bffbfaf720a50202490f6a70670070d1-162-kfsH--473x264@Gazzetta-WebComincia con una vittoria (ne dubitavate?) l’uscita dal buio del medioevo allegriano. Comincia con una squadra che lentamente torna a giocare a calcio e lo fa attraverso le cose semplici: lo fa con Montolivo rimesso in cabina di regia dove rende meglio e dove è stato tra i migliori d’Italia la scorsa stagione, lo fa con un centrocampo che vede finalmente in campo tutti giocatori tecnici, lo fa con Pazzini che al netto dei colpi di testa di Balotelli è la nostra migliore prima punta e domenica scorsa era in panchina a marcire così come Poli, tutt’altra cosa rispetto a Montolivo e lo fa con Honda e Rami mandati in campo in maniera decisamente positiva dopo la panchina di Reggio Emilia.

Il risultato è un netto 3-1 (non inganni l’1, preso ormai in pieno garbage time) contro uno Spezia che è sì più debole ma non così tanto rispetto, ad esempio, al Sassuolo. Il campo però dice molto di più: dice che finalmente si è giocato a calcio e lo si è fatto correndo, pressando, recuperando palloni e sfruttando per intero il gioco sulle fasce (esemplare il gol di Robinho, da cross di Pazzini), mettendo due terzini di ruolo al loro posto e Rami al centro della difesa un’altro che si è limitato a giocare semplice, spazzandola sempre e comunque invece di incaponirsi nei soliti passaggi orizzontali alla Zapata.

Il cammino è ancora lungo ma la luce è in fondo e si comincia ad intravedere. Settimana prossima ci giocheremo la semifinale contro l’Udinese in questo trofeo che rischia di essere l’unico vero concreto obiettivo stagionale, obiettivo che potrebbe portarci almeno in Europa League. La sensazione è comunque quella di avere un buon gruppo ed una buona base da cui ripartire per aprire in futuro un nuovo ciclo: senza Matri, senza Muntari, senza Nocerino e, soprattutto, senza Massimiliano Allegri. Oggi era il giorno zero e per ora la prova era superata. Oggi finalmente a San Siro, seppur contro il modesto Spezia, si è tornato a giocare a calcio. Oggi, finalmente, possiamo dare il bentornato all’AC Milan.

Milan-Spezia 3-1 (primo tempo 2-0)
MARCATORI: Robinho (M) al 28′, Pazzini (M) al 31′ p.t.; Honda (M) al 2′, Ferrari (S) al 46′ s.t.;
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Zaccardo, Rami, Mexes, De Sciglio; Poli, Montolivo, Cristante; Honda (dal 19′ s.t. Birsa); Pazzini (dal 26′ s.t. Petagna), Robinho (dal 33′ s.t. Nocerino). (Amelia, Gabriel, Zapata, Kakà, Bonera, Silvestre, Emanuelson). All.: Tassotti.
SPEZIA (4-4-1-1): Leali; Baldanzeddu, Lisuzzo, Bianchetti, Migliore; Schiattarella (16’ s.t. Culina), Bovo, Seymour, Rivas (31’ s.t. Ciurria); Catellani (40’ s.t. Orsic); Ferrari. (Vozar, Valentini, Ceccarelli, Ashong, Magnusson, Klapan, Borghese, Galelli, Passamonti). All. Mangia (squalificato, in panchina Cozzi)
ARBITRO: Russo di Nola
NOTE: ammoniti Honda, Mexes (M), Catellani (S)

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

33 Comments

  1. Ma hanno giocato tutti la sera, il Milan lo fanno giocare il pomeriggio? Che merda!

    1. non l’hai potuta vedere????

      meglio cosi. porti sfiga!

      1. E se ti mando a cagare, la smetti di rompermi i coglioni?

  2. Gli allegriani diranno che con lo Spezia non fa testo.

    La verità è che al Milan è stato rimosso un cancro.

    E’ ancora in convalescienza ma almeno il cancro non c’ è più

  3. E che palle!b Non c’è più, basta no? È inutile che continui a menarla!

  4. eh no. Ora voi allegriani dovete soffrire. Non crediate di cavarvela così a buon mercato.

    Le porte del paradiso rossonero vi si apriranno di nuovo solo dopo un lungo purgatorio. Essere Allegriani è un onta gravissima che va lavata con processo di purificazione psicofisico e spirituale

  5. Mi chiedo da dove nasca la frangia mistica del tifo rossonero. Credevo che fosse una sindrome unica di LPF, ma evidentemente è più diffusa.

    1. Ma quale frangia mistica, è solo alcolismo!

  6. Hai rotto tanto perchè andasse via, mi hai fatto due palle come mongolfiere ed ora che è andato continui? Ma falla finita con queste cazzate!

  7. Cantera non farti intimorire da qualche minaccia meschina, continua la purificazione del tifo…sarà dura… non mollare!!

  8. L’importante sarà dare una continuità… Ma cerchiamo di essere ottimisti. Si inizia con piccole cose con la speranza di farne di grandi in futuro.

  9. A me il Milan stasera è piaciuto, Cristante e Honda hanno una ottima visione di gioco, Ramì sembra un buon difensore, peccato che Mexes (non si capisce per quale motivo) col pallone ancora in aria di rigore, si sia messo a parlare con Abbiati anzichè correre ad ostacolare l’attaccante… Bhà mistero! Nocerino secondo me può essere ancora utile recupera molti palloni ed ha una buona tecnica. Comunque tolto Allegri , si torna a vedere calcio e finalmente con i giocatori giusti al posto giusto(vedi Cristante),la squadra ha tutto un’altro stile,ora rivedo il Milan.
    Grazie Silvio & grazie Lady B. .

  10. La partita era meno semplice di quanto non potessero indicare sia la differenza di categoria che il blasone del Milan. I rossoneri arrivavano dalla disastrosa prestazione di Reggio Emilia ed avevano vissuto ore travagliatissime prima di scendere sul terreno di gioco a San Siro. Mauro Tassotti aveva predisposto la linea difensiva con due esterni bassi, Zaccardo a destra e De Sciglio a sinistra. Coppia centrale Rami e Mexes. Davanti alla difesa Montolivo con in mediana a destra Poli ed a sinistra Cristante. In avanti Honda e Robinho dietro l’unica punta Pazzini. Una formazione dettata dalla logica e dal buon senso di un allenatore bravo e navigato, qual’è Mauro Tassotti. Il pubblico di San Siro ha potuto così vedere in azione i due nuovi Rami ed Honda. Il difensore a volte ha gigioneggiato paurosamente concedendo possibili occasioni che per fortuna non sono state sfruttate dallo Spezia. Mentre Honda ha assunto la posizione di trequartista dietro la vera punta Pazzini e la punta atipica Robinho. Honda ha dimostrato tutta la sua classe nonostante si sia notato che è ancora in ritardo di condizione. Il nipponico è stato una autentica sorpresa positiva dando anche seguito, in fatto di realizzazioni, a quanto di positivo aveva già fatto vedere al Mapei Stadium. Crediamo e speriamo che Honda ben presto diventi un beniamino tra i più amati dal popolo rossonero. La sua scoperta è davvero sorprendente e persino entusiasmante. Neppure nelle migliori previsioni Honda si poteva dimostrare così bravo. E’ un vero peccato che non sia utilizzabile in Champions League. Con lui e Kakà, dietro ad un centravanti vero, ci saremmo divertiti moltissimo anche nella massima competizione europea. Per il resto, nella gara di questa sera, i rossoneri, a parte le solite amnesie di Mexes e gli inopportuni gigioneggiamenti di Rami, hanno disputato una gara da Milan palesando, al termine della partita, la solita sbandata che è costata l’aver subito la rete dagli avversari. Mauro si è molto arrabbiato, ma il ‘tasso’ non ha alcuna responsabilità sulle sbadataggini dei difensori centrali ed in particolare di Mexes. Concludo dicendo che se avessero giocato con questa formazione e con questo impegno, domenica sera, il Milan avrebbe tre punti in più nella classifica del campionato.

  11. Quando io dicevo ESONERO eravate tutti a dire : “Il problema è la rosa, non il tecnico” ora ve lo voglio dire pacatamente, e tranquillamente : ANDATE AFFANCULO !!
    I nomi di chi diceva queste puttanate non li dico, tanto li sapete benissimo.

  12. Concordo pienamente col pensiero di Reostato,insisto col dire che Allegri ed il suo staff di preparatori incapaci rovinavano i giocatori,com’è possibile che ogni hanno il Milan fosse la squadra con il più alto numero di infortuni,pur avendo una rosa ampia e con tanti giocatori giovani…per non parlare dell’involuzione di Matri (acquisto sbagliato a prescindere,perchè non serviva) però con Conte era un’attaccante che che correva e segnava alla prima occasione utile,al Milan era irriconoscibile… e poi vogliamo parlare di Emanuelsson (pupillo di Allegri),comprato per fare il terzino finiva per giocare a centrocampo o come trequartista, giocava malissimo,sbagliava sempre pure cose semplici come un appoggio, ma era quasi un titolare inamovibile…ditemi uno così come si potesse far giocare da trequartista e di chi era la colpa se non di Allegri?… Comunque spero che il mercato porti due o tre difensore forti,oggi la difesa conta più di qualsiasi altro reparto.

  13. Novecento mi fa davvero essere nei tuoi pensieri come mi fa piacere essere definito il peggiore da Palle Secche (che è diverso da Palle Piccole, Secche significa senza sbo***, non so se mi spiego).

    Il vostro disprezzo mi indica la strada.

    1. Ma se sono secche ora non vuol dire che poco prima…

      Nah, lasciamo perdere.

  14. Per quanto riguarda la partita non giudico, ho visto solo il primo tempo a sprazzi, poi mi sono trovato con alcuni colleghi di partito per fare un aperitivo mentre celebravamo l’anniversario della puntata di Serivizio Pubblico con ospite il Presidente Berlusconi in grande spolvero del 10 gennaio dell’anno scorso rivedendo la registrazione integrale. Come si sta bene lontani dalla beghe di palazzo coi due vecchi patetici.

    1. che puntata fu quella del 10 gennaio!

      marco Bavaglio da quel giorno non s’è più ripreso!!!

      la lettera, la spolverata alla sedia, l’incazzaturra di michele santoro…. BRIVIDI!

  15. Reostato datti una calmata.

  16. sulla aprtita di coppa italia c’è poco da dire:

    Rami sembra uno di quei difensori all’antica palla o piede e si spazza il prima possibile, può giocare visto che davanti ha la merda come zapata e l’ultima bandiera bombonera

    Honda gioca semplice e di prima, bravo, se migliora anche fisicamente è può essere importante

    se Matri avesse sbagliato i gol che tra sassuolo e ieri ha sbagliato Pazzini lo si crocifiggeva a fine partita. Pazzini però sa reggere molto meglio la pressione e alla fine gol e assist alla sua prima da titolare sono tanta roba. quindi tra i due giusto puntare sul pazzo, ma come ho sempre detto per me non c’è poi cosi tanta differenza.

  17. Ho capito, dallo scontro con lo Spezia hai capito di avere ragione e con quel 3 a 1 sono davvero diventati tutti campioni? Fallo il mio nome vai e non ti mando a cagare perchè fuori di qui sei anche simpatico!

  18. Vi rendete conto che stan rompendo il cazzo per un gol preso in pieno garbage time, a partita finita e sul 3-0?

  19. perchè fuori di qui sei anche simpatico!

    Vi conoscete? Ve lo buttate al culo? :-O

    Novecento, quelle che dici tu sono palle VUOTE. No secche. Dai per piacere, fatti i cazzi tuoi dai..

    1. se proprio avessi dovuto pensare ad una relazione qui sul blog avrei detto Giangi e Diavolino oppure Silvia e Lpf ma la storia tra Reostato e Sadyq non me la sarei mai aspettata!

      auguri!

      1. Ma pensa a fartela tu una relazione, invece di continuare ad ammazzarti di seghe!

        1. se ci tieni tanto alla mia vita sessuale ti potrei chiedere di presentarmi tua figlia o una tua sorella o una tua nipote ma sono troppo Signore per farlo. Sicuramente, viste le mie preferenze non ti ruberò il tuo amato Reostato!

          toh uno fa gli auguri e questi non apprezzano. bah…

        2. No, non mi frega un cazzo. È te che importa della mia, da quello che si legge! Non rigirare le frittate! Comunque non ho sorelle, figlie, nipoti e mio figlio piscia in piedi. Se vuoi ti raccomando alla signora che sta con me!

  20. Sabato alla presentazione di Clarence Clyde Seedorf come nuovo Allenatore ci sarà anche il Presidente, il Cavaliere, Dott. Silvio Berlusconi!

    *__*

  21. Mi unisco agli auguri ai ricchioni!

    1. E tua sorella zoccola?

  22. ma ho visto Clarence fare torello con la squadra, ma un ruolo da allenatore-calciatore no???? *__*

Comments are closed.