3.jpg_630E’ bastato inanellare una serie di risultati positivi ed un colpo di mercato ben assestato che subito ci siamo trovati in men che non si dica circondati dal quello che ormai passera alla storia come il “rumore dei nemici” (cit.)

Complice anche le prestazioni delle altre squadre che non fanno mercato o lo fanno di infimo livello , e alternano prestazioni in cui arrancano per portare a casa il risultato (vedi Juventus) o ancor peggio si esibiscono in performance penose come quella dell’Inter a Siena, che subito il circo dei media torna a focalizzare la sua attenzione sul Milan e indubbiamente non in maniera positiva, o almeno non tutti.

A cominciare è Cassano, che in barba ai suoi seppur brevi trascorsi rossoneri, decide di rilasciare un intervista in cui da perfetto “cuore ingrato” si scaglia contro il club che non solo lo ha rilanciato dopo la pessima figura fatta con la Sampdoria, ma lo ha curato ed aspettato. Giocatore quanto mai ignorante, comunicativamente parlando, le cui dichiarazioni vanno prese sempre con le pinze ma che in questo caso ha fatto da cartina tornasole dello stato d’animo di una squadra che in poche giornate si è vista recuperare punti su punti e ha perso tutta quella immotivata baldanza ben rappresentata dal giovane tecnico novello Mourinho.

Poi c’è stato il caso Fuentes, medico di alcune società ciclistiche indagato per utilizzo di farmaci proibiti e quindi doping, in Spagna. E’ bastato che nei suoi appunti fosse ritrovato il nome “Milan” che subito la stampa ha ipotizzato chissà quale collegamento con i rossoneri che avrebbero beneficiato delle sue prestazioni, tra l’altro nel 2005, anno in cui non si è vinto nulla. La portata di queste illazioni è stata talmente ampia da costringere la società a prendere una forte posizione, minacciando di far causa a chiunque si ostini a proseguire con questa infamia gratuita.

Ultimo episodio quello occorso ieri a Mario Balotelli che all’aeroporto di Milano-Linate ha litigato con alcuni vigili a causa di un parcheggio in zona vietata ed è quindi stato sanzionato con un giusta multa. Come se questa fosse la cosa più astrusa di questa terra, tutto ciò finisce in men che non si dica sulle prime pagine dei giornali(alcuni invocano anche il codice etico), gli stessi giornali che hanno quasi completamente taciuto la notizia del neo- acquisto interista Schelotto che ha selvaggiamente percosso la sua compagna costringendola ad un ricovero ospedaliero.

Capite bene che questo è solo l’inizio, se i nostri risultati dovessero migliorare ulteriormente e nel contempo ci dovesse essere l’arrivo di qualche giovane interessante e di prospettiva, tutto ciò rischia di aumentare esponenzialmente anche perchè al contrario di altre squadre, non abbiamo giornali pronti a schierarsi pur di difenderci. Indubbiamente abbiamo la “tv di famiglia” ma potrebbe in ogni caso non bastare a contenere il rumore dei nemici.

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter