La giornata dei Rossoneri si è dipanata intorno a un episodio grave e certamente increscioso, sul quale inviterei tutti a fare una riflessione.

Un membro molto forte della famiglia più importante d’Italia sta avendo da un po’ di tempo dei problemi con la giustizia. Il tutto a causa di una giovane signorina, la quale, dopo un breve periodo di passione tra fine 2009 e inizio 2010, l’ha pressato con richieste economiche poi non esaudite. Ed è scattata la denuncia e la richiesta di carcerazione. Per ora l’accusato si difende dietro ai no comment, cerca di evitare i media tranne che per dimostrare di aver sempre generosamente esaudito le richieste economiche della ragazza. Si ci sta anche tenendo in contatto col ragioniere e col commercialista. Ma contro di lui c’è una schiera di PM ed avvocati.

L'indagato, probabilmente mentre si prepara a inveire contro le BR della procura di Porto Alegre

Ma lui, a differenza di quanto potreste pensare, non ha certo chiesto di spostare il caso alla procura di Monza, e non c’entrano nemmeno agenti dei vip o direttori del Tg4: nonostante ciò, c’è il rischio che Pato l’abbia fatta proprio grossa! Il nostro numero 7 – stavate pensando per caso a qualcun altro? – non avrebbe pagato gli alimenti a Stephany, la sua ex-moglie e prima destinataria dei cuori in tribuna. Sposi a 20 anni, separati a 21, in tribunale a 22: un calciatore che, in campo come fuori, si conferma abile nel bruciare le tappe.

Ma gli avvocati del Papero hanno fatto notare in tribunale che i 5000 real al mese sono sempre regolarmente stati mandati dal gioiellino di Porto Alegre. Intanto Pato se la spassa tra ritiri e giornate di passione con la sua nuova amata…e, se ci fossero problemi, può sempre trovare una spalla di conforto. Conforto e anche rinsaldamento dei rapporti tra suocero e genero: due piccioni con una fava.

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

13 Comments

  1. A me la faccenda sembra chiarissima: lui è dalla parte del giusto. C’è una sentenza sospensiva degli alimenti.

    Quindi..

  2. Eccoti Devil!

    In realtà il post era per ironizzare su questo “problema di famiglia” con le giovani ragazze…

  3. O Devil, ma allora esisti davvero??? :mrgreen:

    Pensavo fossi un alterego partorito da quella testa malata di diavolino.

  4. Dicasi “giustizia a orologeria”. D’altronde è un Berlusconi ora.

  5. uno che si sposa a 20 anni sicuramente della vita non ci ha capito un cazzo e sta fresco se pensa di poter fare affidamento sulla testa di una ragazzina

    Di catti se uno ha la giusta maturità per farlo verso i 30

  6. Ci sono, ci sono 🙂

    A breve arriva anche il primo post 😉

  7. Ciao Devil! Un piacere rileggerti!

  8. Il piacere di rincontrarvi è tutto mio 😉

  9. Incredibile…il mondo intero ostaggio di quelle puttane del tea party….

    Ah se ci fossero stati Clinton e Regan a capo dei rispettivi partiti…tutto questo casino non sarebbe mai successo….

    e noi ci lamentiamo delle donne nella politica italiana…prese nel vivaio privato di Silvio….

  10. Ciao Devil, bentrovato!

    Dna:

    Di catti se uno ha la giusta maturità per farlo verso i 30

    Ma che volevi dire?

  11. Per i poveri dementi della salumeria, che mandano i treni con le scurregge:

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Milan/28-07-2011/chiesto-carcere-pato-802218974727.shtml

    Come si può vedere, Pato non rischia niente ed ha smesso di pagare gli alimenti perchè il giudice ha accolto il suo ricorso ed ha sentenziato la sospensione! Minchioni!

  12. Diavolo1990

    Bel post di bari che si contende col sottoscritto il titolo di miglior redattore 🙂
    Devil è ancora vivo, purtroppo per i gufi 🙂

  13. Diavolo1990

    Lpf… poi sarei io che .politicizzo eh… 🙄
    Si Pato e Berlusconi hanno una cosa in comune. Una sentenza. Peccato che quella di Pato sia favorevole quella di Berlusconi sia comprata e poi pagata cara: quasi 500 milioni di euro. Non al giudice ma a de benedetti. Ai pm comunisti ci crede qualche coglione e quella del passerottino

Comments are closed.