MONDIALI La Spagna batte il Portogallo e va ai quarti di finale. Tutti a bocca aperta per come gli iberici hanno mantenuto il possesso di palla dopo il gol, ma la verità è che sono passati solo grazie a un gol in fuorigioco, e che fino a quel momento la partita era alla pari. Facile dominare poi dopo essere andati in vantaggio, in una gara dove ti giochi tutto è chiaro che chi passa in vantaggio ha il 90 % delle possibilità di passare e quindi gioca in scioltezza. Perchè Xavi e compagni non hanno giocato così anche nel primo tempo, dove il Portogallo ha disputato una gara perfetta? Questo Mondiale è ormai irrimediabilmente compromesso dagli errori arbitrali. Da sottolineare le prestazioni di Coentrao, davvero un bel terzino. Capito AG?
Nella partita del pomeriggio una gara orribile tra Paraguay e Giappone. Passano i sudamericani ai rigori, che come avevo previsto arrivano ai quarti di finale, ma credo che contro la Spagna avranno davvero pochissime speranze.

MILAN Facciamo una breve lista dei giocatori accostati al Milan in queste ultime settimane:

Caceres: nasce centrale, si è dimostrato un ottimo terzino. Costerebbe zero in quanto arriverebbe in prestito, da prendere.
– Luis Fabiano: buon attaccante, ma ha 30 anni e in quel ruolo siamo già ampiamente coperti da attaccanti che secondo me non gli sono inferiori. Costa un po’, non serve.
– Joe Cole: ottimo esterno offensivo, può fare il trequartista. Sarebbe perfetto nel 4-3-1-2 di Allegri. Se arriva (gratis) Ronaldinho diventerebbe definitivamente un attaccante. Da prendere.
Klose: giocatore che sta sparando le sue ultime cartucce in questo mondiale. E’ stato un ottimo attaccante, ora è vecchio. Da non prendere.
Lazzari: perfetto come interno di centrocampo, può giocare anche sulla trequarti. Giovane e duttile, l’ideale per il Milan. Da prendere.
Hleb: ottimo esterno offensivo, ma con lo schema di Allegri non so se darebbe il meglio. Non lo prenderei.
Miguel Veloso: buon centrocampista (non un campione), ringiovanirebbe un settore pieno di giocatori vecchi e logori. Da prendere.
Blasi: ex promessa, non mi dispiaceva a centrocampo. Ma ormai è grandicello e non aggiungerebbe niente in più di quel poco che già abbiamo. Da evitare.
– Van der Wiel: l’ideale. Terzino forte e giovane, ancora immaturo ma con margini di crescita rilevanti. Costa molto, ma è da prendere subito.
Drenthe: costerebbe poco o nulla, ma non ho ancora capito bene che ruolo ha. Troppo offensivo come terzino, troppo difensivo come ala. Non lo saprei collocare tatticamente nel Milan di Allegri.

Posted by elbonito

47 Comments

  1. Quello della Spagna è un gol irregolare, ma non c’entra assolutamente niente con quelli dei giorni passati. Gli errori ci son sempre stati e sempre ci saranno, io li distinguerei dai fatti clamorosi.

    Detto questo la Spagna ha un cervello pazzesco a centrocampo tra Iniesta, Xavi e Xabi.

    Vediamo un po’ ‘sti nomi.
    Caceres: pare vogliano venderlo e non prestarlo. Comunque non male.
    Luis Fabiano: se davvero arrivano buone offerte per Huntelaar…
    Joe Cole: a parametro zero si può fare.
    Klose: sarebbe come se qualcuno volesse Inzaghi dopo che vede un suo gol in CL. Gran giocatore, ma prenderlo sarebbe una follia.
    Lazzari: sarebbe un buonissimo acquisto.
    Hleb: vecchio, viene da due stagione un po’ così. Lasciamolo dov’è.
    Miguel Veloso: se ne è sempre parlato bene. E’ il momento di esplodere.
    Blasi: preferibilmente no.
    Van der Wiel: ci sarà un’asta quindi siamo fottuti.
    Drenthe: non mi convince.

  2. Terzino e centrocampista bravi da prendere subito!

    Un attaccante da gol sicuri non ci starebbe male. Purtroppo ha rinnovato a Inzaghi che si porta via un posto! AG da esonerare! 😀

    Per quanto riguarda i tre Kala, Oddo, Janku che non vogliono andare via, è vero che la solita pirlata l’ha commessa AG ( da esonerare una seconda volta!!! ) ma che gusto ci trovano a stare tra i piedi a tutti?

    I soldi! Che schifo, lasciamelo dire. Hanno avuto tutto dalla vita grazie a qualche scarsa dote pedatoria e dovrebbero ringraziare la loro buona stella che sono approdati al Milan vincendo qualcosa!

    La partita Spagna/Portogallo non l’ho vista, ma questi spagnoli cominciano a rompere! 😕

  3. Diavolo1990

    Dico la mia

    Caceres: beh giocava nella juve e non fa la differenza…
    Luis Fabiano: Huntelaar TUTTA LA VITA
    Joe Cole: solo a parametro 0 ed è un giocatore quasi finito.
    Klose: rende bene solo l’anno prima di europei o mondiali. Altro giocatore finito.
    Lazzari: ok.
    Hleb: scaricato da tutti
    Miguel Veloso: se ne è sempre parlato bene. E’ il momento di esplodere.
    Blasi: resti a napoli
    Van der Wiel: se si va al rialzo va in spagna per forza
    Drenthe: lo prenderei subito.

  4. Questi giocatori non sono da Milan, ormai la mediocrità regna in via Turati

  5. IO ORMAI PER QUESTO MONDIALE TIFO INTER:
    cesar, maicon, lucio, samuel, burdisso,militO, wesley e muntari!

    Oramai spero solo che uno di loro vinca sto mondiale, per lui/loro sarebbe un 2010 STRAORDINARIO!

  6. Buongiorno Popolo Rossonero

    dato che l’ho visto ieri all’opera…aggiungo Fabio Coentrao, terzino portoghese classe 1988. Mi ha fatto una ottima impressione…
    Tra l’altro MilanLab non si occuperà più del recupero degli infortunati. Lo sapevo già, ma ora è certo.

  7. Diavolo1990

    Questi giocatori non sono da Milan, ormai la mediocrità regna in via Turati

    I giocatori vanno comprati e fatti crescere. Nemmeno Kakà era ‘da milan’ prima che arrivasse. Si vince cercando i nuovi Kakà e i nuovi Pato. Così si vince. Non comprando il campione a 40-50 milioni che ti dura 1-2 anni.

  8. Franco, dobbiamo farcene una ragione che ormai noi siamo mediocri. Questo passa in convento, inutile ragionare su grandi nomi che non arriveranno mai.

    Melito, anch’io spero in Thiagone, Klaas o Adiyah :mrgreen:

  9. ma poi questa storia che i giocatori non sono “da milan” non sta in piedi. ha ragione diavolino, i giocatori vnno fatti crescere. neanche maicon era un grande terzino quando è stato preso, e su thiagosilva avevamo molti dubbi. se il calciatore è giovane ben venga, anche se non è ancora un campione!

  10. Penso che Franco si riferisse al fatto che Fabiano, Klose, Joe Cole, Hleb, Blasi e Drenthe non siano di primo pelo.

  11. beh, joe cole è un grande campione, e se lo prendessimo non sarebbe per fare il titolare. come riserva vale una grandissima squadra.

  12. Senza dubbio, solo che capisco che vedendo questa lista ci sia gente che non faccia proprio i salti di gioia. Io per primo, anche perchè difficilmete arriveranno i due-tre che vorrei tra quelli.

    Secondo me, sarà un’agonia il nostro mercato.

  13. anche secondo me

  14. Diavolo1990

    Redattori un attimo nel forum plz.
    Elby assunto all’international board della fifa SUBITO!!!!

  15. se arrivassero caceres, lazzari, cole e fabiano per oddo jankulovski gattuso e huntelaar firmerei adesso all’sitante…

    abbiati
    caceres nesta thiago antonini
    pirlo ambrosini lazzari
    dinho borriello pato

    amelia
    abate yepes bonera zambrotta
    seedorf flamini strasser
    cole fabiano verdi

    con in più roma kaladze inzaghi outamendi albertazzi

    a me cosi andrebbe bene….

  16. magari fabre

  17. Diavolo1990

    Nasce un nuovo inter club: la Rai
    Riferiamo dell’esistenza di un nuovo Inter Club. Alla RAI. Sì, alla RAI, la televisione di Stato. E va bene che, in tempi di triplete, gli Inter Club spuntano come funghi, ma qualche problemino qui, come dire, sembra presentarsi. L’angiuletto mi dice: “Che c’è di male?”, saranno i soliti quattro comici, tre sarte, un coreografo e quel paio di giornalisti seri davvero, con la schiena dritta, che di Inter non parlano mai. No, invece.
    Il presidente dell’Inter Club Rai è Giancarlo Leone, vicedirettore generale della RAI, con delega a RAI Sport e già alla direzione diritti sportivi. Luciano Flussi, il vicepresidente del Club, è direttore delle risorse umane alla RAI. Gianfranco Comanducci, il presentatore della simpatica serata con Massimo Moratti, è anch’egli uno dei quattro vicedirettori generali della RAI. Insomma, tre personaggi chiave dell’azienda, con in dote un certo potere, così ad occhio si direbbe, di influire sulla linea editoriale.
    E infatti, le trasmissioni sportive RAI si caratterizzano, un po’ per caso, per la presenza preponderante di esperti e opinionisti in quota Inter. Certo perché interista è sinonimo di competente, moderato e terzo. Vuoi che ci sia qualcosa di male a tifare Inter?
    La divertente serata – costellata dal varo di innumerevoli iniziative di beneficenza (ma in quelle, cattiveria loro, si impegnavano anche Moggi e Idi Amin) – che ha servito il nobile scopo di “rilanciare lo spirito di simpatia che da sempre lega il club milanese con l’azienda di servizio pubblico radiotelevisivo”, come da paludato lessico dell’ufficio stampa nerazzurro, si colloca nel filone della speciale interpretazione interista del principio di terzietà.
    Che non significa essere terzi, ma arrivare terzi (a 15 punti dalla Juve).
    Tale speciale concetto di terzietà si applica all’informazione, ai processi penali, ai campionati sponsorizzati TIM.
    Complimenti però all’Inter Club RAI, che esce allo scoperto. Ora attendiamo l’inaugurazione dell’Inter Club Tribunale di Napoli, già impegnatosi con terzietà in attività letteraria, e magari, perché no, un bell’Inter Club FIGC, non ci starebbe affatto male, magari intitolato a chi ha fatto grandi entrambe le massime istituzioni del calcio italiano, il grande Guido Rossi.
    E vuoi che ci sia qualcosa di male a tifare Inter? No, è uno stato dell’anima.
    Così si è sempre veramente terzi. Terzi dentro.
    Peccato per l’unica brutta notizia.
    Che, se non altro, l’Inter Club Juventus ha chiuso i battenti.
    Per tornare invece ai tempi dello Juventus Club Juventus, quello che occupava Corso Ferraris prima del 2006, giova ricordare che il capostruttura RAI di quel periodo, per alcune telefonate con Moggi, riguardanti gli inviati da mandare alla Juventus, è incredibilmente accusato di associazione a delinquere a Napoli.
    Insomma, chi fonda un’associazione a delinquere e chi un Inter Club.
    ju29ro.com

  18. cazzo ormai la comunicazione sportiva è in mano loro….che detto da noi è alquanto curioso visto che la comunicazione in generale è in mano al nostro presidente!!!

  19. Diavolo1990

    Pensavo di farci un post su questo tra un po’.
    Si aggiunga anche la gazzetta che fa petizioni per gli errori arbitrali al mondiale. Mi chiedo dove fosse mentre Maicon segnava a Siena, o mentre Quaresma bagherava a verona…

    Sulla Rai, ieri sera lanciano il sondaggio “Vorreste mazzola al posto di abete in figc?”
    Dopo 5 minuti con pochi votanti è 80% si.
    Nella notte hanno votato tutti è diventato 85% no.
    Il sondaggio non è più stato fatto vedere in Rai.
    Consideriamo che Mazzola è il simbolo di una squadra drogata… 🙄

  20. Tra Fabiano e Huntelaar, l’olandese TUTTA LA VITA.

  21. NUOVO SONDAGGIO

  22. Diavolo1990

    E intanto qualcuno si incazza sui diritti TV

    Vi immaginate una Liga senza Real Madrid e Barcellona? Alcuni presidenti dei club spagnoli evidentemente si. A confermarlo è stato il presidente del Siviglia, José María Del Nido, che ha lasciato chiaramente intendere come alcuni proprietari di squadre che partecipano al massimo campionato iberico stiano pensando ad un torneo senza le due superbig: “Dobbiamo imporre alle due grandi delle condizioni, se non accetteranno faremo un campionato con diciotto squadre e senza di loro. E’ una decisione che va presa in fretta e che deve essere radicale. Ne stiamo parlando in segreto già da tempo e ci stiamo incontrando ogni dieci giorni circa per uscire da questo vicolo cieco”.Barcellona e Real Madrid sono economicamente troppo forti ed il tutto ha creato una disparità tecnica con gli altri team che al momento è impossibile arginare: “Sto parlando di Siviglia, Valencia, Athletic, Atletico Madrid e Saragozza, presto decideremo”. Alla base di questa iniziativa anche alcuni problemi legati ai diritti televisivi.
    goal.com

  23. se non ci fossero stati errori arbitrali sarebbe passata l’inghilterra.

  24. Un po’ diffcile da provare come affermazione…

  25. Non credo proprio. Ma comunque non si può dire.

  26. Beh, credo che siamo tutti d’accordo nel dire che è stato un errore pazzesco.
    Siamo anche d’accordo sul fatto che una volta raggiunto il pareggio, la partita,sul piano psicologico,poteva cambiare radicalmente.
    Credo però che dovremmo essere anche tutti d’accordo sul fatto che l’Inghilterra,fino al 2-0,non ci ha capito un cazzo e anche dopo non è stata in grado nè di cambiare il proprio gioco (quale?) nè di riorganizzarsi tatticamente anzi,ha poi giocato una partita decisamente scriteriata.
    Per non parlare dell’aggressività,della velocità e dell’organizzazione di gioco della Germania che credo,rispetto ad anni passati,stia piacevolmente sorprendendo.
    Per cui ritengo l’affermazione di elbonito un po’ forzata.
    Certo, un errore del genere non è di poco conto: se nonostante l’avversario si stia dimostrando migliore di me (dichiarazione di Gerrard a fine partita) io cmq riesco a rimediare la partita trovando il 2-2,sotto 0-2,in breve tempo allora,forse le cose potevano anche prendere un’altra piega…anche se valutando l’Inghilterra,ma soprattutto questa Germania,io non ho avuto tale sensazione.

  27. Son d’accordo con Tizio.
    Soprattutto col fatto che fino al 2-0 non ci hanno capito un cazzo. Se si fossero svegliati prima…

    Per me, la Germania è più forte e ha meritato di passare.

  28. nel calcio non conta chi gioca meglio, conta chi sfrutta meglio le occasioni. con quel gol erano sul 2 a 2 con l’inghilterra col morale a mille, che difficilmente si sarebbe fatta fare altri gol. stessa cosa per la spagna ieri: gran gioco dopo il gol, ma prima la partita era 0 a 0 e cosi sarebbe rimasta senza l’errore arbitrale.

    nel calcio contano i fatti, non il gioco. e gli interisti dovrebbero saperlo bene

  29. Se non regali due gol, non ti metti nelle condizioni di dover recuperare disperatamente.

  30. Diavolo1990

    Elby per me gli inglesi piangono sul latte versato.
    E’ come dire che l’Inter ha rubato a Genova perchè sullo 0-0 c’era un rigore per il Genoa.
    Non ci sono ancora arrivato io… nemmeno nei momenti di disperazione. La Germania era semplicemente superiore.

  31. Il concetto espresso da elbonito è chiaro e semplice: il peso specifico degli episodi è superiore a qualsiasi altra cosa perchè un episodio,di qualsiasi natura,ti può determinare l’esito di una partita.
    Sono pienamente d’accordo con lui.
    Semplicemente però tale concetto non implica che anche considerazioni di natura tecnica e tattica non possano essere fatte analizzando una partita; se così non fosse infatti non avrebbe senso parlare di calcio,ma ci si limiterebbe all’episodio (arbitrale nel 99% dei casi) che le decide.
    Il caso di Inghilterra – Germania è emblematico.
    È strastrastrastraovvio che un tale errore abbia un peso pazzesco nel risultato della partita; però se la partita la guardiamo nel suo complesso e soprattutto LA GUARDIAMO SOTTO TUTTI GLI ASPETTI (gioco,velocità,schemi,ripartenze,condizione atletica,impostazione tattica etc etc) come si fa a non riconoscere la netta superiorità espressa dalla Germania????
    Non vediamo gioco ed episodi come due cose contrapposte,ma bensì come due cose complementari che INSIEME determinano un risultato: a volte possono andare di pari passo, a volte ua componente può prevalere nonostante o sull’altra.
    Poi sta alla squadra il mostrare il proprio valore superiore all’episodio sfavorevole: elbonito fa rifermento a noi interisti credo,specie,per il confronto tra Inter e Barcellona dove ai blaugrana, superiori ancora ai nerazzurri,le cose sono girate storte. Capisco il suo (rosiante) punto di vista. Un po’ come quando magari prova a ricordare il derby di ritorno dove l’Inter sul piano della cattiveria agonistica e dell’intensità è stata capace di imporsi nonostante un episodio (l’espulsuione di Snejider nel primo tempo) che poteva rivelarsi decisivo: lì si è vista una squadra capace di andare oltre l’episodio e di imporsi infatti il Milan poteva andare avanti a giocare fino a Giovedì e non ci sarebbe stato un cazzo da fare tanto era palesemente inferiore.

  32. Pensavo di farci un post su questo tra un po’.

    Si dai sto fremendo dal desiderio di leggerlo!

  33. non esiste proprio il paragone milan-inter con inghilterra-germania. l’inter è nettamente più forte del milan, la germania non è nettamente più forte dell’inghilterra. ha semplicemente giocatori e allenatori diversi e quindi hanno giocatori differenti. non è che chi ha più possesso palle vuol dire che gioca meglio…il milan di capello giocava peggio di tutte le squadre di serie A, eppure stravinceva con due tiri in porta a partita.

  34. il milan di capello giocava peggio di tutte le squadre di serie A, eppure stravinceva con due tiri in porta a partita.

    Scommetto che non prendeva gol da rinvio del portiere e non lasciava contropiedi al 30′ del primo tempo.

  35. non c’è dubbio, ma se per quello una grande squadra che gioca alla grande non si fa fare due gol in pochi minuti come la Germania. erano due squadre alla pari e cosi doveva andare a finire, probabilmente sarebbe finita ai rigori. non lo so, di sicuro il risultato che ne è scaturito è una vergogna ed è profondamente ingiusto.

  36. I vostri punti di vista sono indubbiamente entrambi giusti.
    Ergo, o ci si decide ad introdurre la tecnologia almeno in caso di macroepisodi oppure si resta tutti attaccati al palo.
    Certo, pensare che nel caso del gol inglese sarebbe bastato l’arbitro d’area come già c’è in Europa League fa decisamente sorridere.

  37. Io sono favorevole al quinto/sesto uomo o all’istant replay. Soprattutto per i mondiali, dove un errore può compromettere quattro anni di lavoro.

    Però, nel caso specifico, fossi un tifoso inglese sarei incazzato per altre cose.

  38. D’accordissimo su Coentrao. Anche a me è piaciuto da matti. Ma credo che non ce lo possiamo permettere.

  39. l’età è il problema ma per carità Fabiano è di un alro spessore rispetto a Huntelaar e Borriello….suvvia 🙂

  40. Bitcha

    Ragazzuoli bentrovati….
    Sono in una delle mie salomoniche apparizioni estive, e capito giust’appunto nel post di elbo coi nomi accostati a noi nei giorni scorsi, in ambito mercato;

    Caceres – buono, nella Juve non faceva la differenza perchè giocava terzino in una squadra fatta malissimo, e non poteva certo fare 40 gol e 20 assist… però è stato uno dei migliori; da pigliare in prestito;
    Luis Fabiano – ha 30 anni ok, ma la differenza la fà, poi quando Diavolino capirà che Huntelaar non è il più forte attaccante del mondo o quasi, allora andremo daccordo… c’è la magagna però, se il Brasile vince il Mondiale, meglio non prenderlo, altrimenti fà la fine di Rivaldo: più sì che no;
    Joe Cole – naaaaaaaaa!!
    Klose – fanculo no!
    Lazzari – è giovane sì, ma non mi piace;
    Hleb – è un cagasotto;
    Miguel Veloso – è un buonissimo centrocampista, piedi ottimi e carattere, avremmo un mediano in più insieme a Pirlo: da prendere;
    Blasi – ……………………..
    Van Der Wiel – giovane, cazzuto e forte, da impiegare da titolare subito: da STRAprendere;
    Drenthe – gioca esterno di centrocampo, ma anche esterno nel tridente o all’occorrenza gli fai fare il terzino, ha da rifarsi degli anni di Madrid a cazzo: da prendere.

  41. Caceres: ma se ha fatto in totale 15 presenze dai gobbi! Vogliamo fargli fare le altre 15?
    Fabiano: a me sembra il nuovo Oliveira. Tutti quei soldi per uno di 30 anni, quando si potrebbero spendere in altri ruoli, visto che gli attaccanti, se girasse il resto della squadra, non ci mancano.
    Cole: Ma perchè sei così fissato con questo? L’ho visto un paio di volte, ma non mi sembra che sia sto gra fenomeno! Boh, saranno “altri” motivi ….. è da quando ti conosco che insisti con lui!
    Klose: ah, lui lo vedrei benissimo come portawurstel.
    Lazzari: se Alligri lo vuole, segno che per il suo gioco lo vede bene. Fidiamoci.
    Hleb: solo perchè non volle andare all’inter, lo prenderei, ma è uno di quelli che è lì lì, ma non riesce a fare il salto giusto. Abbiamo bisogno d’altro.
    Veolso: non lo conosco.
    Blasi: ma vaffanculo va.
    Van Der Wiel: non lo conosco, ma se è forte e costa, molliamo fagiano e concentriamoci su di lui!
    Drenthe:

    Non lo saprei collocare tatticamente nel Milan di Allegri

    Infatti mica sei tu l’allenatore del Milan! Se lo vuole, vale il discorso per Lazzari. Poi, corre come un dannato!

  42. V/VI uomo? Decisione che favorirebbe solo la cricca degli arbitri. Meglio (molto meglio) la tecnologia. Ma alla FIFA sono ottusi. :S

  43. sadyq, secondo me Joe Cole è veramente bravo. Non è più un ragazzino, ma aggratis come riserva sarebbe perfetto.

    E comunque aspetta il post di domani che rimarrai estasiato…. :mrgreen:

  44. mamma mia quando si fissa sulle cose….
    comunque afferma che intende rimanere 25 anni per allungare ulteriormente le distanze, quindi vuole vincere ancora…..il che va leggerissimamente in contrasto con la gestione del milan degli ultimi 2-3 anni…..ma lo avrà capito?

  45. Diavolo1990

    Questo vuol dire che campa altri 25 anni? 😕 Speriamo di no…. 😀

  46. Che poi, non è assolutamente vero, che è il presidente che ha vinto di più. Bernabeu è davanti a lui!

Comments are closed.