Oggi vorrei scrivere qualcosa di diverso dal solito, qualcosa che esula dall’attualità di questi giorni, che per noi tifosi milanisti non offre certo spunti interessanti. Insomma, negli ultimi tempi ci siamo ritrovati a diventare spettatori passivi più che tifosi: l’inter vince, il Milan è all’abbandono, la Nazionale non crea entusiasmo. E’ un po’ così e non è questione di vittorie, quelle possono anche mancare, è il contorno di bugie, imbarazzi e immobilità che infastidisce.

Ma veniamo al punto. Il gol di Milito domenica mi ha riportato alla mente (non so perchè) un momento della mia “carriera” calcistica. Carriera è forse troppo, diciamo che ho giocato per una decina d’anni nella squadra del mio paese. Giocavo a sinistra, quasi sempre terzino, con un pizzico di presunzione posso dire che me la cavavo benino. Dopodichè un brutto infortunio al ginocchio mi ha portato a stare in panchina per qualche mese e mentre stavo seduto a guardare i miei compagni ho deciso di smettere: in quel momento era più facile mandare affanculo il nuovo allenatore che aspettare di riprendermi il posto. Ripensandoci oggi dico che avrei dovuto avere più pazienza.

Che c’entra con Milito? Ci arrivo. Dunque, parliamo di quando avevo cerca 11-12 anni, il campionato era finito e le società della zona organizzavano tornei delle durata di qualche giorno. Quel giorno eravamo ospiti dell’Accademia Inter, società satellite dei nerazzurri e decisamente più forte di noi. Il torneo aveva la durata di una sola giornata, con partite al mattino e al pomeriggio. Arrivò il turno di giocare contro i fortissimi padroni di casa e per me quello di stare in panchina (il mister ci faceva ruotare per far giocare tutti). Entrai nel secondo tempo, eravamo sotto di 4 gol. Dopo pochi minuti ci fu un calcio d’angolo, la palla uscì dalla loro area e mi venne incontro lemme lemme, io andai per calciare, ma poco prima di tirare mi accorsi che davanti a me c’era un muro di giocatori. Così, d’istinto tentai il cucchiaio e (senza tralasciare un po’ di culo) la palla s’infilò nel sette. Ho sempre segnato poco, quello fu un gioiellino: pure io ero rimasto un attimo sbigottito. Poi, in pochi minuti ci portammo a un solo gol di distanza. Sembrava tutto perfetto, ma loro erano troppo più forti e finì con un onestissimo e soddisfacente 6-4 per gli avversari che a fine partita ci fecero i complimenti.

Tutto questo per dire? Fondamentalmente niente (se non per fare lo sborone per aver segnato un gol all’inter, eheh), ma è da un paio di giorni che mi balena in testa questo flash e, in assenza di spunti interessanti, mi andava di condiverlo. A questo punto se qualcuno di voi vuole raccontarci le proprie esperienze da calciatore, qualche momento, qualche gol, faccia pure nei commenti.

Posted by LaPauraFa80

82 Comments

  1. io c’avrei un’esperienza breve da allenatore, fortunata e vincente. ma lasciamo perdere, che è meglio, va’…

  2. beh, mi vengono in mente due ricordi, uno bello e uno bruttissimo:

    1) il mio esordio come calciatore in prima squadra. avevo 16 anni e entra a partita in corsa in una partita molto importante, non sfigurai affatto e presi pure un palo di testa. quella squaedra giocava in prima categoria ma allora mi sembrava come la serie A.

    2)il primo giorno di ritiro con una delle tantissime squadre in cui ho giocato, ero in eccellenza. mi accorsi che in rosa c’erano sette attaccanti, me compreso. l’allenatore mi disse che io ero all’ultimo posto nelle sue preferenze. un modo molto delicato per dirmi “trovati un’altra squadra”.

  3. elbo, prendesti il palo con la testa ❓ ora si capiscono molte cose…
    come attaccante eri peggio di balotelli con mourinho ❗

  4. lo so apocal, purtroppo da ragazzino non capisci che tutte le minchiate che fai poi si ripercuoteranno da adulto…. 😆

  5. io come allenatore non c’ho mai capito una santa mazza, in compenso c’avevo una fortuna fuor di maniera, la mia squadra vinceva sfruttando i miei errori, da allora ho capito che la fortuna è una qualità importante per un allenatore.

  6. beh la mia “carriera” calcistica è simile a quella di LpF dal punto di vista del ruolo e dal fatto che giocavo nella squadra del mio paese , ricordo anche io sia un momento bello che uno brutto. il momento più “alto” della mia carriera calcistica e quando in un torneo eravamo in finale e eravamo ai rigori, un paio di miei compagni quelli più bravi si rifiutarono per paura di sbagliare e quindi capitò a me di tirare l’ultimo rigore,avevo una paura addosso tremenda, ma alla fine riusci a segnare e vincemmo la nostra prima coppa…
    il momento più brutto riuarda il mio più doloroso infortunio, in un contrasto aereo mi son rotto le ossa nasali, il momento più brutto non fu l’impatto perchè a caldo non sentii nulla ma fu in ospedale quando senza anestesia me lo misero apposto, un dolore allucinante, che mi ha spindo ad abbandonare il calcio giocato.

    vado un attimo OT per segnalare che secondo Sportmediaset anche falmini insieme a Dida e Huntelaar è sul mercato, ma dico io questi son pazzi….

    in più Maradona non convoca Cambiasso e Zanetti mentre convoca gente ignota e convocando in difesa tutti difensori centrale.

    c’è anche Onyewu dei ” nostri” insieme a Borriello, Gattuso, Zambrotta, Pirlo, T.silva, Huntelaar, Adiyiah mentre se lo vedranno dal mare gente come Flamini, Ronaldinho, Pato, Antonini, Nesta(PER SCELTA SUA)Ambrosini, i migliori insomma … 😀

  7. apocal, direi che nel calcio la fortuna occupa un posto decisivo, direi almeno il 50 %. ciò vuol dire che se hai la squadra più forte del mondo ma non hai fortuna, non vincerai mai nulla.

    io come allenatore non ho mai provato seriamente, anche se qualche proposta l’ho ricevuta, ma per ora preferisco guardare il calcio e basta, è molto più divertente.
    ho studiato molto i moduli usati da capello in tutti questi anni, credo che quando inizierò ad allenare prenderò spunto da lui, che è il più grande di tutti.

  8. Simpatica idea questo post, lpf!
    Io, in una partita, ho fatto un gol da centrocampo! ..eh sì! ero decentrato, vicino all’out di destra, mi arriva la palla e “boom” un tiro fortissimo che, in diagonale va ad insaccarsi a fil di palo alla destra del portiere!
    ..poi, il mio tiro, altro non era che un passaggio lungo, sbagliato, a cercare il mio compagno in attacco! ma questo è solo un dettaglio! :mrgreen:

    fortunatamente nessun brutto episodio, solo un rimpianto: il fatto che, quando ero diciassettenne/ventenne, avevo il fisico ma non l’intelligenza per mettere una mia impronta nel gioco della squadra, adesso, dopo anni di calcio e calcetto (ma anche di eccessi alimentari ed alcoolici) ho imparato la bellezza e l’efficacia di un passaggio di prima, che illumina e accelera il gioco ed è più utile di dieci dribbling funambolici, ma non ho più il fisico per stare dietro agli avversari o per arrivare primo sulla palla! 😥

    Che rabbia vedere quei ragazzini con tecnica e potenza che fanno quello che vogliono con il pallone ma constatare che tutto il loro talento si dissolve nella più buia cecità tattica: gente che se avesse un po’ di visione di gioco cambierebbe le partite!

  9. Bel post, non mi dilungo a raccontare una delle tante prodezze della mia carriera perchè vi fregherebbe poco, mi limito a dire che ho giocato per oltre 10 anni come prima punta.

    Mi unisco nel fare i complimenti a Maradona: le sue convocazioni sono semplicemente geniali.

  10. Beh.. del resto, quando uno nasce genio lo resta per sempre..

    leggevo che al posto di Zanetti ha convocato Coloccini
    ..e poi c’è chi dubita che la droga abbia effetti nefasti sul cervello….

  11. leggevo che al posto di Zanetti ha convocato Coloccini
    ..e poi c’è chi dubita che la droga abbia effetti nefasti sul cervello….

    Sì ma a parte quello ha lasciato a casa Cambiasso e Gago, due tra i suoi centrocampisti migliori, vabbe…da interista dico che meglio così perchè almeno si riposeranno di più, anche se sicuramente per l’Argentina si rivelerà una pessima scelta.
    Ho forti dubbi anche sulle convocazioni di Fabio Capello…le critiche che gli sta rivolgendo (per la prima volta) la stampa inglese sono esagerate, ma ha convocato un mucchio di giocatori infortunati rispetto ad altri che meritavano anche di più…vedremo se avrà avuto ragione o meno.

  12. Ma tanto la genialità di lippi è impareggiabile! :mrgreen:

  13. Colgo l’occasione per fare i miei piu’ sentiti auguri di buon compleanno a ciascuno di voi per una ricorrenza sportiva mai dimenticata!

    Il 12 maggio 1982, il Milan vince una delle competizioni che hanno forgiato il Dna europeo della propria storia: la Mitropa Cup.

    Quattro giorni dopo ha appuntamento con la retrocessione in B. La seconda, quella gratis. 😯

    :mrgreen: 😛

  14. Dando un’occhiata veloce alle convocazioni non mi pare ci siano corazzate.
    Forse solo la Spagna, come nomi, è messa bene.

    Per il resto le convocazioni di Dunga, Maradona e Capello fanno storcere un pochino il naso. Ma mentre i primi due sono delle incognite, su Don Fabio credo che abbia scelto con oculatezza e senza guarda in faccia a nessuno (a differenza di Lippi).

  15. Melito (sempre simpatico eh), grazie per avercelo ricordato.
    Meno male che c’è sempre qualche interista che invece di godersi i suoi successi, pensa sempre a noi… 😛

  16. La Mitropa vale molto più di uno scudetto vinto come lo vincete voi.

  17. Non lo metto in dubbio Bari2020…

  18. Ma lo sapete che sotto sotto vi voglio bene… 😀

  19. Diavolo1990

    Capello vince il Mondiale.
    Argentina e Brasile si son suicidate con le convocazioni.

  20. Ehilà!!!! Che originalità!!!

    la Mitropa, la serie B (gratis e a pagamento), la nebbia di Belgrado, i riflettori di Marsiglia… e poi?

    Io ero un medianaccio amatoriale di merda e raramente mi capitava di segnare, non avevo neppure un gran tiro da lontano. Qualche gollonzo ogni tanto, se mi trovavo lì per caso. Tuttavia una volta incornai un cross, il pallone stava per insaccarsi nel sette e un testa di minchia di difensore ci mise la manina a portiere battuto (all’epoca non era prevista l’espulsione in casi del genere). Sarebbe stato un gran gol.

    Inoltre il rigorista non ero manco io. Bah…

  21. un testa di minchia di difensore ci mise la manina a portiere battuto (all’epoca non era prevista l’espulsione in casi del genere).

    😯 Che tempi erano?

  22. beha proposito ho letto su screw che ti sposi…. auguroni… 😉

  23. Ah no, cagata, ho letto male. 😀

    Per il mondiale anch’io dico Inghilterra o Spagna (sempre che non si squagli come al solito).
    E un occhio a ‘sti tedeschi diamolo sempre. Spero anche in qualcosa di buono dell’Olanda.

  24. Ah già è vero, la Mitropa 😀 Ma almeno in quell’anno la retrocessione in B ve la regalarono, siccome la volta precedente costò molto 😆
    Per il Mondiale penso che l’Olanda sia una nazionale da temere, non rientra certo tra le principali favorite ma ha un gran bel gruppo. Da non sottovalutare.
    Sulle convocazioni del Brasile ho già espresso la mia opinione (positiva verso Dunga), penso che a questo punto i favoriti siano loro. Sono molto più bilanciati rispetto a 4 anni fa quando erano tutti votati verso l’attacco.
    Di Spagna e Inghilterra, le migliori tra le europee, riparliamone a inizio mondiale quando la situazione infortuni si sarà assestata.

  25. LPF, l’espulsione per chiara occasione da gol è roba recente. Ehi, io mica sono giovane come voi…

    Fabregas, sono alla ricerca di chi per primo ha messo in giro quella voce fasulla. Quando lo scoprirò lo bannerò a vita… 😀

  26. Sìsi Marcovan, avevo capito che non era proprio fallo…
    Vabbè oggi sono fuso, troppa scuola.

  27. Il 12 maggio 1982, il Milan vince una delle competizioni che hanno forgiato il Dna europeo della propria storia: la Mitropa Cup.

    Beh.. se è stata quella a forgiare il nostro dna europeo.. ben venga!
    forse, così, si spiega anche l’inclinazione di alcune squadre ,che non l’hanno vinta, a fare colossali figure di merda per anni e anni e anni..
    :mrgreen:

  28. Ma dai, si fa così per ridere, che siete permalosi! :mrgreen:

    Nell’ultima settimana mi avete uggiso l’anima ben due volte, con due post criminali sul 5 maggio e sul 6-0 del derby, la vendetta è un piatto che va servito freddo! 😎

  29. Diavolo1990

    Melito… non è ancora finita. The best is yet to come. 😎
    E spero che anche voi su quello del 23 possiate metterci del vostro :mrgreen:

  30. E’ mica colpa nostra se maggio è ricco di ricorrenze 😛

  31. Melito… non è ancora finita. The best is yet to come. 😎
    E spero che anche voi su quello del 23 possiate metterci del vostro :mrgreen:

    Ma cazzo!!! A parte il fatto che il 23 non ci sarà proprio nulla da festeggiare, ma santiddio, la scaramanzia la conosci???
    Almeno quella…

  32. Riguardo al Post:
    Da ragazzino ero considerato un portiere da grandi prospettive, giocavo con gli allievi all’età dei giovanissimi, e in seconda categoria all’età degli allievi.
    Dicevano che ero bravo, e ci credevo anch’io, così mi allenavo 4 ore al giorno.

    In una partita tiratissima, la quart’ultima di campionato, in uscita bassa sui piedi di un attaccante che si era allungato la palla, presi un calcio sul pollice della mano destra. Finii comunque la partita degnamente, con altre due parate interessanti.

    Poi mi diagnosticarono la frattura scomposta e l’impossibilità di tornare a giocare senza un intervento chirurgico. Intervento che non ho mai fatto e da li’ fine della mia “carriera” agonistica.

    Da allora non ho fatto piu’ il portiere se non così per scherzare, ma in compenso ho imparato a giocare come seconda punta, e qualche soddisfazione in tornei amatoriali me le son tolte.

  33. Comunque voglio farvi notare che Diavolino non ha fatto in tempo a pronosticare il Fabio campione del mondo che John Terry si è rotto… 😀

  34. Allora non sono l’unico ad aver smesso per un infortunio…
    A ‘sto punto racconto il mio: era la prima partita dopo un altro infortunio (muscolare, ero stato fuori un paio di mesi), il mister mi mandò a giocare con quelli più grandi dato che noi eravamo di riposo.
    Primo tempo in panchina, entro nella prima ripresa ed esattamente alla prima azione (quando si dice il destino…) metto la gamba per fermare uno, ma mi si gira il ginocchio. Uscìi dal campo, ma poi con mia madre feci finta di nulla perchè temevo si incazzasse per un altro infortunio, così mi sforzai di non zoppicare anche se sentivo un dolore mai provato.

    Il giorno dopo al pronto soccorso mi dissero che per un pelo non mi ero rotto i legamenti: solo una brutta distorsione.
    Un mese di gesso, un mese di tutore e poi è successo quello che racconto nel post: arriva un nuovo allenatore e inizia la panchina fissa e le discussione finchè non mollo tutto.

  35. insomma, siamo tutti calciatori, allenatori mancati, ora si capisce perchè quei pochi che lo fanno davvero guadagnano così tanto.

  36. Comunque voglio farvi notare che Diavolino non ha fatto in tempo a pronosticare il Fabio campione del mondo che John Terry si è rotto… 😀

    Non c’è niente da ridere, Diavolino è sempre più preoccupante. 😳

  37. ma dai Melito.. non siamo permalosi ..è solo che quella del dna europeo l’avevo pensata così bene.. non potevo non inserirla come commento! :mrgreen:

    tanto temo che potremo fare gli spavaldi fino alle 22e30 circa del 22maggio, poi anche quello che non avevo mai immaginato accadrà..

  38. Diavolino ha parlato. L’inter è campione d’Europa.

    Elbi, hai visto che Galliani ha lasciato aperta la soluzione Allegri?

  39. Diavolino ha parlato. L’inter è campione d’Europa.

    Allora c’è davvero da preoccuparsi…

  40. Diavolo1990

    Sull’Inghilterra c’è un pronostico congiunto mio e di Alex, e lì non c’è un cazzo da fare… son cazzi amari.

  41. ho visto ho visto, caro lpf. se arriva allegri c’è qualche speranza che si punti sui giovani. ovviamente senza spendere un cazzo comunque, però almeno vedremo qualche giovane in campo, cosa che non capita da una vita al milan.

  42. e comunque continuo a chiedermi perchè leonardo non ha annunciato nulla nonostante il campionato sia finito. cosa gli costa?

  43. Diavolo1990

    Elby… ma quante cose hai fatto te? Pure il giocatore ora? 😆
    Comunicazione di servizio: hai visto la settimana prossima nel forum redazione?

  44. Sinceramente al momento per quanto mi rigurda un allenatore vale l’altro.
    Galli, Tassotti, Allegri, nessuno che può fare miracoli dal nulla.

    Pensa te che in qualche momento (quando JM straparla) sono arrivato pure a pensare a Roberto Mancini..! (ok, mò son cazzi miei…)
    E Mancini all’inter mi stava largamente sulle palle…

  45. Non ti seccarelpf, sulla panchina dell’inter ti starebbe sulle palle anche l’Orso Yoghi! :mrgreen:

  46. Anzi per darti la mazzata: anche carletto A. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  47. Si vabbè, parliamo di JM e Roberto Mancini eh..!
    Mica di due simpaticoni…uno spaccaballe e l’altro che si lamentava prima dell’euroderby che noi avevamo giocato addirittura due ore prima! Capirai che simpatia…

  48. Sinceramente al momento per quanto mi rigurda un allenatore vale l’altro.

    non c’è dubbio lpf….dobbiamo accontentarci di magrissime soddisfazioni, tipo quella di vedere qualche giovane in maglia rossonera. pensa te come siamo messi male…

    diavolino, se il mio gionocchio avesse retto adesso staresti a parlare di me nei tuoi post…. 😀 comunque ho risposto

  49. Anzi per darti la mazzata: anche carletto A.

    E grazie al cazzo.
    Carletto è Carletto. Ed è nostro.
    Vederlo all’inter è impossibile, ma se fosse è certo che ci rimarrei male.
    Ma per fortuna parliamo di cose che non succederanno.

  50. Giovani? Ma quali giovani, ma dai…l’ultima volta che il Milan decise di puntare sui giovani retrocesse, vorrei ricordare (gratis, ma retrocesse). Dando spazio ai giovani non si va da nessuna parte, si può puntare su 2-3 giocatori della primavera come fatto quest’anno (senza grandi risultati) con Abate e Antonini, niente di più.

    Comunque io Ancelotti all’Inter non lo voglio, ma calcolando che è andato persino alla Perdentus in futuro non mi stupirei.

  51. Porchette all’inter, MAI ❗

  52. Tranquillo che è lui a non voler venire da voi.
    Ha più volte dichiarato che non andrà mai all’inter.

    E di certo le proposte non gli mancano, quindi Carletto in neroblu è un’utopia!

  53. … e chi se lo caca, uno che è stato prima juventino e poi milanista è definitivamente compromesso.

  54. E di certo le proposte non gli mancano, quindi Carletto in neroblu è un’utopia!

    Meno male! Ricordo al Meazza che in Inter-Chelsea al momento dell’annuncio delle formazioni, quando fu nominato Ancelotti stava crollando lo stadio di fischi…molti di noi non la prenderebbero bene. Ma poi ora che Ancelotti ha scoperto la Premier League, dubito che tornera in Italia a breve.

    Volevo segnalarvi un sito che è nato oggi cioè http://www.milanisti-in-azione.com che promuove un’iniziativa particolare per cercare di riportare il Milan nella zona che gli compete, magari fateci un giro e dite cosa ne pensate.

  55. E pure romanista da calciatore e lo sarà un giorno da allenatore!

  56. porcellotti, non s’è fatto mancà gnente 😕

  57. Ma poi…che c’entra Carletto con l’inter? Niente!
    Non ha mai avuto a che fare con voi e non ne avrà mai…non è che l’inter sia sempre chiamata in causa!

  58. quello che vale s’è visto nella sfida di champions

  59. Ormai vi attaccate solo a quello, avete cancellato tutto il resto. Tipo gli euriderby… 😈

  60. è il metro di paragone piu’ recente

  61. …quello che vi fa più comodo…

  62. Già, di euroderby ricordo in particolare il vostro 1-1 in trasferta, fantastico 🙄

  63. ognuno parla pro domo sua, mi sembra, non c’è oggettività da parte di nessuno

  64. Già, di euroderby ricordo in particolare il vostro 1-1 in trasferta, fantastico

    Sì, fantastico. La ridicola vittoria per i gol segnati in trasferta oltretutto nel nostro stadio di casa, giusto?

  65. Lpf colpa dalla uefa che non cambiò le regole…

    io di euroderby ne ricordo altri due uno finito con i fumogeni….

  66. Sì, fantastico. La ridicola vittoria per i gol segnati in trasferta oltretutto nel nostro stadio di casa, giusto?

    Sì, esatto 👿

  67. marcovan non ti distrarre che qui la sfida alex- melito sembra decidersi definitivamente….

  68. Melito è una delusione. Potenzialmente potrebbe competere, ma non si applica. Per battere Alex occorre ferrea determinazione.

  69. Mah ripeto il mio pensiero e cioè che se qualcuno ritiene che io piuttosto che melito piuttosto che chiunque altro scriva cose non vere, sarebbe meglio correggerle, dire la propria e cercare il dialogo piuttosto che inserirsi con battute sarcastiche per arrivare a chissà che cosa, ma questo è solo il mio metodo di discussione, non pretendo che venga condiviso da tutti.

  70. Alex, facciamo un gioco:

    Fai un bel respirone, per una volta ragiona un secondo da sportivo e non da interista, poi prova a scrivere un commento in cui tenti d’indovinare i concetti da te espressi per i quali ti sto prendendo per i fondelli e che non ritengo degni di risposta.

  71. marcovan, sulla cosa dell’euroderby abbiamo anche discusso in privato e mi sembra di essere stato ironico, poi vorrei solo sapere quali sono gli innumerevoli concetti ambigui per i quali mi stai “prendendo per i fondelli”, l’unica volta che te l’ho chiesto hai tirato fuori solo frasi non scritte da me…vabbe, anch’io spesso ragioni più da interista che non da sportivo, su questo hai ragione

    Il 12 maggio 1982, il Milan vince una delle competizioni che hanno forgiato il Dna europeo della propria storia: la Mitropa Cup.
    Quattro giorni dopo ha appuntamento con la retrocessione in B. La seconda, quella gratis. 😯

    “Il Milan è finito in Serie B due volte, una pagando, l’altra gratis. Io sono dell’idea che una retrocessione cancelli almeno 5 scudetti conquistati e che la vittoria della Mitropa elimini i residui” Peppino Prisco 😆

  72. Non ho scritto “ambigui”, e non ricordo di avere mai preso fischi per fiaschi menzionando cose non scritte da te. Ma vabbé…

    Comunque sia, sarò più preciso: posso dirti che trovo estremamente divertente il tuo avvitarti in tortuosi discorsi pur di mantenerti sull’argomento che più ti fa godere, ossia le nostre retrocessioni (sì lo so che ha cominciato Melito, infatti era partito bene, avevo ancora un briciolo di speranza). Posso dirti che l’ultima volta che il milan ha puntato sui giovani ha comprato Van Basten (23), Gullit (24), Massaro (23) Donadoni (23) Galderisi (22) Rijkaard (25). E ti posso assicurare che non è retrocesso, anzi…

    Ma a te piace ritornare sulle retrocessioni… Capisco eh? Però fa ridere. 😀

  73. Io sono un terzino destro senza infamia e senza lode.
    Buona visione di gioco, ottimo senso della posizione, tiro da fuori e colpo di testa le qualità migliori.
    Un po’ lento, zero totale in dribbling e caviglie di pastafrolla i difetti peggiori.
    Il mio ricordo bello e brutto sono legati all’infanzia e alla stessa partita.
    Perdevamo 1-0 in finale e pareggiai di testa su calcio d’angolo, palla all’incrocio, non l’avrebbero presa nè Buffon, nè Julio Cesar, figuriamoci Dida 😮
    Si va ai rigori e…….sbaglio tirando una ciofeca improponibile. Ciccai completamente il tiro.
    Volevo morire e piansi per tre giorni prima che mia madre riuscisse a calmarmi.
    Bei tempi!!

    😉

  74. Sì vabbe io mi riferivo ai giovani del proprio vivaio, Van Basten era una delle più grandi giovani promesse che ci fossero. L’anno in cui il Milan fu retrocesso (gratis) aveva deciso di puntare tutto sui giovani in mancanza di investimenti

  75. Diavolo1990

    Alex brutto essere la seconda squadra cittadina eh?
    Comunico che il post di domani sarà scritto live quando mi sveglio domattina (quindi non prima delle 11)

  76. aahhh, giovani del vivaio intendevi, chiedo scusa…

    ma parliamo un pò della mitropa cup, o chessò, del potere mediatico…

  77. Marco ma stasera hai il ciclo? un po’ isterico eh! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Scrivo in questo blog da 5 mesi tutti i giorni, quand’è che avrei puntato il dito contro le vostre retrocessioni? (tra l’altro anche alex mi sembra non averci mai insistito piu di tanto)

    Non mi metto con questi dipetti infantili.

    Oggi ho scoperto su facebook della ricorrenza in questione, ci ho giocato sopra e ho spiegato il motivo, legato con i post presedenti!

    E meno male che ci metto anche le faccine. 😯 Se ci conoscessimo di persona e sentissi il tono delle mie battute ci rideresti su e basta. 😀

  78. Un mio ricordo piacevole fu un gol a calcetto, dribling a rientrare, e tiro sotto l’incrocio, veramente uno spettacolo 😀

    negativo… MMM l’anno scorso, quando ho scoperto che esisteva un attaccante capace di superarmi haha

  79. Van Basten era una delle più grandi giovani promesse che ci fossero

    ti sbagli alex. le grandissime promesse erano gullit e rijkaard. per questione che sfuggono alla logica vanbasten era il meno quotato dei tre olandesi quando arrivò al milan. non dico che fu una scommessa, ma ti assicuro che fu salutato con più entusiasmo l’arrivo di gullit, che era più conosciuto

  80. Diavolo1990 ma non sai far altro che scrivere ogni volta “siete la seconda squadra di Milano” ? 😯 che poi mi sembra che attualmente siamo la prima, ma vabbe…

  81. Se ci conoscessimo di persona e sentissi il tono delle mie battute ci rideresti su e basta.

    Infatti ci sghignazzo.

    In quanto al tono delle mie risposte, non mi sembrano isteriche. Se ci conoscessimo di persona ci rideresti su e basta.

  82. Diavolo1990

    NUOVO POST

Comments are closed.