La lotta Champions termina all’ultima giornata. In campo c’è Spal-Milan (20.30, diretta Dazn) con la contemporaneità che mai come stasera dovrebbe portare spettacolo.

Atalanta-Sassuolo, Spal-Milan (e Roma-Parma) da un lato, Fiorentina-Genoa dall’altro, nel mezzo Inter-Empoli: sulla carta le posizioni dovrebbero restare le stesse, ma si sa che gli scontri diretti all’ultima giornata possono riservare sorprese. I punti buttati fanno male a un Milan che si trova a -1 dalle due rivali Champions, ma la vera sorpresa è la posizione salvezza della Fiorentina che si salva se i cugini empolesi non vincono a San Siro, mentre può ancora retrocedere se perde in casa (e a quel punto entra in gioco anche il risultato dell’Udinese, per gli scontri diretti).

Venti convocati, tanti assenti, fuori solo Montolivo tra gli arruolabili: Paquetà è ancora squalificato. G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini il 4-3-3 di Gattuso. 3-5-2 per la Spal con Gomis; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Valoti, Murgia, Kurtic, Fares; Petagna, Jankovic. Si potrebbe finire alle 22.30 o anche oltre, se gli arbitri aspetteranno per partire tutti insieme. Arbitrerà Valeri, con Mariani-Mondin al Var.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014