Sabato a me non è piaciuto. E sono due anni che dico che fa più danni che altro. Ma Pirlo, considerando l’attuale rosa del Milan, è assolutamente indispensabile nell’arco dell’intera stagione. Certo, non può essere titolare fisso e giocare tutte le partite, perchè abbiamo visto che un periodo senza di lui non può che fare bene alla squadra, ma analizziamo un attimo il nostro centrocampo: l’unico mediano forte e allo stesso tempo fresco è Flamini, che appunto è bravo ma, diciamocelo chiaramente, non è il nuovo Rijkaard. Deve giocare e Allegri lo sta utilizzando quasi sempre titolare infatti, ma neanche lui può essere un intoccabile.

Ambrosini e Gattuso sono stati due campioni, hanno vinto tutto col Milan e sono due leader all’interno dello spogliatoio, ma non possiamo dimenticarci che entrambi hanno più di 30 anni e difficilmente terranno agli attuali livelli tutta la stagione. Nelle ultime 2-3 partite, non so se ve ne siete accorti, sono leggermente calati a turno fortunatamente, ogni tanto ha giocato così così uno, ogni tanto l’altro.
L’altro che può giocare a centrocampo è Boateng, che abbiamo visto come rende alla grande sulla trequarti, mentre come centrocampista puro secondo me è poca cosa. Un’alternativa senza dubbio, giocherà ogni tanto per far rifiatare qualcuno, ma non può giocare in pianta stabile da mediano. Quindi, mettiamo caso uno dei tre “titolari” si farà male per 20 giorni (e sappiamo che accadrà), come la tiriamo avanti?

Pirlo sarà comunque necessario, e dico di più: un giocatore della sua classe, se impiegato in 20-25 partite da titolare e nelle altre a partita in corso, può essere ancora molto utile per la squadra.
Se poi vogliamo parlare delle mancanze del nostro centrocampo, ne possiamo discutere e io vi dico che al Milan manca un mediano giovane che abbia polmoni e allo stesso tempo buoni piedi. Manca da due anni se per quello, ma la colpa in questo caso non è certo dell’allenatore.
C’è chi pensa a questa singola stagione e dice che la priorità è una punta, e in effetti non ha tutti i torti. Ma se si vuole tornare ad avere una squadra che faccia bene nei prossimi 4-5 anni, il mercato dovrebbe essere fatto in questo modo: prima un terzino, poi un mediano, poi una punta.

Posted by elbonito