el-shaarawy_620x410Dopo il risultato finale, mi tocca analizzare il derby con un pizzico di rammarico e di delusione, per una vittoria che poteva essere senza alcun dubbio portata a casa anche in modo piuttosto netto. A volte ci è capitato di regalare il primo tempo agli avversari, per poi esplodere nel secondo; Domenica è invece avvenuto l’esatto contrario, con un primo tempo dominato in lungo e in largo che sarebbe potuto terminare tranquillamente sul 3-0 se solo avessimo trovato un po’ più di precisione e un portiere non in forma straordinaria.

Partiamo dal positivo: con un primo tempo di quel tipo abbiamo chiaramente dimostrato la nostra superiorità su una squadra chiaramente inferiore da un punto di vista tecnico. Più presenti sul campo, meglio organizzati, con maggiori spunti offensivi e con tanta pericolosità in più. Tutto questo si traduce in almeno 4 occasioni da goal nettissime, oltre allo splendido goal realizzato da El Shaarawy. Come dicevo, è mancata un minimo di precisione e un po’ di fortuna, dato lo stato di grazia di Handanovic. Resta però la consapevolezza di aver dominato e meritato molto più dell’Inter, nonostante un secondo tempo decisamente inferiore al primo anche a causa dei cambiamenti attuati da Stramaccioni alla sua squadra. Tra le note positive, oltre ad El Shaarawy, anche Balotelli, a cui è mancato solo il goal, e Boateng, che dalla gara con il Barcellona sembra abbia rispolverato vecchie caratteristiche a tratti decisamente fondamentali per la squadra. Continua poi ad innalzarsi il livello di gioco e di leadership di Riccardo Montolivo, sempre più capitano a tutti gli effetti sia dal punto di vista del gioco che da quello mentale.

Naturalmente non sono tutte rose e fiori, altrimenti saremmo qui a commentare sicuramente una vittoria plateale. I nostri punti deboli sono alla fine sempre gli stessi, a partire dagli evidenti limiti dei nostri centrali di difesa. Subire un goal con soli due tiri in porta è inconcepibile, visto anche che non vi è stata alcuna giocata degna di nota ma una semplicissima palla buttata in mezzo senza nemmeno tanta convinzione. I limiti di Mexes sono ormai più che evidenti, ed in questo senso c’è ancora tanto lavoro da fare. Meglio di lui Zapata, ma la coppia dei centrali deve muoversi all’unisono e loro troppe volte non lo fanno. Alto limite è la gestione dei cambi, Domenica troppo tardivi e poco incisivi, specie se confrontati con quelli dell’Inter che al contrario sono stati decisivi. Disarmante l’ingresso di Bojan, ancora troppo impreciso quando impiegato a fine gara, così come la non sostituzione di Mutari che dopo 60 minuti era già oltre il limite di ogni cottura.

C’è qualcosa da rivedere quindi, come è anche normale che sia, ma occhio perché non sono tutte rose e fiori come ci volevano far pensare dopo la vittoria contro il Barca. C’è da lavorare e da crescere, consapevoli che la strada per arrivare al terzo posto è ancora lunga visto che la Lazio è nuovamente davanti a noi. Non è stato fatto ancora niente, il duro viene ora e molto si deciderà nello scontro diretto della prossima giornata. Coraggio quindi, e rimbocchiamoci le maniche perché c’è tanto da fare.

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

35 Comments

  1. Insisto: è più facile eliminare il Barça che arrivare terzi.
    Però se la Juve batte il Napoli… 🙄

    Ho partorito una similitudine: Barcellona come il PD..

    Entrambi avevano una larga vittoria in mano e poi..
    E la colpa non è loro, ma del campo, della legge elettorale, delle mani di Zapata, dei grillini, dell’autobus davanti alla porta, Berlusconi..

    In bocca al lupo a Rino Gattuso. (secondo me non fa carriera).

  2. Tutto si può dire tranne che il derby di Balotelli sia sufficiente. Avesse giocato così Ibra l’avrei crocifisso.

    Le elezioni confermano: italiani popolo di cog… un anno ed emigro.

  3. Tutto si può dire tranne che il derby di Balotelli sia sufficiente.

    Quoto. Non è l’insufficienza da zero palloni toccati, è l’insufficienza che senza Handanovic poteva diventare un 6,5 ma è andata così quindi Mario Balotelli voto 5.

    Allegri prossimo segretario del PD.

  4. ora che è finita la campagna elettorale speriamo di avere giudizi più equilibrati da coloro che proprio non riescono a non mischiare la politica nel calcio!

  5. Quindi comincerete voi?

  6. toh mi riferivo soprattutto a te… dai che ti son andate anche bene le elezioni….

    cmq io, anzi noi, abbiamo sempre espresso giudizi chiari ed equilibrati, se poi non ti piacciono non è colpa mia o nostra!

    1. Toh, ma guarda: sono sempre gli altri! Strano eh!

      1. non è una colpa se non sei d’accordo con noi mica tutti possono arrivarci….

        1. Neanche colpa mia se non lo siete voi con me! Sono solo opinioni ed ognuno ha la sua, non è obbligo andare d’accordo per forza. Neanche con la donna che dta con me funziona così!
          E di sicuro non siete voi a possedete la verità assoluta!

        2. ovvio.

          però toglimi una curiosità: per la prima volta la butto in politica in questo blog…. ma non ti vengono i brividi al solo pensiero di aver votato lo stesso partito o movimento che ha votato Milanorosicat????

        3. Ahahah, per la prima volta? Bella battuta, si!
          Io non so per chi abbia votato lui e nemmeno tu, anche se posso immaginarlo, ma mi interessa proprio pochino. Speravo soltanto che fossero ancora di più!

  7. una parolina a milanorosicat

    dicesti che il 26 febbraio io e lpf80 saremmo spariti… ehm ehm……

  8. politicamente non sarebbe stato peggio per il paese.

    Controllo i mercati ogni momento. Non gradiscono la bravata di Berlusconi di rendere l’ Italia ingovernabile.

    Bersanio è come Allegri. Riesce a resuscitare i morti

  9. Sadyq come ti schieri? Tra quelli “mannaggia a tutti quegli idioti che hanno votato Silvio” o tra quelli “porcaputtana il pd ha avuto tre anni per prepararsi e ha perso contro partiti neonati o ritenuti morti”?

    1. Invece tu?

      Io mi colloco qui: “mannaggia a tutti quegli idioti che hanno votato Silvio” e “mannaggia a tutti quegli idioti che hanno votato pd”! Senza tutte queste merde avremmo fatto il botto come si deve e cambiato davvero l’italia!

      1. sadyq come mai ogni volta che parli del Presidente non perdi occasione per chimarlo delinquente ecc… mentre hai votato un movimento capitanato da un condannato???

        coerente eh??

        1. Dove, dove? Stavolta no, non l’ho chiamato così.
          Parlami un pochino tu, di Grillo condannato ……

        2. tratto da wikimerdia:

          In appello il 14 marzo 1985 Grillo fu condannato per omicidio colposo a quattordici mesi di reclusione con il beneficio della condizionale e della non iscrizione[110]. La condanna fu resa definitiva dalla IV sezione penale della Corte Suprema di Cassazione l’8 aprile 1988

          Nel 2012 in appello Grillo è stato condannato per aver diffamato a mezzo stampa la Fininvest in un suo articolo pubblicato nel 2004 sulla rivista “Internazionale”. Il risarcimento del danno patrimoniale, pari a 50.000 euro, oltre alle spese processuali, è stato stabilito dai giudici della prima sezione della corte d’appello del tribunale di Roma

          Nel 2003 patteggiò una multa di 4000 euro al processo che lo vedeva imputato per diffamazione aggravata del premio Nobel Rita Levi-Montalcini, che Grillo nel 2001 aveva apostrofato come vecchia puttana.

        3. ovviamente cis arebbero altre cose non tanto gravi ma cmq non comodissime per uno che critica il sistema e la vecchia politica.

        4. Aahh cazzo, wikipedia! Quindi avrai letto che la condanna è stata data in secondo grado, dopo che al primo fu assolto. Poi, sia il pubblico ministero che lui fecero ricorso. Lui voleva la formula piena. Comunque fu accusato di omicidio colposo. Ripeto: colposo, a causa di un incidente stradale dove morirono alcune persone che erano con lui. Un incidente stradale, non una rapina, una lite, o qualche altra cosa. Può capitare a chiunque guidi una macchina.
          18 mesi con la condizionale. Tutto qui!

          La diffamazione non è un reato penale, per cui paghi la multa e sei a posto. Altrimenti le carcere sarebbero piene di giornalisti e utenti di social network. Anche un ex utente di questo blog è stato accusato e multato per diffamazione.
          Per di più in quei casi di diffamazione aveva anche ragione!

          Invece, il pedopresidente, è stato condannato per evasione fiscale, ha pagato qualche milioncino per corruzione, ha altri processi aperti e si è fatto diverse leggi che gli hanno consentito la prescrizione ed altre “facilitazioni”. Ma non serve che continui, sai benissimo tutto!
          Anche la mia risposta era facilmente immaginabile, ma te le vuoi cercare lo stesso!

        5. dai che alcune leggi o provvedimenti sono serviti anche al tuo padrone!

          detto ciò chiedo scusa agli utenti se ho fatto delle domande che con il calcio non c’entrano nulla, ma avevo delle curiosità!!

        6. Io non ho padroni, bello! Non sono nè te nè quell’altro! Io non ho padroni. Eppure dovresti saperlo!

  10. LPF il PD rischia di essere ridicolo. Lo salva solo Renzi

    1. Rischia? E’ già ridicolo. E’ dal 2011 che si preparano a governare, non hanno spinto per le elezioni prima di Monti nè subito dopo Monti, hanno avuto 2 anni per prepararsi e senza avversari. Potevano puntare al 40/42% e hanno fallito clamorosamente.

      Ora ci sono quelli che fanno autocritica e quelli che accusano gli italiani che non hanno votato come loro (gran dimostrazione di civiltà). Ma che cazzo volete accusare, se dopo 20 anni non avete ancora capito come parlare al popolo?!?!?!? Berlusconi ha fatto un mese e mezzo di campagna elettorale, il PD ha avuto due anni e passa per parlare al Paese, alla pancia e alla testa e il risultato è lo stesso..

      Sono proprio come Allegri: insistono continuamente sugli stessi errori. E’ sintomo di demenza.

      Eh Renzi Renzi.. con Renzi non ci sarebbe stato Berlusconi e l’emorragia verso Grillo. Oh, ma han votato loro eh, mica noialtri. Fenomeni da baraccone.

      1. Bersani e Monti hanno fatto due campagne oneste. Non promettendo cose non mantenibili e parlando dei problemi del paese.
        Berlusconi e Grillo hanno fatto due campagne populiste illudendo la gente con finte promesse non mantenibili.

        La gente preferisce l’illusione alla realtà, il risultato è il paese di merda che ci ritroviamo.
        La campagna elettorale in questo paese dovrebbe essere vietata perchè non si parla di cose serie ma si usa per prendere per il culo la gente. Chi parla al popolo dicendo la verità lo paga, chi lo illude meglio vince.

        1. Ripeto: due anni a preparare le elezioni quando attorno c’erano solo partiti distrutti o movimenti nascenti. Potevano spingere per il voto anticipato in almeno due occasioni. C’è stato tutto il tempo per arrivare ben oltre il 40% e liberarsi di Berlusconi (candidando Renzi). Tutto questo non è stato fatto, si sono adagiata sugli allori e l’hanno presa nel culo per l’ennesima volta.

          Sbagliare una volta è comprensibile. Se dopo 20 anni perseveri con gli stessi errori c’è qualcosa che non va, significa non saper capire l’elettorato.
          E questa cosa non la dico io, la dicono tantissimi elettori del PD.

          Una vittoria avuta in mano per oltre due anni..

        2. I sondaggi lasciano il tempo che trovano. Si è vista la differenza tra Istant Poll e voti reali. Quindi il PD non ha mai avuto quelle cifre che i sondaggi millantavano.

  11. Poi:
    Chi parla al popolo dicendo la verità lo paga, chi lo illude meglio vince.

    Ammesso e non concesso che sia vera questa cosa, l’hai scoperta lunedì? No la potevano immaginare due mesi fa e fare campagna elettorale anche loro? In che mondo vivono? Sono 20 anni che girano sempre gli stessi, non è mica la prima volta..

    Sembrano Allegri che va ad affrontare Zeman in maniera spensierata e prende 4 pappine cazzo.

    1. Han preferito una onestà morale evitando di illudere gli italiani.
      Purtroppo l’onestà morale non paga. Fini è fuori dal parlamento, Razzi e Scilipoti dentro.

      1. Sull’onestà (morale e non) di Gianfranco Fini si potrebbe scrivere un libro, ma dato che ormai rappresenta il passato, congediamo il discorso con una mega pernacchia. La cosa più bella di tutte le elezione è la sua miserabile, triste e patetica fine. Omuncolo.

        Per quanto riguarda il PD: o impara a conoscere l’elettorato (e quindi a parlarne alla pancia) o le figuracce saranno all’ordine del giorno.

        Dovevano smacchiare il giaguaro, ora gli chiederanno aiuto a meno di non volersi alleare con chi li insulta da mesi e mesi. Sarà uno spettacolo vedere che si inventano.

        Ripeto: con Renzi non ci sarebbe stato il Giaguaro (anzi, il Leone, anzi, il Re Leone) candidato.

        1. Il pd è il più grande partito di sinistra che c’è in italia e non può essere governato da un ex democristiano baciapile che va a messa cinque volte a settimana e che di sinistra non ha un cazzo ……….. però aspetta, neanche lo smacchiatore di giaguari mi sembra molto di sinistra!
          Si, forse è proprio il pd che non è di sinistra! Si, è proprio così, infatti fa cagare!
          Il partito adatto a Diavolo!

  12. Si è vista la differenza tra Istant Poll e voti reali. Quindi il PD non ha mai avuto quelle cifre che i sondaggi millantavano.

    Adesso viene fuori che era il PD a partire in svantaggio.. l’han fatta loro la rimonta.

    Sono stati l’unico vero partito esistente dalle dimissioni di Berlusconi nel 2011 a un mese e mezzo fa. Oltre a Grillo che non hanno saputo arginare. Monti, Giannino e Ingroia sono nati a dicembre..

    Han gettato al cesso due anni di vantaggio sugli altri, credo sia un capolavoro.

  13. difendere il PD è come difendere allegri sul campionato dell’anno scorso.

  14. Invece tu?

    Io penso che il pd sia come l’inter pre-calciopoli. Ma almeno l’inter ha sfruttato calciopoli per vincere, il pd non è riuscito nemmeno stavolta a trarre vantaggio da una situazione che aveva tutti i fattori positivi possibili e immaginabili a suo favore.

    Non so come abbia fatto a non vincere. E quando c’è una sconfitta clamorosa io guardo prima in casa mia, come ben sai non sono uno che si attacca agli arbitri o quelle robe lì. Per cui se fossi un elettore del pd (iddio mi fulmini) sarei furioso col mio partito.

    1. Beh, i suoi predecessori sono spariti. Lui è talmente assurdo che resterà a continuare la figura di merda!

Comments are closed.