I risultati del Sorteggio

I risultati del Sorteggio

Non è un sorteggio buono, ed era difficile che lo fosse partendo dalla seconda fascia. Non è nemmeno un sorteggio da buttare via perché quando arrivi ad un passo dal poter prendere il Borussia Dortmund e prendi l’Ajax non puoi lamentarti – è un girone che a parte il Barcellona ci vede quindi opposti a due nobili decadute come Ajax e Celtic che non possono e non devono costituire un ostacolo per la qualificazione del Milan. Gli scozzesi stavano infatti per lasciare la principale competizione europea già ai preliminari dopo una sconfitta per 2-0 fuori casa in Kazakistan mentre gli olandesi stanno come sempre smobilitando in attesa di trovare nuovi talenti. Ajax e Celtic sono quindi due squadre di pari livello e di livello comunque inferiore a quello dei rossoneri – questo può quindi favorirci qualora si mangiassero punti a vicenda, cosa che non potrebbe accadere in caso di una quarta fascia facile come ad esempio quella dell’Austria Vienna. In alto il Barcellona con cui firmerei per ripetere i risultati dello scorso anno e portare, quindi, due punti su sei a casa ma con cui sarà difficile – per tutte – strapparne uno: attenzione al calendario – un Barcellona già qualificato dopo quattro giornate potrebbe falsare l’esito del girone specie se si dovesse trovare a schierare riserve contro Ajax e Celtic.

Alla Juventus è andata forse peggio – ci sarà la rivincita del quarto tra Real e Galatasaray con la squadra di Carletto, checché ne dicano media servi, decisamente superiore a quella campione d’Italia: la qualificazione si giocherà quindi nella sfida di Torino e in quella di Istanbul e non è da escludere un ricorso alla differenza reti nello scontro diretto. Molto equilibrato dietro il Manchester United, invece, il girone A dove Leverkusen, Shakthar e Real Sociedad sono tutte papabili per il secondo posto dietro ai Red Devils. Tra le altre inglesi va bene a Mourinho in un girone dove con Schalke 04, Basilea e Steaua Bucarest la classifica pare già scritta in quest’ordine – meno all’Arsenal che risulta fortunata nella seconda fascia col Marsiglia, meno col Dortmund per un girone che col Napoli diventa di ferro e che per 3/4 ricorda quello in cui proprio i francesi eliminarono i tedeschi due anni fa. Se la dovrà invece vedere coi campioni d’Europa in carica il Manchester City di Pellegrini in un girone dove CSKA e Plzen non possono negare alla seconda squadra di Manchester la prima qualificazione agli ottavi della loro storia. Completano il quadro due gironi che definire da Europa League è forse un complimento con il PSG che dovrà vedersela con Benfica, Olympiakos ed Anderlecht mentre l’Atletico Madrid affronterà Porto, Zenit e Austria Vienna.

Chiudiamo con un paio di news in casa rossonera: è in corso un vertice ad Arcore tra Berlusconi, Galliani ed Allegri per l’acquisto di Matri. Un acquisto che per la prima volta è stato in grado di compattare tutta la tifoseria contro un reparto dove siamo a posto così, ma per davvero. Se 12 milioni è il budget da spendere per un difensore che lo si faccia subito, che lo si faccia per anticipare l’acquisto di Honda o quello di Astori in settori dove c’è veramente bisogno. E’ comunque quello di Matri un acquisto che sconfigge su tutta la linea gli Allegriani – alcuni dei quali hanno già iniziato la propaganda pro-Matri sui propri siti o pagine Facebook rendendosi oltremodo ridicoli – è un acquisto che smentisce inoltre ogni teoria secondo la quale Massimiliano Allegri si trova a subire gli acquisti della dirigenza, ma quello lo si poteva già notare con Sulley Muntari da lui richiesto e preferito in continuazione ad Andrea Poli. Se ad oggi i giocatori di qualità sono veramente pochi la colpa non è solamente del board societario – la qualità a poco prezzo sul mercato è disponibile: è l’allenatore a preferire flotte di macellai.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

6 Comments

  1. Niente contro il Mitra Matri come persona, ma l’acquisto è fuori da ogni logica.

    Babbeo Allegri a chiedere di spendere così i pochi soldi che ci sono, ma babbeo il Gallo ad accontentarlo. Incredibile essere così ciechi sulle reali necessità (per inciso anch’io penso che una punta serva, ma di basso costo e magari dopo aver ceduto Binho, no finanziando Tevez).

    Mi infastidisce che i due piccioncini siano ad Arcore a tirare la giacchetta stirata e profumata del Presidente, che di sicuro avrebbe avuto di meglio da fare, tipo intrattenere sessualmente la fidanzata del Mitra Matri e regalarle una notte ardente.

  2. Tra l’altro non è che ad Arcore si possano autoinvitare cani e porci, ne stanno un po’ approfittando i Gallegri. O Allealliani? Come preferite?

  3. piterdabrescia 29 Agosto 2013 at 20:10

    Tutta tragicamente vera l’ultima parte. Soldi buttati, forse anche per un favore a un procuratore amico (non dimentichiamo che Matri alla Juve è ormai la quarta/quinta scelta in fatto di attaccanti). Sul sorteggio, credo che il 3-2 del Gala fosse la conseguenza di una sorta di blackout del Real di Mourinho, unito alla potenza della bolgia interamente giallorossa del Sami Yen, più che una prova di forza dei turchi, e credo che i gobbi siano comunque favoriti per il passaggio del turno. Mai dire mai però. Quanto al Milan, poteva andare meglio (leggasi Porto in 1° e Austria Vienna in 4°) ma ci è andata molto, molto bene con la terza fascia.

  4. >[…] ma quello lo si poteva già notare con Sulley Muntari da lui richiesto e preferito in continuazione ad Andrea Poli.
    Di nuovo con le affermazioni a caso? Non è un po’ presto per iniziare?

    Matri ha senso se arriva in prestito, se no è la stronzata del secolo.

  5. è gia partita l’opera di convincimento da parte dei soliti giornalisti sportivi vicini alla dirigenza e all’allenatore per far digerire al popolo rossonero questo acquisto fuori logica visto i costi

    mi è toccato sentire su telelombardia un noto giornalista tifoso milanista paragonare l’acquisto di Matri con quello di Inzaghi

    peccato che Inzaghi non è arrivato a 29 anni al Milan e sopratutto era di un altro livello , il paragone è veramente allucinante

    sul sorteggio occhio al Celtic che l’anno scorso in casa ha vinto con il Barsa , girone di grande fascino , tutte le squadre hanno vinto nella loro storia la coppa

  6. ricky *__*

Comments are closed.