Nulla è compromesso. E dico di più: 4 punti in due partite giocate con una squadra indecente è un buon bottino. Certo che la partita ieri con l’Udinese ha dato conferme che ormai mi sono stancato di scrivere. Abbaimo due terzini non scarsi, ridicoli. Antonini pessimo in fase difensiva (ieri colpevole in 2 gol su 4, ma Carletto non era un incompetente a non metterlo?), e  maluccio anche in fase offensiva visto che non azzecca un cross. Abate è migliorato in fase difensiva, sarebbe una riserva perfetta, peccato sia il terzino che ha giocato di più…
E poi, incredibile il numero di cross che sbaglia, non ne azzecca davvero uno. E non è una questione di sfortuna, è semplicemente scarso. Siamo l’unica squadra a rendere decisivo il ruolo del terzino. Tanto per farla semplice e senza andare a ricercare campionissimi, ieri con Riise al posto di uno delle due pippe nostre avremmo vinto.

Di positivo c’è l’apporto di Cassano nelle due ultime gare, ma credo che per ora sia più fumo che arrosto. Il ragazzo è in forma scadente, fa benissimo Allegri a concedergli massimo 20 minuti, perchè se giocasse di più rimarremmo in dieci. FantAntonio rimane una risorsa in più che in campionato dovremo utilizzare, ma con il rientro di Boateng sulla trequarti rimangono due posti per gli attaccanti: Ibra è insostituibile, Pato fa due gol ogni partita che gioca, voi li togliereste questi due? Io no. Robinho, che ho elogiato per la sua generosità, incomincia a esagerare nei gol sbagliati. Non è possibile che non riesca a fare un tiro decente verso la porta, ne sbaglia davvero troppi.

Di tutte le nostre inseguitrici io guardo solo l’Inter, che alla fine è l’unica che davvero ci può insidiare. L’arrivo in panchina di Beppe Baresi sta dando i suoi frutti, anche se credo che noi riprenderemo a marciare appena rientreranno Nesta, Flamini e Ambrosini. Anche Boateng, comunque, è importante, e Robinho penso che da trequartista tutto sommato può essere una buona alternativa. Tutto questo l’ho scritto per dire che Seedorf, secondo me, dovrebbe smetterla di giocare titolare, al massimo in Coppa Italia. E dopo i fischi di ieri non escluderei uno scatto d’orgoglio dell’olandese, che potrebbe salutarci. A me, invece, piacerebbe che lui rimanesse fino alla fine della stagione, può essere utile a partita in corso.

Un applauso a ThiagoSilva e Gattuso, due che davvero hanno capito cosa vuol dire giocare nel Milan. Grande cuore, soprattutto del calabrese, che sta dimostrando a tutti che prima di dire a qualcuno che è finito bisogna aspettare un po’ di tempo. O per lo meno bisogna aspettare che arrivi un allenatore vero…

Infine, il premio “Non capisci un ca…..lcio” va a dna, che il 12 settembre scorso scrisse questo commento, e noi tutti lo ringraziamo per regalarci perle del genere: Preferire Borriello è da intenditori che considerano una serie di fattori che molti neanche considerano e poi si domandano come mai col Cesena in attacco siamo stati cosi disorganizzati e confusi. La tragedia si chiama Ibrahimovic. E’ lui il principale problema.

Posted by elbonito