Alla stregua del capolavoro di Leonardo da Vinci anche Mario Balotelli è destinato a rimanere in terra straniera e più precisamente a Manchester. Dopo il malcelato interesse del nostro Presidente il suo procuratore, che continua a vestirsi come se fosse un nullatenente nonostante sia milionario, ha definito il giovane attaccante di orgini ghanesi dello stesso valore della Monna Lisa.

Ora, ci sono centinaia di motivi per lasciare Balo lì dov’è: a partire da quelli economici che sicuramente non ne fanno un acquisto alla portata delle nostre tasche anche se forse con un paio di cessioni si riuscirebbe probabilmente a colmare il gap, uno è sicuramente quello non meno importante di accasarsi nuovamente un personaggio come Raiola il cui allontanamento dalle parti di via Turati è sicuramente l’unico lato positivo della cessione di Zlatan Ibrahimovic. Ricordiamo tutti benissimo i “mal di pancia strategici” che i suoi assistiti hanno ogni volta che si profila all’orizzonte un rinnovo di contratto e le varie minacce alla società di turno.

Passando ai motivi più propriamente calcistici Balotelli, diventato papà ieri (nonostante tutti i dubbi del caso) non è sicuramente un esempio di professionalità come altri ragazzi che hanno più o meno la stessa età, vedi El Sharaawy, e portarlo a Milanello in questo momento vorrebbe dire portarsi in casa una vera e propria sciagura rischiando magari che influenzi negativamente altri elementi all’interno dello spogliatoio. Da un punto di vista puramente tattico a noi in questo momento servirebbe con più urgenza una prima punta, data l’inutilità conclamata di Pazzini, e SuperMario non ha mai reso al meglio in questa posizione in campo, prediligendo più il ruolo della seconda punta che parte da una posizione più arretrata per poi sfondare.

Se fossi io a dover scegliere sicuramente gli preferirei Sneijder che, data la complicata situazione che sta vivendo nella seconda squadra di Milano, potrebbe arrivare da noi ad un prezzo più conveniente, darebbe a tutta la squadra un apporto di tasso tecnico che per ora latita e nel caso sarebbe anche in grado di sostituire Montolivo, cosa di cui abbiamo bisogno come il pane.

Parlando brevemente di Champions League, ieri sera si è giocata l’ennesima finale, cosa che succede più o meno in concomitanza con tutte le partite che la Juve vince. La rete segnata dai bianconeri era però viziata da un netto fuorigioco di Lichtsteiner ma almeno per il momento non si ha notizia di una home page del sito di Tuttosport in cui si fà riferimento a questo “aiutino“. Ma sono certo che da campioni della moralità quali sono arriverà presto, magari insieme a quella che biasima lo striscione sulla tragedi di Superga. Non ci resta che attendere fiduciosi, Maya permettendo.

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

11 Comments

  1. Mario non sarà l’esempio della professionalità, ma Wes non gli può dare certamente lezioni in questo senso.

    Ad ogni modo:

    + Wes
    – Boamerd
    + Mario
    – Cazzi Cazzini

  2. Ma se prendiamo Wes poi Diavolino non può più raccontare la barzelletta che gira in Olanda su Sneijder.. 😕

  3. Balotelli non serve. In attacco siamo coperti.
    Snejider potrebbe, invece, servire decisamente di più.

    Fuori Pato, Acerbi, Pazzini, Mesbah, Flamini, Traorè
    Dentro Snejider (se rescinde con l’Inter), Ogbonna e Peluso. Se avanzano soldini via Amelia e Abbiati e dentro uno tra Viviano e Marchetti con promozione di Gabriel a secondo portiere.

    Non mi sembrerebbe un brutto mercato

  4. L’Inter non pagherà mai più un ingaggio da 6 milioni come quello di Sneijder.

    In quest’ottica sono già spariti Lucio,Maicon e JC e hanno già spalmato Chivu e Samuel (che è all’ultimo anno); Stankovic andrà via a Giugno.

    In quest’ottica verranno anche ridefiniti i contratti di Milito e Cambiasso per i quali (soprattutto il primo) è prevista la partenza in caso di non accettazione visto che sono in scadenza.

    6 milioni di ingaggio non li darà più a nessuno nemmeno il Milan. Se Snejider quindi vuole rimanere a Milano per passare al Milan dovrà cmq rinunciare al tipo di contratto che ha adesso e fare una scelta esclusivamente di tipo logistico.
    Se invece vuole la Liga o la Premier dica al suo agente di presentare offerte concrete.

    Le società italiane non pagheranno più certi ingaggi,per cui è ora che anche i giocatori più forti capiscano l’andazzo.

    Sono pure e semplici considerazioni economiche,non tecniche.

  5. peluso ha 28 anni, lo lascerei li….

    io come ho detto nell’altro post penderei ogbonna dietro= 10 milioni più mesbah più le altre metà di verdi e oduamerda
    snejider o beckham a costo 0 con ingaggi non elevati
    balo prestito oneroso di 2 milioni e riscatto a gennaio

    via oltra al già citato mesbah, acerbi e pato( in prestito), flamini e trattorè… e se è ancora vivo prestito anche per didac vilà

    p.s pazzini può tornare alla fiorentina!

    1. concordo

      Peluso ormai ha già dato e Pazzini potrebbe veramente partire per Firenze , la Fiorentina lo sta invogliando

  6. io non la so :S

    1. sicuramente il giocatore che più serve è un centrale difensivo quindi Ogbonna

      poi un portiere da Milan
      non è possibile che ogni volta che tirano nello specchio della porta gli avversari fanno gol
      nella serie A ci sono diversi giovani interessanti da Perin a Consigli

      se Wes si libera a parametro zero potrebbe essere un bel rinforzo di qualità decisamente utile
      meglio 4 mil di ingaggio a lui che a certe pippe come Mexes

      la storia calcistica di Mario assomiglia sempre di più a quella di Cassano ,

      quindi meglio lasciare ad altri questa grana

      Pazzini Pato o Robinho qualcuno saluta Milanello anche perchè Paloschi potrebbe tornare a Giugno e forse anche Merkel

      1. Merkel oggi ha detto che col Milan ha chiuso

        1. peccato resta un giovane molto interessante

  7. Devo tornare a frequentare di più il Blog. Mi assento per un mese e c’ è chi:

    – Pensa realmente che l’ assaggiatore di formaggi sia meglio di Conte (Ha fatto bene Pirlo a dire che Conte è un probabilmente l’ allenatore più bravo che ha avuto, altro che Ancelotti)
    – Chi ancora la mena con la storia cretina che Leonardo ha tradito il Milan (senza rendersi conto che è stato lui ad essere tradito dalla coppia Galliani Berlusconi per motivi diversi)
    – Chi fa le pulci a Balotelli (ma non spariamole!!!!! ma magari venisse al Milan a fare coppia con il faraone!!!!!)
    – Chi dice che l’ essersi tolto dalle balle il più grande fracassatore di spogliatoi abbia portato come unico fattore positivo l’ allontanamento di Raiola.

    Fate i bravi!!!

Comments are closed.