2 (Seedorf-Beretta) (Hassan) 1

Con il commento del massacrante duo Ciarrapica-Camolese inizia la partita sotto i 25 gradi di Dubai. Il primo tempo offre molti spunti positivi rispetto alle ultime partite (ovvio che un conto sono Ajax e Roma, un altro la difesa di burro dell’Al-Ahli) e a parte un brividino alla fine (la vecchia conoscenza del calcio italiano Pinga mette un minimo in difficoltà Roma), si rivela un assedio continuo. Particolarmente in luce Strasser nella prima parte e Oddo, spesso inventore di incursioni sulla fascia destra e in luce anche a metà primo tempo con un tentativo dai 20 metri, parato dal portiere di riserva dell’Al-Ahli Yousif, uno che in una piccola di A non sfigurerebbe. Cassano si fa vedere un po’ all’inizio ma è impreciso (si vede che gli allenamenti con la palla mancano da due mesi e mezzo), la forma comunque è meno peggio di quanto si potesse immaginare. Poca precisione, ma molto fisico, anche da parte di Pato, che al trentottesimo, grazie all’erroraccio da partita scapoli-ammogliati di Ismail, riceve un pallone favoloso che passa a Seedorf, che anticipa di poco Cannavaro e segna con un preciso diagonale.

PAGELLE I TEMPO
Roma s.v. Spettatore in campo
Oddo 7 Sembra quello di Milan-Napoli
Yepes 6- Per un piccolo pasticccio con Nesta
Nesta 6- Per un piccolo pasticcio con Yepes
Antonini 6- Niente a parte un bel tiro all’inizio
Strasser 6+ Buoni spunti all’inizio, non fa temere in vista del Cagliari
Gattuso 5,5 Fortunatamente innocuo
Thiago Silva s.v. Qualcuno l’ha visto?
Seedorf 6,5 Buoni palloni, in crescita
Pato 6 D’incoraggiamento, sembra in crescita fisica
Cassano 6+ Non sta malaccio

Il secondo tempo ha un inizio fiacco, in cui i ventidue riposano in campo e sembra che si stia per tirare fuori il panettone. Fortuna che a dare il ritmo sono quelli che non ti aspetti: i migliori del secondo tempo, Montelongo, Beretta e Merkel. E’ il centravanti italiano della Primavera a trovare, al 72°, il gol su assist di Robinho, andando in seguito altre volte vicino alla doppietta personale: sembra pronto ad un inserimento continuo in prima squadra, molto più di uno spento Oduamadi. I tre giovani sembrano avere la furia in corpo, a differenza di molti altri (tra cui Ibrahimovic, qualche numero e poco più). Dopo il 2-0 il Milan del secondo tempo, nel complesso non meglio di quello del primo, a parte i tre sopra citati, pecca un po’ di boria e prima Baiano (non Ciccio ma l’ex Al-Wahda) sporca i guantoni ad Abbiati, poi il portierone deve raccogliere in porta un bel tiro di Hassan. Si chiude con le note più nere: l’infortunio tragicomico di Robinho, uscito in barella dopo aver colpito la telecamera (due tagli al ginocchio destro, uno sopra e uno sotto), e l’accenno di rissa finale. Nel complesso ottanta ottimi minuti, magari il fischio finale fosse arrivato in quel momento. L’importante è portarci a casa il soprammobile-Dubai Cup e un milioncino che fa sempre comodo, e vedere la crescita della squadra in vista di Cagliari, ma ora bisogna aspettare il referto medico di Robinho…incrociamo le dita.

PAGELLE II TEMPO
Abbiati 6 Una buona parata, incolpevole sul gol
Abate 6+ Buona fase offensiva, cross tesi e precisi
Papastathopoulos s.v. Chi l’ha visto?
Bonera 6 Non fa errori, questo è importante
Oddo s.v. Sverna in difesa in attesa di uscire
Ambrosini 6+ Ottimo interditore di gioco
Merkel 6,5 Non è quello delle amichevoli estive, ma buonissima partita
Montelongo 7 L’oggetto misterioso di questi mesi è in forma e sembra pronto ad esordire in A
Beretta 7,5 Favoloso: speriamo ce ne siano altri così in Primavera
Ibrahimovic 4 Non fa niente, si fa ammonire, dà un pestone ad un avversario: orribile
Robinho 6+ Un bellissimo cross, un voto di incoraggiamento in attesa della prognosi
Oduamadi 5 Ci si aspettava di meglio

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.