Fischio d’inizio alle 18 (diretta Sky) per il penultimo atto di questa Serie A. Il Milan non può fallire la sfida in casa con il Frosinone, per garantirsi almeno l’Europa League.

Doveroso partire con la classifica della zona “europea” per capire tutti gli sviluppi: Inter 66, Atalanta 65 (al momento in Champions), Roma 63, Milan 62, Torino 60. La Roma ha già giocato, pareggiando 0-0 con il Sassuolo. Motivo per cui con il già retrocesso Frosinone di Baroni non si può puntare a un altro segno che non sia l’1. Lista convocati ridotta al lumicino per Gattuso, che oltre alle ormai canoniche “esclusioni” e agli infortuni di Caldara, Calabria e Bonaventura deve lasciare fuori Paquetà per squalifica.

Probabile ritorno al classico 4-3-3 con G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini. 3-5-2 di fronte per il Frosinone con Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Paganini, Cassata, Sammarco, Valzania, Beghetto; Ciano, Trotta. Infortunati Gori, Viviani e l’ex meteora milanista Salamon, mai sceso in campo ormai otto anni fa (gli unici altri ex sono Paolo Sammarco, ex primavera del Milan ma mai in prima squadra, e Stefan Simic che dopo una presenza in Europa League è finito in prestito in Ciociaria). Empoli-Torino delle 15 e Juve-Atalanta delle 20.30 le altre due partite decisive per le posizioni che contano.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014