[match id=1793]

[liveblog]

CI SONO NOTTI IN CUI LA STORIA NON CONTA, NOTTI IN CUI IL CUORE BATTE FORTE, NOTTI IN CUI OGNI AZIONE, OGNI CROSS, OGNI ANGOLO E’ UNA EMOZIONE CHE SI PORTA DENTRO. A MILANO IL DERBY NON E’ SOLO UNA PARTITA, E’ UN RITO CHE SI CONSUMA DUE VOLTE L’ANNO – DOMENICA SERA MILAN E INTER SI RITROVERANNO DAVANTI ANCORA UNA VOLTA E IN PALIO, COME SEMPRE, C’E’ MILANO. DALLO STADIO SAN SIRO IN MILANO, MILAN – INTER, NUMERO 278! 

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

5 Comments

  1. Dopo aver scaricato le cassette di frutta all’ortomercato Jail mi guarda e dice: -sto risparmiando per comperare il biglietto per andare a vedere il derby-
    Però continua Jail – vedere il derby da lassù, dove chi non ha una vista da aquila e a malapena distingue i giocatori, è bello perché ci sei!
    Il campo lo si vede bene e benissimo si vedono gli ‘omini’ come si dispongono e come si muovono sul terreno di ‘giuoco’. Puoi capire i movimenti corali ed interpretare sia gli schemi che le fasi di gioco! Puoi goderti le coreografie, che nei derby sono sempre bellissime! Conclude il ‘facchino’ -un milanista mi ha dato dieci euro di mancia- quasi ci compro il biglietto- Un sorriso, il pensiero al derby e giù a scaricare tante, ma proprio tante cassette di frutta!

  2. e se si giocasse con la difesa a tre dietro??? O.o

  3. piterdabrescia 7 Ottobre 2012 at 21:19

    ma non è possibile! Qualsiasi cosa faccia il Milan è fallo mentre lascia correre l’inverosimile ai serpenti e adesso annulla un gol solare!

  4. Dico solo assurdo un derby cosi orrendo con un albitraggio allucinante ora io mi chiedo ma la sportivita esiste ancora?!sentir dire ce la siamo meritata e’ allucinante!!cosa ha fatto l’inter in campo cosa!!70% possesso palla per il milan 30% l’inter un goal regolarissimo annullato un rigore non dato falli inesistenti ma dove’ il calcio di un tempo che pena…..

  5. Vi posto direttamente il commento fatto su altro sito. La riflessione va fatta perchè già giovedì scorso nel leggere i nomi della ‘sestina’ avevamo ‘raddrizzato le antenne’ prevedendo che le lamentele degli ‘onestoni’ avrebbero sortito il loro effetto così come si è puntualmente verificato!

    COMMENTO PRESO ALTROVE

    Si vociferava che la malavita avesse messo gli occhi ed investito i proventi del malaffare nelle scommesse illecite sulle partite di calcio. Anche loro rimborsavano le scommesse se il derby fosse terminato in parità! Un rapinatore con potere decisionale, che dava la senzazione di essere coinvolto in storie del malaffare, relativo alle scommesse clandestine, ha compiuto il capolavoro di rapinare i rossoneri di una vittoria che avrebbero strameritato sul campo. Dare del farabutto a chi si comporta in questo modo è un complimento. Sarebbe come dire che Totò Riina era un educatore, sì, ma tutti sanno che educava i picciotti al malaffare !
    Crediamo che in infiniti anni che seguiamo il calcio, questo individuo proveniente da Roma, abbia dimostrato di essere il peggior direttore di gara, in un derby disputato a Milano, sin dagli arbori del calcio e sin da quando gli uomini con la camicia nera e l’olio di ricino imponevano agli scamiciati di cambiare il colore della loro rossa camicia.
    Certo non hanno giovato alla squadra sia l’eccessivo nervosismo del suo trainer che le eterne incertezze di un pensionato che casualmente occupa la porta dei rossoneri. Sono stati letali anche gli errori di presunti campioni avezzi più alla frequentazione di discoteche che non dei campi di allenamento. Il nervosismo procurato ad arte, dall’infido romano componente una sestina da sempre acerrima nemica dei rossoneri, ha fatto il resto.
    Dell’uomo della uno bianca e del compratore di maggianini avevamo già riferito nelle pagine del prepartita. Ma non avremmo mai pensato che potessero arrivate a tanta tracotanza dando la dimostrazione che loro detestano la squadra rossonera a causa della proprietà del club.
    Appunto… dei farabutti infingardi che hanno preso per i fondelli almeno cinquantamila supporter rossoneri andati fiduciosi nel loro stadio per assistere ad in match di calcio e non ad una rapina organizzata ed architettata da indegni che si trincerano dietro lo sport per sfogare le loro frustrazioni di squallidi qualunquisti, che sono apparsi, agli occhi dei tifosi, come gli amici degli amici di organizzazioni malavitose che pare facciano i loro affari criminali nel mondo del calcio ed in quello delle commesse clandestine!

Comments are closed.