Gobbi in piazza del Duomo

Gobbi in piazza del Duomo

Ieri è stata una giornata lunga, tesa, nervosa, fortunatamente conclusa bene; la conseguente notte insonne ne é stata la piena dimostrazione. Non vincevamo un derby da tre anni, e ci voleva il ritorno di Clarence Seedorf, seppur in altre vesti, per compiere questa impresa. “Impresa”. Si parla della stracittadina più grama degli ultimi 20 anni, forse più: nel passato recente, mai Milan e Inter avevano toccato un picco così basso. Basti pensare, del resto, che fino a qualche anno fa ci si giocava lo scudetto, invece dell’accesso all’Europa League. Ma si mettano l’animo in pace, i cuginastri, perché un derby é sempre un derby, sia che tu lo vinca, sia che tu lo perda. E la figuraccia, ieri, l’hanno fatta loro, non tirando mai in porta.

Scudetto, dicevamo. Si perché nell’euforia del Derby dell’Europa League, i milanesi hanno ignorato che, per la trentesima volta, la Juventus ha vinto il campionato. Si sapeva, nulla di che; ma ora, detto questo, lasciatemi spiegare perché sono un pochino incazzato. Ebbene, perché nel giorno del derby, i gobbi sono venuti a vincerci lo scudetto in faccia, a festeggiare in piazza del Duomo, insozzando con la loro viscida presenza e con i loro rozzi cori la piazza cardine della nostra città. E i milanesi? E i milanisti? “Ahahah gobbi ladri mafiosi Moggi calciopoli ecc”. Si, bello, bravi, giusto. Ma loro stanno festeggiando, e tu? Tu sei li a rosicare. Loro ti festeggiano il campionato in piazza, nella tua piazza, si perché sono gli zingari d’Europa questi qua, capaci di festeggiare uno scudetto ovunque tranne nella città in cui giocano, e tu non fai altro che sfotterli?

Ma permettetemi di spiegarmi meglio. Perché signori, c’è una cosa che ieri mi ha colpito particolarmente: nessun tifoso del Milan si é incazzato per il fatto che la Juve abbia vinto lo scudetto, festeggiandocelo in casa. Che cosa vuol dire? Vuol dire che questa sta passando come una cosa normale: normale il fatto che gli altri vincano, mentre noi arriviamo dietro. Ci stiamo mica abituando ad arrivare terzi vero? Perché, se permettete, quando un’altra squadra vince un titolo a cui io avrei potuto ambire, ma per il quale non ho neanche non solo provato, ma nemmeno pensato di combattere, ecco io mi incazzo. Non so voi, ma io mi incazzo. E mi incazzo ancor di più quando leggo di gente che, invece di incazzarsi perché non vince, sfotte e deride: puoi ironizzare quanto vuoi, ma intanto loro ti esultano in faccia. E tu stai rosicando. A voi andrà anche bene, ma a me no, affatto.

Chiudo con due parole sul derby: dico solo che sarà divertente, ora vedere come i paladini del Sacro Giornalaico Impero si arrampicheranno sugli specchi, quali acrobazie faranno per inventarsi nuovamente un Clarence Seedorf esautorato, allo stremo e ormai sul filo dell’esonero. Buona fortuna, perché anche il pacco di minchiate dal quale di solito attingete sta per giungere al termine. Per quanto riguarda i fatti di sabato sera, il sottoscritto preferisce non commentare: alla retorica insopportabile di stampo curziano, preferisco anteporre un degno silenzio.

Giangi_Ceresara

Posted by Giangi_Ceresara

Classe '93, studente di Linguaggi dei Media in Cattolica, è redattore del blog da quasi un anno. Il Milan è la passione di una vita, nel bene e nel male rossonero per sempre.

7 Comments

  1. Perfettamente d’accordo specialmente sul Sacro Giornalaico Impero e sul fatto,incontrovertibile,che sparano impunemente minchiate a raffica.Il guaio grosso e’ che ognuno di noi lo capisce solo quando scrivono o parlano di cose che comprendiamo bene o per professione o per evoluta passione.Altriment molti si lasciano infinocchiare o peggio …….

  2. I giornalai attecchiscono sempre nelle menti deboli che purtroppo costituiscono la maggioranza.

  3. MILANDOMINAT 6 Maggio 2014 at 11:25

    Che festeggino pure il loro cartonato. Sono una razza bastarda e inferiore e tale rimarranno per sempre.

    E in Europa juventus è sempre sinonimo di risate

  4. Non manca molto alla fine del campionato…magari a fine stagione qualcuno si degnerà di dire che rimane. Qualcuno di quelli che contano, presidenti o gente pagata per essere la faccia del club, chissà…male che vada continueranno a lasciare solo Seedorf. Meglio: almeno al reduno estivo di Milanello ci risparmieremo cazzate assortite.

  5. Sbalorditivo! Amici vi prego di leggere il delirante voltafaccia di tale “Fabrizio Tomasello” su Milan News.Poi se volete commentiamo il campionato mondiale di marcia del gambero.Sapevo,sapevo ma non si finisce mai di imparare.

  6. Ho letto.Confermato: e’ campione mondiale.

Comments are closed.