose è da idioti è sbagliata e totalmente distaccata dalla realtà. E non lo dico per fare polemica, solo che sbagli.

          Stai sicuro che sia questo che altri blog con pisizioni opposte sono costantemente monitorati, quindi rilassati e fattene una ragione

        2. Non sono per niente agitato e per me resta una colossale minchiata!

  8. Brava Margherita è così che si ragiona da tifosi. Bacca è un grande acquisto così come Romagnoli che già vale circa il doppio di quanto pagato. Luiz Adriano è stato un ottimo acquisto e Bertolacci, per me, è stato pagato il giusto prezzo! Poi l’amico Preziosi ci ha quasi ‘regalato’ Kucka e ci ha restituito un Niang rigenerato proprio nella squadra dell’amico giocattolaio. Ci sarebbe anche Rodrigo Ely ma qui il discorso si fa complesso e se il magna, magna, finisse…forse il Milan avrebbe trovato una valida alternativa a Romagnoli. Quando parlavo di ‘Renatino de Pedis’ qualcuno mi commiserava dicendomi: -hai il chiodo fisso degli arbitri anti-Milan- Dopo Milan-Verona persino Mihajlovic lo ha capito! Infatti è sbottato dopo l’ennesimo arbitraggio contro. Sinisa faceva leva sui parametri diversi che gli arbitri usavano quando dirigevano l’altra squadra di Milano. Per non dire del confronto con la ‘giuve’. Da quando seguo il calcio se il Milan fosse stato trattato come la ‘giuve’ avrebbe 10 scudetti in più ed a livello internazionale almeno 2 coppe dei campioni ed altrettante intercontinentali in più in bacheca. Lasciamo che i ‘tifosotti’ si sbizzarriscano e vediamo cosa accadrà a Frosinone. Poi dirò la mia su tutto.!

  9. Davvero non riesco a capire come gente che segue il calcio da tanti anni possa criticare ( attenzione, non per un periodo , ma per giudizio complessivo ) uno come De Jong. Intanto ricordo il campionato in cui , insieme a Kaka’ , tiro’ la carretta con altissimo rendimento. E nessuno lo criticava, anzi . Poi diciamo che somiglia ad un
    Gattuso o Furino o Tagnin o Bedin o Trapattoni o ad uno dei tanti indispensabili e generosi giocatori che fanno il lavoro piu’ gravoso e la fortuna dela loro squadra.
    Non vi e’ nulla di personale o alcuna simpatia nel mio giudizio . Solo obiettivita’.
    Ma la stessa sorte, mancanza di obiettivita’ , la vedo ciclicamente abbattersi su questo o su quell’altro giocatore. Vedi Mexes , obiettivo di ipocrita critica delle femminucce rammollite che inneggiano alla non violanza. Vedi Lopez, ieri salvatore della patria ed oggi dimenticato reietto. Vorrei dire vedi perfino Ibrahimovic criticato per troppo individualismo! Talvolta nella totale irrazionalita’ del tifo calcistico ci si imbatte in minchiate stratosferiche. Come quella di Berlusconi che licenzia Seedorf. Come quella di Galliani che scambia Montolivo per Rivera e ci fa perdere quattro anni, Per non parlare di tutto il resto.
    Ah, quando non fa il sadico, Sadiq riesce a scrivere quattro parole sensate.

  10. Minchia, mi scordavo : vedi Menez , il,migliore attaccante avuto ultimamente, criticato perche’ non passava la palla ai fantasmi.

  11. A proposito di Sadiq . Uno con lo spirito di sadico folletto potrebbe diversificare i propri obiettivi . Magari scavare nel gossip a caccia di spiegazioni cortigiane del declino e dei declini .Che so : corna , amori gay , orgette e droghette , scommessucce milionarie, tradimenti e complotti ……Cavolo, se fossi un po’ sadico mi cimenterei .
    Magari ci azzecchi.

    1. E scusa, cosa dovrei risponderti? Cosa ti aspetti?

      1. Scusa sadyq, ma oggi hai anche avuto il tempo per segnare un gol per la Roma??? 😉

      2. Qualche verita’.

  12. Non vorrai mica che vada a giocare in mezzo a quei caproni del Milan?

Comments are closed.