Sappiamo tutti molto bene che il Geometra dovrà fare un matrimonio con i fichi secchi in questo calciomercato estivo: oramai il vero botto di mercato è trattenere le stelle, non comperarne di nuove. E’ una cosa inaccettabile? Forse no, vista la situazione congiunturale a livello mondiale. Certo, alcuni Club europei sono vergognosamente ricchi ed il loro strapotere sul mercato aziona ogni volta la vena di fantasia dei nostri fantastici cronisti sportivi, sempre pronti a stravolgere il delicato equilibrio in casa rossonera.

I pezzi pregiati, ovviamente, sono il Boa, Ibra e Thiago Silva, con una leggera, ma ben delineata, predominanza dell’ultimo, il nostro vero asso: attaccanti forti, nel panorama mondiale, ce ne sono, difensori a livello di Thiago molto pochi.  Privarsi di Ibra potrebbe essere doloroso ma superabile, allontanare Thiago Silva, dopo il contestuale addio di Nesta, priverebbe la squadra sia dello strapotere fisico che dell’esperienza: non vorremo mica rimanere con Yepes, Acerbi, Mexes e Bonera? Siamo diventati scemi? Considerando che poi le fasce sono presidiate da Antonini, Abate, Taiwo (in rientro dal prestito) e Mesbah, il quadro generale è alquanto grigio. Anzi, marrone.

Non voglio neanche menzionare la remota possibilità di privarsi di Boateng, perchè dare via un 25enne in un ruolo nevralgico come quello sarebbe una puttanata di dimensioni faraoniche.

Se vogliamo rifondare il Milan è necessario partire da difesa e centrocampo, lasciando pure perdere, si fa per dire, il reparto offensivo, che può comunque contare su Robinho, Ibrahimovic, El Shaarawy e Cassano. Maxi Lopez non sarà riscattato, purtroppo il problema è, tanto per cambiare, economico, mentre Inzaghi ha dato il suo addio definitivo (e tardivo) alla maglia rossonera: qualcuno arriverà.

Alcuni difensori di pregio ci sono, Silvestre e Vertonghen su tutti, ma i costi sono alti e Galliani ha veramente poco con cui battersi in un’eventuale asta al rialzo: il nostro presidentissimo si cura sempre di chiarire che le ingenti somme messe a disposizione servono già per azzerare il debito annuale: tra coprire esclusivamente un debito e mettere sul piatto centinaia di milioni, esiste una fantastica via di mezzo che porterebbe ad acquistare un fuoriclasse all’anno, se, contestualmente, si lavorasse al rinnovamento graduale, senza arrivare come quest’anno alla transumanza dei senatori fuori dalle mura di Milanello.

Il rischio, a sentir le ultime voci di mercato, è che alcuni senatori non abbiano troppe richieste da oltreoceano ed il pericolo sarebbe vederli calcare ancora un anno il prato verde, e finalmente sintetico, di San Siro: se per Nesta non sarebbe affatto un rischio ma un’eventualità accettabile, per gli altri il danno sarebbe doppio: nessun giovane in arrivo e posto in rosa occupato da un elemento potenzialmente inutile, soprattutto se quell’elemento arriva dal Suriname, ha il culone come la Marini e si muove alla velocità della Ferrari di MassaSignore, pietà.

Posted by zeussemper

Editorialista rossonero e programmatore web

33 Comments

  1. Diavolo1990

    Non penso si cederà nessuno – non percepisco il clima che ci fu con Sheva e Kakà.
    Giusto non riscattare Aquilani e Maxi Lopez – non sono da Milan.

  2. Ma smetti. Maxi Lopez è da tenere tutta la vita. Cosi come Aquilani. L’ unico non da Milan è Ibra

    1. Diavolo1990

      Certo, forse è troppo vincente per questa squadra ora. Maxi lopez ad ibra non è degno nemmeno di allacciare le stringhe degli scarpini.

  3. Hanno scaricato Maxi Lopez sul serio.

    COSA HANNO FATTO?????????? MA COME SI FA?

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:08

      L’ennesima stronzata degli ultimi anni! teniamoci Ibra, e continuiamo a far cacare come gioco e come risultati per i prossimi anni!!!

      1. Diavolo1990

        Meglio vincenti che secondi con bel gioco come il Barcellona questi anno o il Bayern Monaco. Che poi con Ibra si giochi male non penso dipenda da lui ma di chi gli sta dietro.

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:22

          No Dià non ricominciamo….per cortesia! lo sai come la penso!! e comunque nella migliore stagione di Ibra: ZERO TITOLI!!!! se non ci ha fatto vincere quest’anno, non succederà più!

        2. Diavolo1990

          Un titolo. La supercoppa decisa da lui. Continua a sembrarmi assurdo, è come se il Barca desse la colpa a Messi. Qua sembra che se giocava Maxi Lopez al posto suo vincevamo lo scudetto…

        3. Nicco
          nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:47

          Probabile!! Comunque siamo alle solite: MESSI non condiziona il gioco del Barca, non condiziona le prestazioni e la mentalità dei propri compagni. Con Ibra o si fa come dice lui, o iniziano a volare “francesismi”…e il gioco dipende solo ed esclusivamente da lui: cosa inaccettabile se ti chiami Milan, ottima se ti chiami Udinese o Lazio o chicchessia!

          2012: zero titoli! io la supercoppa, o la coppa del Mondo per club, le giudico inevitabili prolungamenti e conseguenze della stagione precedente!!! Limite mio probabilmente, ma per me è così!!

  4. Borgofosco

    Nell’articolo tracima buon senso, come non concordare con le ipotesi contenute? Aggiungo soltanto che la partenza di Ibrahimovic, di cui resterò sempre grande estimatore, non consentirà più ne a Pato e neppure alla proprietà di coprire l’indolenza, negli allenamenti, dimostrata da Alexandre . C’è o non c’è , è un campione oppure una ipotesi di fuoriclasse miseramente fallita?. Credo che dalla risoluzione di questo quesito dipendano, nella prossima stagione tutte le possibili fortune del Milan.
    ps. Per cedere Thiago Silva chi avesse l’ardire di provare a comprarlo…. dovrà ‘svenarsi’. Diversamente l’autentico fenomeno del Milan dev’essere la pietra miliare nella costruzione di una squadra vincente!

  5. Io invece percepisco proprio il periodo che abbiamo vissuto le settimane prima della cessione di kakà.

    ho sempre detto che secondo me i campioni non si danno mai via, perchè indeboliscono la squadra e seminano il pessimismo nell’ambiente, ma è innegabile che con un po’ di fortuna e un mercato fatto col cervello anche vendendo thiago silva si può comunque allestire una squadra competitiva.

    quello che chiederei alla società è di non allestire la presa in giro che aveva fatto per kakà. se è da vendere thiago silva lo dicano senza giri di parole, ce ne faremo una ragione.

  6. Nicco
    nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:20

    Io mi sono fatto questa idea, e penso di non sbagliarmi. Come siamo messi ora a livello economico, non si va da nessuna parte. Non ci sono i soldi per comprare nessuno, ma si può solo elemosinare qualche prestito con diritto negli ultimi giorni di Agosto (fatto negativo anche perché viene meno la preparazione con la squadra)! Sogniamoci al momento Ogbonna, Strootman o Kolarov… (anche se Strootman potrebbe essere vicinissimo…ai dettagli).

    Detto questo, quello che percepisco io è che uno dei due TOP verrà venduto, per far cassa e cercare di reinvestire i soldi. Al momento è più probabile Thiago, ahimè, dato che per Ibra non ci sono offerte (non se lo caca nessuno in sintesi) mentre per lui sarebbero tutti quanti disposti a fare follie.

    L’unica speranza che ho è che passi l’ondata Thiago e ci siano offensive per Ibra. Vendere lo svedese non sarebbe un sacrificio…sarebbe una rinascita! con i soldi ricavati, e magari qualche scambio, ricostruiremmo una bella squadra vincente. “ha da passà a nuttata”…speriamo passi in fretta, e speriamo di riuscire a resistere indenni ai super-attacchi per il brasiliano. è lui la nostra unica certezza!!!

    P.S: VENDETE ROBINHO…se è vero che ogni giorno arrivano offerte dal Brasile, io mi chiedo cosa aspettano a scaricarlo!!!!!!!

    1. anche io ci avevo pensato nicco.

      ma non è che semplicemente o non ci sono offerte oppure sono offerte bassissime?

      1. Diavolo1990

        Robinho penso che ora come ora se lo – passatemi il francesismo – ‘inculino’ solo in brasile

      2. Nicco
        nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:40

        Le offerte ci sono…galliani ha detto che riceve offerte quotidiane per Robinho dal Brasile! il tutto sta ad inserirle in un buon contesto…tipo qualche ragazzo giovane dal brasile come contropartita! Bisogna lavorarci…ma venderlo!!

        Su Thiago: se ci offrono 60 milioni la cosa inizia a cambiare, e di grosso!!!

    2. Diavolo1990

      La stagione però dice che i problemi sono dietro. Abbiamo concluso col miglior attacco, non con la miglior difesa.
      Quello che non capisco è perché i 30 gol stagionali di zlatan finiscano sotto il tappeto mentre le poche partite pessime vengano esaltate all’inverosmile quando per gli altri vale il contrario, ovvero al primo gol li si esalta come fenomeni anche quando poi non segnano per tre mesi.

      Lo scudetto non è stato certo perso per Ibra, ma per la dose di infortuni e il fatto che la juve non avesse la cl. Ripartiamo a parità di condizioni comunque più forti di loro a livello di rosa – nulla mi vieta di pensare che senza Ibra questi anno si arrivava con l’Inter? Siamo ibradipendenti? Forse, ma mi pare normale che ogni squadra si affidi al proprio fuoriclasse, fa parte della rosa e ha il diritto di essere sfruttato.

  7. Maxi Lopez era perfetto. Era l’ unica prima punta seria che avevamo. Che tristezza infinita.

    Maxi Lopez a differenza di Ibra è una prima punta vera che si muove e pensa da prima punta.

    Con Ibra non si vince un cazzo. La riprova te l’ ha data la Juve che ha vinto con Matri che non è meglio di Maxi Lopez.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:26

      Mega QUOTONE! ❗

  8. Vendere Robinho sarebbe una mossa fattibile tranquillamente, ci sono altri elementi in giro che possono rimpiazzarlo, medesimo discorso per Ibra, secondo me.
    Dai, onestamente, quando non c’era Ibra in campo abbiamo sempre giocato bene, mentre senza Thiago dietro si balla la rumba alla grande, ergo Ibra è vendibile. Certamente non prendi 50mln come per Thiago, questo è poco ma sicuro, anzi, forse ne prendi la metà.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 24 Maggio 2012 at 11:27

      Ma vanno bene comunque!!! Per Robinho…ci sono tanti che possono far meglio direi, oltre che rimpiazzarlo!!!

    2. Diavolo1990

      Con chi abbiamo giocato senza Ibra? Con l’udinese abbiamo vinto ma non abbiamo giocato bene. Col cesena…. si il Cesena penultimo…. al camp nou senza ibra fu catenaccio, a Napoli ci umiliarono….

  9. Diavolo1990

    Io non mi schiero mai dal ‘non si vende’ a prescindere. Penso che ognuno abbia un suo prezzo che poi possa lievitare a tuo o suo favore a seconda se hai necessità tu di vendere o lui di comprare. Così come kakà che andò via per una offerta indecente giustamente l’importante è avere i sostituti già in mente e non comprare gli oliveira

  10. Borgofosco

    Credo che Galliani abbia dimostrato d’essere il miglior dirigente sportivo italiano. Non cederà mai Thiago Silva a meno di un’autentica follia economica dell’acquirente! Su Ibra il discorso è diverso. Alla fine penso che non ci saranno cessioni eccellenti, Comunque Ibra è richiesto dal City che darebbe in cambio Tevez e 15 milioni. Si potrà fare se Ibra accetta di andare con Mancini che lo vorrebbe ad ogni costo!

  11. condivido tutte le vostre opinioni

    ma purtroppo per Ibra non ci sono offerte ritenute decenti

    aspetteranno i dirigenti del Milan fino alla metà di agosto nella speranza che arrivi qualche offerta decente per Ibra o Robinho o Boateng

    ad Agosto poi decideranno con calma tenere Thiago e prendere qualche saldo di fine mercato a basso costo oppure sacrificarlo e prendere qualche giovane interessante ?

    sembra proprio di rivivere l’ultima estate della vendita di Kakà ma con un elemento ancora più negativo , si deciderà tutto alla fine del mercato e non vorrei fare la fine dell Inter dell’anno scorso che dopo aver venduto Etò non è riuscita a trovare un degno sostituto causa mancanza di tempo e di occasioni

  12. Borgofosco

    Caro amico Boldi, all’Inter manca un furiclasse del calibro di Adriano Galliani. Ricordiamoci che due estate fa cosa è riuscito a fare. Avere fiducia ci costa poco. Penso che, sia la proprietà che la dirigenza, siano consapevoli della cocente delusione patita questanno dai tifosi del Milan. Non si ripeterà, non è quasi mai accaduto!

  13. Diavolo1990

    Intanto pare che Gabriel sia extracomunitario. Bel fail di Adrianone.

  14. Quello che i tifosi di Milan e Inter sembrano non capire è che i soldi ricavati da eventuali importanti cessioni non vengono reinvestiti sul mercato,ma finiscono nel ripianamento del bilancio.
    Quando uno dice:” con la cessione di Ibra mi libero di un ingaggio pesante e mi prendo tre giocatori,dimentica che la somma di quei tre ingaggi supera quello di Ibra,senza contare che non è detto si riesca a prendere dei sostituti di comprovata qualità.

    Questo vale in linea di principio.

    Detto questo bisogna imparare a ragionare come manager e capire CHE È STUPIDO mandare avanti un’azienda che produce solo debiti. Se uno ragiona da tifoso si tiene Thiago Silva fino a 63 anni. Se uno ragione da dirigente capisce che lo deve cedere prima dei 30 pre una cifra attorno ai 50 milioni.
    Con una cessione del genere ti sistemi sul piano del bilancio e riacquisti solidità finanziaria.

    Sul piano tecnico devi poi avere la fortuna e il merito di trovare gente con cui centrare almeno la CL altrimenti ti succede quello che è successo all’Inter dove i mancati introiti della CL compensano in negativo quello che è stato guadagnato con la cessione di Eto’o. Magari non sei subito competitivo oggi,ma crei le condizioni per essere competitivo domani,senza contare poi la questione terribile degli ingaggi.

    Chi ragiona da manager cede Ibra in un nanosecondo.
    Chi ragiona da manager capisce che pensare che Thiago Silva debba arrivare a 36 anni rimanendo ancora al Milan è stupido.

    1. Diavolo1990

      Si Matto, però se poi non vai nemmeno in Champions perdi ancora più soldi di quelli che risparmi e alla fine ci perdi.

  15. e comunque si poteva risparmiare in questi anni evitando di buttare via soldi in ingaggi faraonici o giocatori finiti.

    a occhio e croce, avremmo risparmiato talmente tanto da non rendere necessaria la cessione di thiago silva.

  16. Bitcha

    un punto fondamentale… quest’anno la nostra difesa ha preso 33 gol nel solo campionato, e dopo un annata del genere in cui devi migliorare su quel punto di vista, non puoi cedere il tuo miglior difensore, nonchè migliore di tutto questo globo terracqueo.

    Capitolo Ibra; non deve andare via, e non andrà via, ma in caso di sua partenza ci rimmarrei sì male, ma neanche andrei ad impiccarmi in bagno… (Diavolino ti prego non riuscirtene fuori con le solite tiritere “senza Ibra arriviamo 45esimi, retrocediamo, faremo 0.13 gol a partita… ammazziamoci!”)

    Riguardo altri argomenti, Robinho ad esempio lo venderei domani mattina appena sveglio e rincoglionito, il mancato riscatto di Maxi mi è stradispiaciuto, AquaAlberto purtroppo giusto non riscattarlo…

    Bilancio o non, comunque a mio avviso, rinforzi ce ne dovranno essere; con Mexes e Yepes dietro a Thiago non mi sento sicuro mai, e se dovesse come molto probabile arrivare Acerbi, ne vorrei un altro insieme (possibilmente uno che si chiami Ogbonna Angelo), mentre il centrocampo dovrà essere il reparto in cui si interverrà di più.

  17. Nicco

    Il Malaga offre 20 milioni per Robinho?????????? CEDETELO!!!! Non facciamoci scappare questa occasione!!!!

    1. Diavolo1990

      Quoto. 20 è strapagato

Comments are closed.