La notizia (curiosa) è dell’altro ieri risalente all’amichevole: Luiz Adriano lascia il numero 9 “libero”. Non sappiamo se questa scelta sia solo per levarsi di dosso la “maledizione” degli ultimi anni su quel numero, che dura più o meno dal grave infortunio di Inzaghi nel 2011, o se ci sia dell’altro.

Nuovi arrivi? C’è da sperare per scaramanzia che non segnino il primo gol contro l’Empoli come Torres, Destro e lo stesso Adriano. Anche perché i soldi dell’eventuale cessione di Carlos Bacca faticano ad arrivare dopo che il colombiano ha rifiutato il West Ham. D’altronde i centravanti tradizionali sono sempre più in crisi nel calcio di oggi, dove a parte tre-quattro nomi in Serie A (Higuain, Mandzukic, lo stesso Bacca e tra gli emergenti Belotti e Pavoletti) i gol li segnano spesso seconde punte e fantasisti e il “vecchio” ruolo del 9 alla Toni o Vieri, per dire, c’entra poco con il calcio di oggi. Comunque per ora una buona notizia c’è stata: il 2-1 ricco di primavera in campo contro il Bordeaux, e quest’anno per fortuna ci siamo evitati almeno l’esordio in piena estate in Coppa Italia.

E mentre dal mercato non si muove nulla, arriva un’altra ottima notizia in prospettiva futura: l’Under 19 approda in semifinale europea contro l’Inghilterra, e stacca il biglietto per i mondiali Under 20, con i rossoneri Locatelli e Cutrone. 2 presenze intere e un gol (l’unico su azione finora dell’Italia) per il regista, poi “risparmiato” nell’ultima partita perché diffidato, 2 spezzoni invece per la punta. Dopo il grande Euro 2016 di De Sciglio prosegue la buona estate dei giocatori del Milan in azzurro, in attesa di vedere quanti di loro saranno nel gruppo di Ventura a settembre. Mercato, dicevamo: gli unici movimenti sono in uscita, con la partenza di Agazzi (ormai quarto nella gerarchia dei portieri). Il colpo Lapadula finora rimane anche l’unico.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014