https://i2.wp.com/images.virgilio.it/sg/sportuni/upload/04_/0001/04_real_madrid_milan.jpg?resize=383%2C275Ed eccoci così a fare i conti della stagione. Stagione che fino a prova contraria è positiva. Eravamo chiamati ad essere terzi ad inizio stagione e terzi siamo arrivati, non senza sorprese. Già perché la stagione poteva avere una svolta quel 21 di Marzo. Milan – Napoli. In caso di vittoria saremmo andati in testa. Poi chissà. La differenza l’hanno fatta Nesta e Pato. La media punti del Milan con questi due in campo è superiore a quella della stessa Inter scudettata. Fatti due conti poteva bastare. Ma era una corsa che comunque noi potevamo perdere come è stato perché non eravamo chiamati a farla. Loro no. Chiudiamo con 70 punti, 20 vittorie 10 pari e 8 sconfitte. Due scontri diretti persi con l’Inter e la consapevolezza di aver però messo sotto la Roma che è stata in grado di mettere sotto gli stessi nerazzurri. A proposito di Roma, se volete gli ridiamo i tre punti dell’andata su cui i cugini ci hanno scassato per mezza stagione, ma non so se gli conviene…
Potevamo fare 83 punti in questo campionato? Probabilmente sì.

La Champions invece è stata globalmente una delusione totale, nella nostra competizione vediamo due squadre come Inter e Bayern in finale. E se in finale ci è arrivato il Bayern probabilmente ci potevamo arrivare anche noi. Perso un girone malamente anche se nel girone è arrivata l’unica grande soddisfazione. La vittoria di Madrid. E’ stato un po’ come quando nei videogiochi si torna indietro nei livelli per completarli completamente. Ecco. Mancava quello per completare al 100% la storia del Milan in Europa e il peggior Milan dell’era Berlusconi ce l’ha fatta.

Speranze per il futuro? Per ora abbiam perso un grande uomo ma non un grande allenatore, sarà proprio la scelta del nuovo tecnico a far capire la linea. La speranza di uno scatto d’orgoglio da parte dei dirigenti, seppur vana, è l’ultima a morire. Ma anche Galliani dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza. Ad esempio quando ha ceduto Gourcuff in prestito non aspettandosene l’esplosione o quando ha venduto cash un certo Oliveira al Saragozza lasciando là un tale Diego Milito. Per il momento c’è un progetto giovani che va. Almeno su quello non ci prendevano per il culo.

Si può fare una squadra competitiva investendo poco? Sì. Il nuovo Milito, ad esempio è già in giro in serie A, ad esempio. Si chiama Maxi Lopez, già fenomeno al Barça, gioca nel Catania. Chi lo prenderà farà l’affare dell’estate. Ma a quanto ho capito per noi costa troppo. Ma per parlare di mercato c’è tutta l’estate. Ora godiamoci, se così si può dire, il raggiungimento del nostro obiettivo. Con la consapevolezza che l’anno prossimo, un terzo posto, potrebbe non bastare più.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

121 Comments

  1. se voi foste andati in testa dopo milan-napoli avreste fatto la stessa fine della roma.
    diavolino, tra milan e inter non c’è partita, fattene una ragione.

  2. 83 punti, che ridere, ma che ti sogni la notte ❓

  3. condivido il fatto che la stagione è positiva, e anche che abbiamo perso un grande uomo ma non un grande allenatore.

    della campagna acquisti non ne parleremo perchè non ci sarà.

  4. elbo, leo un grande uomo ma non un grande allenatore, cioè l’opposto di mourinho.

  5. Grazie ragazzi per un altro anno stupendo, pieno di vittorie e soddisfazioni!! Ora andiamo a Madrid e portiamo a casa la Coppa dalle grandi Orecchie e dopo tutti a urlare ZERU TITULI al mitico AMBROSINI!!! Dai che i diavoli vendono anche PATOOOOOO!!! Forza Interrrrrrrrrrrrr

  6. non hai tutti i torti apocal….ma comunque c’è molto meglio di mourinho,e noi lo avevamo pure da parecchi anni…. e mentre il presidente lo cacciava via molti erano felici, pensa un po’…

    e quest’altro qua chi caspita è????????????????

  7. e quest’altro qua chi caspita è????????????????

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Grande Elbonito! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  8. elbo, per essere sinceri, anche molti milanisti di questi blog avevavo espresso, a suo tempo, il loro disappunto verso ancelotti, non solo re silvio.
    c’è un nuovo interista, l’importante è che non sia un barista
    questo blog attira interisti peggio la m…. attira le mosche.
    scusate l’espressione scurrile ma non me ne veniva un’altra

  9. e la consapevolezza di aver però messo sotto la Roma che è stata in grado di mettere sotto gli stessi nerazzurri

    ….

    diavolino, con questo post però non hai neancora risposto alla mia domanda: che ne farai coi 265 milioni di euro che hai risparmiato?

  10. Interessante il dato dei tre punti che abbiamo preso alla Roma all’andata. Ci hanno scassato la minchia per tutto il girone d’andata per quei tre punti, e senza di essi adesso non sarebbero campioni d’Italia… buffo veramente.

    E’ vero, abbiamo perso un grande uomo, un bravo dirigente, non un grande allenatore. Grandi allenatori si diventa con l’esperienza e successivamente con i risultati. Dargli il tempo no?

    Diavolino, però con tutti quei “se” non sono per nulla d’accordo. Non abbiamo mai e dico mai avuto alcuna chance, né in campionato nè in coppa. Lasciamo stare l’Inter, la Roma è più forte di noi, pure il Bayern lo è. Abbiamo fatto il massimo.

  11. marcova, GRAZIE per quei 3 benedetti punti che avete RUBATO alla roma, altrimenti non avremmo mai vinto lo scudo.
    con i ringraziamenti, ora siete contenti ❓

  12. il milan è la squadra che più si avvicina alla lazio in fatto di regalie all’inter, metttetela come vi pare ma i fatti sono questi

  13. Guarda che è veramente buffa quella cosa Apocal

  14. marcovan, si si, lo so che è divertente, per questo in fondo vi vogliamo bene, se non c’erano i derby e le partite tra milan e roma sarebbe andata a schifìo, come dicono al nord.
    altro che rigorino con i pandorini.

  15. Per onor di cronaca, diavolino, visto che abbiam vinto lo scudo con soli due punti di scarto, non è che potresti rispiegarmi per bene quella lezione di economia e finanza relativa al costo di ogni singolo punto, che rende di fatto un fallimento la stagione dell’Inter?
    Purtoppo ero assente all’ultima lezione e non l’ho capita bene. :mrgreen:

    Grazie in anticipo.

    Cordiali saluti

    Melito

  16. apocal hai perfettamente ragione, alla fine della scorsa stagione moltissimi milanisti chiedevano la testa di carletto, in piena linea con le idee di SB. ovviamente ora, dopo averlo visto stravincere in lungo e in largo come al solito (3 trofei al primo anno in Inghilterra) la maggior parte di quelli che chiedevano la sua testa non parlano più.

    leonardo è stato un grande dirigente e anche come allenatore ha raggiunto l’obiettivo prefissato a inizio stagione, quindi bisogna fargli i complimenti.
    ma non capisco come mai carletto dopo averci fatto vincere tutto e dopo che l’anno scorso è arrivato terzo (a pari punti con la seconda) è stato preso a sputi in faccia, mentre leonardo quest’anno che ha fatto meno punti, meno gol segnati e più gol subiti invece è trattato come se fosse il dio della panchina.

  17. e il peggio deve ancora venire…. 🙁

  18. ‘azzo come siete catastrofisti, come dice berlusconi, non sarete mica gommunisdi ❓
    insomma, siete arrivati terzi, mica quart’ultimi.
    tra poco tutte le squadre dovranno allinearsi alla linea di austerità intrapresa dal milan, e chi lo ha fatto prima emergerà.
    semmai la cosa da criticare è come spenderete i soldi.
    per ora, male.

  19. http://www.milannews.it/?action=read&idnotizia=24940

    Bene la prossima stagione le alternative in difesa a Nesta e Onyewu saranno Yepes e Onyewu…..ma dove cazzo vogliamo andare, ma fate giocare Albertazzi allora!!!!!!

  20. volevo dire Nesta e Thiago Silva

  21. ma non capisco come mai carletto dopo averci fatto vincere tutto e dopo che l’anno scorso è arrivato terzo (a pari punti con la seconda) è stato preso a sputi in faccia, mentre leonardo quest’anno che ha fatto meno punti, meno gol segnati e più gol subiti invece è trattato come se fosse il dio della panchina.

    Questo me lo sono chiesto anche io. E mi sono pure risposto: è fisiologico. In Italia, dopo qualche anno nella stessa panchina, se non vince, l’allenatore puzza. In più Carletto era quello dello 0 a 4 del Riazor e soprattutto di Istanbul.

    Leonardo era già molto amato, poi era al primo anno, destava curiosità. La luna di miele, in mancanza di vittorie, sarebbe finita presto anche per lui, non preoccuparti. Ma permettimi di dissentire su una cosa: io non ho mai avuto la sensazione che Leo sia stato considerato il dio della panchina. Di certo non lo era da me. Ma se col tempo e l’esperienza lo sarebbe diventato non lo sapremo mai.

  22. guardiola ha vinto pur non avendo alcuna esperienza

  23. Che avrebbe fatto Guardiola al milan?

  24. marcovan, non lo sapremo mai se sarebbe diventato un grande allenatore perchè lui non vuole proprio fare l’allenatore.
    io non criticavo leonardo per la mancanza di esperienza, lo criticavo perchè non era un vero allenatore. anche capello, il più grande di tutti, aveva pochissima esperienza. ma da subito ha fatto capire che era un grande. così come leonardo ha fatto capire da subito che era un magnifico dirigente.

    e comunque ribadisco: se leonardo è molto amato, carletto lo dovrebbe essere dieci volte di più.

  25. non esistono paragoni tra barcellona e milan. se guardiola va ad allenare il villareal allora ne riparliamo.
    in compenso possiamo fare un paragone tra leonardo e ferrara, due esordienti a cui hanno messo in mano una squadra non all’altezza degli obiettivi prefissati.

  26. “Non succede, ma se succede…” E non è successo!!! 😀
    #18#

    [img]http://img203.imageshack.us/img203/2349/manetteb.jpg[/img]

  27. Riguardo al post, sono abbastanza riluttante a definire una stagione positiva quella di un MILAN (stiamo parlando del Milan) che arriva terzo in campionato e le prende in Europa. Certo, magari è anche eccessivo definirla una stagione negativa, per carità, però c’è da dire che sul più bello i risultati sono mancati. In Europa l’errore è stato non vincere le ultime due partite del girone, ovvero Marsiglia e Zurigo, buttando via il primo posto che vi avrebbe permesso di affrontare una pippa agli ottavi. Sicuramente poi il Milan si sarebbe fermato ai quarti, ma l’eliminazione avrebbe avuto un sapore diverso.
    In campionato, il Milan aveva una rosa da terzo posto, ed è arrivato terzo.

  28. Se Mou va al Real, Capello all’Inter…
    E’ la profezia di Moggi!
    Ci mancherebbe pure Capello all’Inter: potremmo tranquillamente non giocare la prossima stagione!

    Se SB e SG non decidono l’allenatore in tempi brevi, la situazione va veramente fuori controllo.

    P.S. Voglio vedere se Gravatar ha aggiornato il mio avatar!

  29. Oh, yes! La mia lettrice torna in tutto il suo splendore!

  30. Ci mancherebbe pure Capello all’Inter: potremmo tranquillamente non giocare la prossima stagione!

    Noooooooo, e poi cosa faremmo noi senza sparring partner? 😯

  31. Moggi al di là delle porcate che faceva è uno che di calcio ha sempre capito molto e spesso ci azzecca, ma questo non penso sia il caso. Penso proprio che rimarrà in Inghilterra anche per i prossimi europei, indipendentemente da come andrà il mondiale, oppure tornerà al Real Madrid. Da tifoso ci spero (anche se il massimo, ovviamente, sarebbe che rimanesse Lui), ma non penso sia realizzabile.
    Ma al di là di questo, a voi cosa cambierebbe?

  32. Diavolo1990

    @Zioalduccio
    Cosa ne si fai coi soldi risparmiati? Si aspetta per spenderli quando si abbassa il livello tecnico per colmare il gap quando il gap sarà minore.

  33. Diavolo1990

    @melito 15
    Avete pagato 150 milioni per punto di vantaggio, semplice.

  34. Cosa ne si fai coi soldi risparmiati? Si aspetta per spenderli quando si abbassa il livello tecnico per colmare il gap quando il gap sarà minore.

    Cosa? Perchè il gap nel frattempo diminuisce da solo? 😯

  35. lo spero proprio diavolino.

  36. In campionato, il Milan aveva una rosa da terzo posto, ed è arrivato terzo.

    Quindi, perché sei riluttante a definire positiva la stagione del Milan? Se in coppa fosse stato possibile arrivare ai quarti non si sa, magari ci saremmo fermati comunque agli ottavi.

    E’ stato tratto il massimo da questa rosa bislacca, per cui la stagione è positiva.

  37. marcovan, premesso che secondo me la stagione è positiva, rimangono alcune figuracce fatte in europa che ci potevamo risparmiare. mi riferisco alle due partite contro lo zurigo e alla disfatta di manchester.

  38. Diavolino, tutta qua la lezione di economia?

    Ed io che mi aspettavo chissà che…

  39. E’ vero Elbonito. Ma di contro abbiamo vinto a Madrid e Marsiglia. Lì invece abbiamo fatto un figurone.

    No davvero, ma dove volevate che andassimo con questa squadra?

  40. Diavolo1990

    La seconda con lo Zurigo era abbastanza inutile, e se vi ricordate come tale l’avevo presentata. Si sapeva che il Real avrebbe espugnato Marsiglia.

  41. Cosa ne si fai coi soldi risparmiati? Si aspetta per spenderli quando si abbassa il livello tecnico per colmare il gap quando il gap sarà minore.

    Zioalduccio glielo spieghi tu a diavolino che quei soldi sono finiti dentro le borsettine prada della D’addario e delle sue amichette o devo fare sempre tutto io? 😀

  42. Raga purtroppo al Milan ci può venire lippi.

    La situazione al 15 maggio era:
    Milan->Leonardo
    Brasile->Dunga
    Fiorentina->Prandelli
    Nazionale->Lippi

    Dunga ha più volte detto di voler allenare la Viola, liberata da Prandelli. A quel punto il Brasile cercherebbe Leonardo e Prandelli andrebbe alla Nazionale lasciata da Lippi. Finirebbe, purtroppo, con un solo sedere libero ed una sola panchina vuota.

  43. No davvero, ma dove volevate che andassimo con questa squadra?

    più o meno dove siamo arrivati, marcovan.

  44. E’ vero, abbiamo perso un grande uomo, un bravo dirigente, non un grande allenatore. Grandi allenatori si diventa con l’esperienza e successivamente con i risultati. Dargli il tempo no?

    Concordo con marcovan: Secondo me Leo aveva tutte le carte in regola per diventare un gran bell’allenatore! ..considerando la rosa a disposizione, già quanto ha fatto nel primo anno seduto in panchina, secondo me, è degno di nota!

    Quanto ad Ancelotti, io sono uno di quelli che NON si sono stracciati le vesti quando è partito!
    E’ dispiaciuto, certo, salutare Carletto, lui rimarrà sempre un grande per noi rossoneri, non c’è ombra di dubbio; ma penso che questo distacco sia stato giusto:
    non condividevo la sua politica sulla gestione dei giovani: se Gourcuff se n’è andato, ad esempio, è perchè Carlo non ha avuto la pazienza di aspettarlo, un giorno -parlando di lui- ha detto “al milan bisogna dimostrare subito quanto si vale” infatti al posto del giovane francese che ,per carità, stentava ad ambientarsi) metteva Seedorf con le sue prestazioni (il più delle volte) indecorose.
    Un dato interessante può essere il numero di presenze di Jankulovski e di Antonini (neanche tanto giovane): l’anno scorso il ceco ha totalizzato 31 presenze in campionato contro le 11 di Antonini (per lo più spezzoni), quest’anno Luca ha totalizzato 22 presenze e il buon Marek solo 12 ..alzi la mano chi preferiva la fascia sinistra rossonera dello scorso anno! ..Sono certo che con Carletto, quest’anno, le fasce sarebbero state -perlopiù- di competenza dei giovani Zambrota e Janku; per non parlare della gestione di Dinho che quest’anno sentendo responsabilità e fiducia ha fatto una stagione che pochi si aspettavano! (per carità: vero che l’anno scorso ha influito anche la presenza di kakà) ma è altrettanto vero che Carlo ha fatto i suoi errori nella gestione del giocatore.
    Mettereste la mano sul fuoco dicendo che Ancelotti quest’anno sarebbe arrivato terzo considerando la gestione dei giocatori sopracitati e l’addio di kakà? ..io no!
    Poi sia chiaro, il confronto tra Leo e Carlo è -aimè- un pò come il confronto tra due barboni(lungi da me voler offendere i due) che si litigano un pezzo di pane trovato nell’immondizia: con quello che ha passato la società negli ultimi anni, loro, pur essendo fini intenditori di calcio, si sono dovuti barcamenare come hanno potuto; io ho preferito le idee di Leo ..poi con una formazione tirata a lucido e rifondata su grandi acquisti e nomi altisonanti, sicuramente la preferenza l’avrei data al più navigato, vincente ed accorto Carletto.

  45. La stagione per quanto mi riguarda è andata bene così. Punto e stop.
    Troppi “se” nel post, è vero che vincendo col Napoli forse qualcosina sarebbe cambiato, ma è anche vero che tra ottobre e gennaio abbiamo tenuto un ritmo che una squadra corta come la nostra avrebbe pagato.

    Nesta e Pato lasciamo stare, non facciamo discorsi alla Galliani. Servivano riserve, non ci sono, cazzi nostri.

    E ora via, con un nuovo allenatore e senza acquisti…Sarà un’impresa.

  46. Mettereste la mano sul fuoco dicendo che Ancelotti quest’anno sarebbe arrivato terzo considerando la gestione dei giocatori sopracitati e l’addio di kakà? ..io no!

    Io si, senza dubbio.
    Ma il divorzio era giusto. Non perchè Carletto fosse un incapace (sapete che stravedo per lui), ma perchè dopo 8 anni è fisiologico cercare qualcosa di nuovo. Evidentemente aveva esaurito gli stimoli anche lui, normalissimo.
    Negli ultimi tempi non aveva più il coraggio di osare, si è tenuto quei fedelissimi con cui sapeva di poter centrare l’obiettivo minimo e bon.

    E’ stato giusto così, come è giusto che ora vinca da un’altra parte.
    Le cose sarebbero potute cambiare solo se Carletto avesse avuto più potere in fase di mercato, ma non è il tipo che fa pretese.

  47. lpf, non capisco perchè ferguson può rimanere 20 anni al manchester senza vincere un cazzo per 5-6 anni, mentre carletto non può rimanere al milan per 2 anni che non vince. è una follia. avevamo uno dei più grandi alelnatori del mondo, lo abbiamo sostituito con un praticante che è comunque riuscito a raggiungere l’obiettivo prefissato, e ora siamo siamo addirittura senza nessuno. e per voi è stato un bene? boh…

  48. Ma Ferguson è un caso più unico che raro.
    Carlo aveva un po’ stancato e si era un po’ stancato. Vuoi per gli acquisti, vuoi perchè in passato è sempre stato vicino ad altre squadre, vuoi per 8 anni sono comunque tantissimi.

  49. non so dirti se sia stato un bene o no la partenza di Carletto
    se avessero avuto la pazienza di stare a vedere, poteva venire fuori qualcosa di bello dalla competenza di Leo!

    ..visto che abbiamo una dirigenza che, quando è nella merda, invece che cercare di uscirne, se ne tira addoso ancora.. a questo punto forse si poteva anche tenere Carlo e aspettare tempi migliori!

  50. Quindi, perché sei riluttante a definire positiva la stagione del Milan? Se in coppa fosse stato possibile arrivare ai quarti non si sa, magari ci saremmo fermati comunque agli ottavi.
    E’ stato tratto il massimo da questa rosa bislacca, per cui la stagione è positiva.

    La risposta in parte te l’ha data elbonito: partite come quelle contro lo Zurigo sono una bella macchia su questa stagione. Anche perchè, ripeto, probabilmente il Milan vincendo quelle due partite e arrivando primo avrebbe pescato lo Stoccarda, piuttosto che altre squadrette e sarebbe passato ai quarti. Poi era da pronostico che il girone lo vincesse il Real, quindi niente da dire, ma siete arrivati a un punto in cui potevate consolidare facilmente la prima posizione, e non avete battuto lo Zurigo (fuori casa) né il Marsiglia (in casa).
    Lo stesso discorso vale per il campionato: l’Inter è di un altro pianeta, la Roma leggermente superiore, ma resta un po’ di rammarico perchè avevate cominciato una rimonta e non siete riusciti a concluderla.
    Quindi il mio giudizio non esattamente positivo della vostra stagione è dettato da questa cosa: avete fatto le cose sempre a metà.

  51. ecco marcovan, hai visto che ci sei arrivato da solo, guardiola al milan avrebbe fatto come leo, cioè niente.

  52. Presley ora Carletto mi manca. Però mi sembra giusto riconoscere che quando se n’è andato pensavo fosse la scelta migliore. Soprattutto per lui. Per quanto mi dispiacesse, ovviamente.

  53. Carlo aveva un po’ stancato e si era un po’ stancato

    aveva stancato voi forse, io a vincere tutto non mi ero stancato affatto. non ha vinto per due anni, e voi vi eravate già stancati? e poi negli ultimi due anni il milan non vinceva per colpa di carletto? non penso proprio!
    lui non si era stancato, erano anni che lo corteggiavano e lui rimaneva nonostante fosse consapevole che la situazione era una merda. e sarebbe rimasto anche quest’anno.

    a questo punto forse si poteva anche tenere Carlo e aspettare tempi migliori!

    appunto

  54. e non è nemmeno un fatto di investimenti, a parte lo zinghero che gli è costato un occhio call’inter, tutti gli altri gli sono costati pochissimo, compreso messi, se li è trovati fatti in casa come le tagliatelle di nonna pina. il barcellona dovrebbe essere un modello da imitare.

  55. Diavolo1990


    Senza parole io
    Senza vergogna lui

  56. Ah Ah Ah Ah, l’ho visto dal vivo che veniva da noi a farci le manette, finalmente Merdatti ne fa una giusta.
    Grande presidente, e buon compleanno 😎

  57. stendiamo un velo pietoso sul gesto delle manette.

  58. Elbi (sai benissimo quanto stimi Carletto), ma lo scorso anno ricordo partite da sonno! Ricordo un Dinho sempre in panca, Seedorf sempre titolare, Pirlo pure, gioco lentissimo..!
    Eddai, son convinto che è lui il primo ad essersene accorto e a sapere che andava via anche (soprattutto) per il suo bene.

    Certo, di più era difficile fare, ma insomma, qualcosa s’era rotto…Sarebbe rimasto? Probabilmente si perchè è un signore e ama il Milan, ma di certo non gli dispiace.
    Merita di giocarsi qualcosa in più che un terzo posto a fatica!

  59. lpf, non stiamo discutendo di ciò che è meglio per ancelotti. è ovvio che oggi è strafelice di essere al chlesea, ma il punto è che lui sarebbe rimasto sempre e comunque. il gioco era lento, pirlo e seedorf giocavano sempre (ma perchè, quest’anno?), ronaldinho era in panchina (e chi toglieva, kakà)? ok, e quindi come siamo arrivati lo scorso anno? e quest’anno, con tutte le novità che ci sono state, come siamo arrivati?

    ancelotti e leonardo, con la squadra che avevano, di più non potevano fare. con la differenza che ancelotti è uno dei migliori alelnatori del mondo e ha risorse pazzesche, leonardo no, neanche voleva farlo l’allenatore.

  60. ancelotti e leonardo, con la squadra che avevano, di più non potevano fare. con la differenza che ancelotti è uno dei migliori alelnatori del mondo e ha risorse pazzesche, leonardo no, neanche voleva farlo l’allenatore.

    E allora di che discutiamo?
    Se Carlo non poteva fare di più, meglio che sia andato a vincere a Londra, no? Qui era “sprecato”.

    p.s: l’anno scorso c’era un Ronaldinho in panchina, quest’anno no…ma pazienza, King Charles rimane un grandissimo.

  61. p.s: l’anno scorso c’era un Ronaldinho in panchina, quest’anno no

    eh lo so, vai a dirlo a kakà. ci ha pure provato a farli giocare insieme, poi essendo un vero allenatore ha capito che era impossibile, soprattutto se l’altro attaccante si chiamava pato…non diamo le colpe a carletto, lui aveva chiesto adebayor, non ronaldinho….due giocatori leggermente diversi…

    leonardo è una vittima perchè aveva chiesto luisfabiano e invece gli hanno preso huntelaar, invece carletto , che gli hanno appioppato un ciccione (trequartista) che non giocava da due anni al posto di una delle più grandi punte di quel periodo, non è una vittima?

    bah…

  62. E dove ho scritto che non è una vittima? 😯
    Anzi ho detto che uno dei motivi per cui ha lasciato è proprio questo: non contava un cazzo nelle “decisioni” di mercato.

    Comunque ripeto, ti stai concentrando su un dettaglio. Ronaldinho è lo stesso di quest’anno, non è un’altra persona. Titolare? Magari no, ma poteva gestirlo meglio ed era comunque una risorsa importante in panca. Quest’anno la risorsa chi è? Mansini?

    Per il resto nulla da dire su Carlo. Ma nemmeno sul suo addio, è stato giusto così.
    Cazzi nostri che ci lasciamo scappare lui, Kakà, Dinho, Leo, Maldini per non saper fare un progetto.

  63. elbo, luis fabiano sarebbe ‘o fabuloso, il re dei brillantanti ❓

  64. Cazzi nostri che ci lasciamo scappare lui, Kakà, Dinho, Leo, Maldini per non saper fare un progetto.

    su questo non c’è dubbio.

  65. si apocal, che la scorsa estate sembrava fosse l’attaccante più forte di tutti i tempi…..bah

  66. Sarebe stato più utile di Huntelaar.
    Poi vabbè, non è fenomeno.

  67. elbo, forse ‘o fabuloso non sarà l’attaccante di tutti i tempi ma come lucida i mobili lui non ci riesce nessuno.

  68. lpf, huntelaar ci ha salvato il culo accettando il ruolo di ala destra gli ultimi due mesi, e facendolo pure discretamente. luis fabiano non lo avrebbe MAI fatto. piuttosto quei soldi andavano spesi per snejider!

  69. Tatticamente Luis Fabiano sarebbe stato utile secondo me. Anche come vice-Pato, è abituato a giocare da seconda punta con Kanoutè. Negli episodi Klaas è stato importante, probabilmente Fabiano sarebbe stato più utile nel complesso.

  70. scusa lpf, secondo te luis fabiano avrebbe accettato di fare l’ala destra?

  71. Certamente è più abituato di Huntelaar a fare la seconda punta (in modo diverso da Pato).
    Lo fa nel Siviglia, si muove parecchio anche nella nazionale Brasiliana.
    Questi sono i motivi per cui quest’estate lo preferivo a Huntelaar, dal momento che credevo molto in Borriello. Mi sembra più duttile.

  72. Fabiano non sarà l’attaccante più forte di tutti i tempi ma neanche una pippa, ai mondiali ci va lui (probabilmente a fare il titolare, nel Braile), mentre Pato e Dinho vanno in vacanza. Comunque, non vorrei che Leo finisse come Ancelotti, ossia che ci sono ancora tifosi milanisti che sputano il loro astio (incomprensibile) contro di lui. Anzi, di Lui.

    Leo è già storia, ha fatto quanto richiestogli tranne una cosa: leccare il deretano al principale. Tutto il resto è fuffa.

  73. I milanisti che criticavano Ancelotti sono probabilmente gli stessi che criticano la dirigenza, ovvero quei milanisti che non conoscono il significato della parola “riconoscenza”. E’ incredibile criticare un allenatore che ti ha fatto vincere così tanto, solo perchè con una rosa di medio-alto livello non riesce a vincere niente.
    Ancelotti è storia, di Leonardo come allenatore del Milan non si ricorderà più nessuno.

  74. no marcovan, ti prego non mi fraintendere altrimenti scoppia un casino.
    a scanso di equivoci. il discorso su carletto, huntelaar e luisfabiano non ha niente a che fare con leonardo. era solo una discussione sull’effettiva utilità di questi giocatori (per me con quei soldi andava preso snejider ).

    e comunque luisfabiano ai mondiali ci va con felipemelo, ramires e julio baptista, mentre ronaldinho e pato a casa. e nell’argentina ai mondiali ci vanno palermo e bolatti, con cambiasso e zanetti a casa (e milito a rischio).

    forse è meglio usare un altro metro di paragone, che ne pensi?

  75. Alex, io francamente non ti capisco. Davvero, lo dico senza sarcasmo stavolta.

    Parli di riconoscenza e poi scrivi “Merdatti”. Poi hai appena vinto il quarto titolo italiano sul campo, hai vinto due coppe UEFA, qualche Coppa Italia, stai andando al Bernabeu a giocarti la Champions grazie a quest’uomo (che per quanto non mi stia simpatico sembra ad occhio e croce una brava persona).

    Boh?

  76. No ma Elbonito, nessun casino. Non ce l’avevo con i tuoi ragionamenti.Erano soltanto pensieri miei un pò in libertà. E’ che a volte sembra che io abbia un tono duro, mentre in realtà sono rilassatissimo (tranne con gli interisti, lì il tono è quello che sembra).

  77. Io tornando indietro tra Sneijder, Luis Fabiano e Hunter avrei scartato l’ultimo.
    Poi tra i primi due non so, avessimo preso l’olandese restava solo una punta.
    Difficile scegliere solo un uomo per una intera campagna acquisti, ma da noi è così.

  78. intanto nella tournèè di maggio negi usa saranno aggregati al mlan pulzetti del livorno, colombo del bologna oltre a yepes.

  79. pulzetti è un centrocampista bravino, certo non da milan. ma con i soldi che abbiamo a disposizione, gicoatori da milan non ne possiamo comprare.

  80. Colombo, 35 anni, secondo portiere del Bologna.
    Evvai!

  81. Per tipologia di giocatore non credo che al Milan, almeno in base a quello che si pensava ad inizio stagione (discorso che vpoi non volete nè affrontare nè accettare), Sneijder fosse il giocatore adatto………L’Inter aveva stra stra stra stra stra stra stra bisogno di qualcuno con un po’ di sale in zucca a centrocampo, mentre questo non era il caso del Milan.

  82. Cosa si pensava a inizio stagione???
    Sentiamo un po’…

  83. Caro LPF, io se vuoi te lo scrivo, però tu mi garantisci che dopo non vengo preso a male parole???? 😯

  84. Non ti garantisco niente, almeno da parte mia. Sentiamo, che cosa dicevamo…?

  85. Tu scrivi.
    Al massimo si ride un po’.

  86. Nel mentre che attendiamo le grandi rivelazioni di Tizio, Pellegatti dice che il gruppo vorrebbe Tassotti allenatore.

  87. Diavolo1990

    Spero di no. Si continuerebbe coi Pirlo, coi Gattuso e coi Seedorf.

  88. Spero di no. Si continuerebbe coi Pirlo, coi Gattuso e coi Seedorf.

    Eh ho capito, ma se non ci sono rimpiazzi validi con chi vuoi continuare? Coi giovani del vivaio, in modo tale da tornare in Serie B? 🙄
    Il punto è questo.

  89. Diavolo1990

    Ma Tizio sta ancora scrivendo….?

  90. aspettiamo con ansia

  91. Premetto una cosa importante:

    A ME, LE POLEMICHE INFANTILI, DA BAMBINETTI, DA ROSICONI ETC ETC ETC LEGATE A QUESTA SPECIE DI GUERRA INTER vs. MILAN CHE QUALCUNO HA VOLUTO CREARE, NON INTERESSANO MINIMAMENTE. A me piacciono le battute, gli sfottò, le prese per il cuolo sane, le gufaggini etc etc. Fare polemica, insultarsi, mandarsi a fanculo non è cosa che mi riguarda.
    Dopodichè, mi piace quando parliamo di calcio.

    Allora, prima mi sono espresso male, dovevo dire “per come si è sviluppata la stagione”, ma anche sulle aspettative di inizio stagione del Milan ci sarebbe da riflettere.
    Vediamo di fare un excursus storico.

    Si legge ovunque, si sente in Tv, si percepisce dall’umore nei blog, te ne rendi conto quando al bar tendi l’orecchio in silenzio alle discussioni dei rossoneri, che la stagione del Milan è stata cmq positiva e, soprattutto, in linea con gli obiettivi prefissati.
    Ma siamo proprio sicuri che le cose siano andate così???
    Intanto vediamola questa stagione: il Milan finisce di nuovo a zeru tituli, prende 12 punti di distacco dall’Inter, perde (eufemismo) i due derby senza segnare neanche un goal, prende 7 pere e viene sbattuta fuori dal suo habitat naturale (forse perchè non ha lo stadio di proprietà………….) dal Manchester United, perde in casa con la quartultima del nostro campionato e si fa sbattere fuori dalla Coppa Italia. In pratica centra un terzo posto, ad Agosto individuato come obiettivo imprescindibile, grazie anche al “contributo” della più ridicola Juventus di tutti i tempi.
    Sono questi i canoni di “una stagione comunque POSITIVA“?????
    Alla faccia, c’è da chiedersi quali potrebbero essere invece i crismi per parlare di stagione negativa per non dire fallimentare…….
    Il tifoso milanista evoluto però, questa cosa la capisce e per non scalfire il proprio orgoglio, usa l’aggettivo “positiva” in relazione non ai risultati o ai non-risultati, ma in base a quelle che sono state le condizioni con cui si è convissuto per tutto l’anno.
    In relazione a queste, dice il cacciavite in un moto d’orgoglio, non ci si deve lamentare, anzi.
    Siamo di nuovo convinti che sia proprio così???? Vediamo.
    Ad Agosto il Milan cede il suo giocatore più forte, cambia un allenatore bravo e vincente, vede smettere una sua bandiera.
    In apparenza (sottolineamo questo termine) c’è da piangere in vista di un futuro nero e triste (…..”l’Inter è troppo forte………..”).
    In realtà le cose non sono andate così. Kakà era ed è un giocatore pieno di acciacchi che già nel 2008 si era mostrato in fase calante; non più decisivo, in contrasto tattico con Ronaldinho, demotivato per la GIA’ scarsa competitività del Milan. La stagione al Real lo ha confermato: per 67 milioni, l’affare l’ha fatto il Milan.
    Ancelotti è un grandissimo. Peccato però che avesse chiuso il suo ciclo: solito schema ad albero di Natale contro il quale ormai sapevano giocare tutti (stesso motivo del declino del 4231 spallettiano), poca duttilità tattica a variare schema, scarsa valorizzazione di Ronaldinho, molte panchine per Pato, troppa fiducia nei senatori.
    Che il Milan dovesse cambiare guida tecnica era necessario e fisiologico.
    La questione Maldini è semplicissima: quando a 40 anni non riesci più a star dietro neanche ad un Adriano grasso e alcolizzato, allora è tempo di sventolare una dignitosissima bandiera bianca.
    In questo brodo poco gradevole c’è da aggiungere un Leonardo poco esperto ed un mercato di bassissimo profilo che di certo non ha contribuito a rasserenare l’ambiente: senza supercampioni, senza ricambi all’altezza, una stagione da protagonisti sembrava pura utopia.
    Continuiamo con gli aspetti negativi:
    Sabato sera, Leonardo è stato calorosamente ringraziato.
    Per cosa??? MISTERO.
    Il buon Leo parte ad Agosto con un’idea precisa: 4-3-3 d’attacco. Gli serve una punta centrale da mettere tra Ronaldinho e Pato.
    Vuole Luis Fabiano, ma gli prendono Huntelaar; tutto sommato, almeno all’inizio, non aveva di che bestemmiare alla Madonna.
    Parte così il campionato ed arriva il diktat presidenziale: “il Milan deve giocare con il trequartista (Ronaldinho) dietro le due punte (Pato e Borriello). Il Milan si schiera così nel derby del 29 Agosto: 0-4 e bye bye.
    E cosa fa il buon Leo dai bei capelli??? Torna alla sua idea originale?? Cerca aternative???? Si incazza??? TIRA FUORI I COGLIONI IN QUEL MOMENTO (non a due giornate dalla fine quando sa già di andarsene…bel coraggio…belle palle)???? Striglia i suoi giocatori???? Cambia approccio?????
    No, nulla di tutto questo: semplicemente si rende conto che Ronaldinho e Pato sono due giocatori totalmente refrattari al sacrificio tattico di copertura, accetta passivamente il fatto che al Milan comandi Seedorf e non lui e tira fuori dal cilindro il più ridicolo e stronzo modulo della storia chiamato da altrettanto babbei “4-2-fantasia” che in pratica altro non è che un modulo che spacca in due la squadra esponendola a milioni di rischi senza nessuna fase di interdizione, basandosi sulla speranza non sempre attuabile “di farne 4 pur prendendone 3”.
    Complimentoni vivissimi, nei derby e col Manchester si sono visti i risultati. Leonardo si è dimostrato un incompetente TOTALE: non è stato mai in grado di analizzare tatticamente una partita e/o di cambiarla in corsa, non ha valorizzato nessuno dei suoi giocatori, non ha messo nulla di sua nè per quanto riguarda il gioco espresso nè nella gestione dello spogliatoio.
    Questo dicono i risultati. Nonostante questo, uno così se ne va’ tra lacrime e applausi.
    Boh.
    Si continua:

    1) Ma il Milan ha giocato bene. FALSO STORICO: il Milan ha giocato bene contro squadrette che non l’avrebbero mai battuto neanche se avessero dato il110%. Fare possesso palla e tocchettini non è bel gioco. Quando c’è stato da affrontare quelli veramente forti, il Milan ha fatto CAGARE venendo soverchiato sia sul piano tattico che sul piano del ritmo di gioco.
    “Correre: già questo basta per mettere in crisi i rossoneri”.

    2) Leonardo ha fatto quello che ha potuto con quello che aveva. FALSO STORICO. Se è vero che bisogna riconoscergli l’alibi non leggero dato dall’assenza di una super panchina, cè da dire che l’ostinazione di Leonardo a far giocare sempre i soliti lasciando scampoli a gente come Flamini o Inzaghi o Abbiati o la gestione del caso Storari è una cosa della quale dovrebbe dar conto. Se è vero che Ronaldinho o Pirlo non avevavno sostituti adeguati, ciò non si può dire di gente come Zambrotta, Dida o Gattuso…………….

    3) Ma con Nesta e Pato sarebbe andata diversamente. FALSO STORICO. Nesta e Pato ci sono stati sia nelle vittorie che nelle sconfitte e con Inter o Manchester non mi sembra abbiano spostato l’ago della bilancia anzi, in queste partite Pato è proprio scomparso…..oltretutto ci sono stati fino a metà stagione e non è che senza di loro fosse impossibile battere Catania, Napoli o Livorno……gli infortuni capitano a tutti, si veda la Juve o l’Inter 2008.
    Lamentarsi solo quando fa comodo non è corretto.

    4) Eh, ma senza Kakà dove si voleva andare….. FALSO STORICO. Non solo per i motivi detti prima, ma anche perchè una squadra il cui pacchetto offensivo è composto da gente come: Inzaghi, Beckham, Pato, Huntelaar, Borriello e Ronaldinho credo che abbia la possibilità di creare qualcosa in zona goal……..

    5) In ogni caso l’Inter è di un’altra categoria….. FALSO STORICO. E la Roma????? Anche la Roma presa da Ranieri a 0 punti con un mercato fatto di due prestiti era una squadra così superiore al povero ed indifeso Milan di nuovo corso????
    Ma per cortesia……..non eravate inferiori a nessuno è solo che dovete ammettere che avete lavorato peggio di quanto hanno fatto gli altri.

    6) In Champions non potevamo fare altro….. FALSO STORICO. E dove è finita la “mentalità del Milan”????? L’abitudine a certi palcoscenici??? L’habitat naturale???? Il club più titolato al mondo?????? La dimensione internazionale del Milan??????
    Dove sono finite tutte queste cose????? Come disse Maldini nella sua ultima conferenza stampa: “senza un Fuoriclasse vincere la Champoins è PURA UTOPIA”??????????????? Semplicemente, quest’anno avete fatto conoscienza con il concetto di non competitività: abituatevi all’idea.

    Ma evito di infierire, perchè invece che ammettere queste cose è molto più semplice ringraziare un fallito quale Leonardo è e scrivere SILVIO CANE perchè non sgancia decine e decine di milioni di euro dietro ai campioni anche se davanti si hanno esempi come quelli del Real Madrid dove si creano accozzaglie di giocatori senza creare una squadra.
    Unico alibi in tutto questo che bisogna concedervi è la panchina corta.

    Nonostante tutto questo però, la magia del calcio vi ha fornito più e più occasioni di sovvertire il pronostico. Vi ricordate quel famoso pattinatore australiano che vinse l’oro perchè gli caddero davanti tutti gli altri concorrenti???
    Cosa avrebbe dovuto fare, cadere anche lui forse???
    Avrebbe dovuto non vincere????
    Avrebbe dovuto restituire la medaglia d’oro perchè, ALLA PARTENZA, altri erano migliori di lui?????
    Lui, scarso qual’era, ha avuto il merito di non cadere e la sua medaglia d’oro vale tanto e comunque.
    Quello che è successo al Milan è analogo: la Juve è caduta fin da subito, la Roma era un avversario alla portata e l’Inter è caduta più volte concedendo molte occasioni di sorpasso.
    peccato che il Milan NON SIA STATO IN GRADO, PER COLPA PROPRIA, DI NON SFRUTTARNE NEANCHE UNA.
    Lo Scudetto che sembrava un miraggio è stato più volte, nel corso della stagione, nel mirino rossonero.
    Se non si è stati in grado di raggiungerlo per proprio demerito bisogna fare autocritica e non recitare la parte di quelli stile la volpe e l’uva solo perchè si è fallito clamorosamente il target…..
    Un terzo posto agognato poteva diventare concretamente un primo: è il Milan che fallito lE occasionI, non gli altri che “erano troooooooppo forti……………..”.
    Cmq sia, voi avete lo stesso la faccia tosta di parlare di stagione poitiva.
    Ok, d’accordo, non mi cambia niente.
    Da interista però, non so se augurarvene un’altra così o addirittura una che possiate definire NEGATIVA……..
    E pensare che qualcuno ha il coraggio di venire a sindacare su quella dell’Inter qualora non centrasse la tripletta…..Signore ( o dea Eupalla), abbi pietà di loro.

    CHIEDO PERDONO DI CUORE PER LA LUNGHEZZA DELL’ELABORATO.

  92. fra galli e tassotti tutta la vita tassotti….ma la mia prima scelta sarebbe allegri.

    alex, ora come ora gente come nocerino, blasi, galloppa, donati, lazzari, cossu, sarebbero titolari enel nostro centrocampo 😆

  93. ma quanto cazzo hai scritto, tizio ❓

  94. Diavolo1990

    Tizio 😯
    Non è vero che il Milan ha vinto solo contro squadre che correvano al 110%. Ha messo sotto la Roma ad esempio. Ha battuto la Samp che è arrivata quarta. Vai a guardare i punti fatti contro la prima metà della classifica e scopri che l’Inter ne ha fatti 28 il Milan 27, praticamente risultato identico. La media del Milan con Nesta e Pato è superiore a quella dell’Inter scudettata. Questo è un dato di fatto. Il Manchester United è uscito solo col calo di Rooney e i valori in campo non sono quelli del 4-0, la cui nostra colpa è stata quella di voler giocare fino alla fine ad Old Trafford.
    Ricordo che per questa squadra si parlava di Europa League prima di Milan – Roma.

  95. A parte il fatto che io avevo scritto di “squadre che non avrebbeRO battuto il Milan neanche se avesseRO (loro) dato il 110%”, non ho scritto, come dici tu, che “il Milan ha vinto solo contro squadre che correvano al 110%”……cmq, le tue osservazioni confermano quanto da me detto: nonostante un milione di cose negative, le condizioni per vincere o cmq per far meglio ci sono state.
    Non averle colte dovrebbe essere uno stimolo a fare seria autocritica e motivo sufficiente per parlare di stagione NEGATIVA, se proprio ci si vergogna di dire FALLIMENTARE.

    @APOCAL

    Perdonami, non lo farò più.
    Volevo solo racchiudere in un unico commento le mie idee.
    Promesso.

  96. Diavolo1990

    Ma perché dovrebbe essere fallimentare se ce lo siamo giocati per demeriti altrui più che per meriti nostri?
    E poi era questione di calendario, l’illusione è stata creata anche dal fatto che le forti erano alla fine.

  97. allora tizio:

    Leonardo si è dimostrato un incompetente TOTALE

    non è vero, anzi. leonardo è un grande intenditore di calcio, lo ah dimostrato da dirigente. semplicemente non è un allenatore, è diverso.

    accetta passivamente il fatto che al Milan comandi Seedorf e non lui e tira fuori dal cilindro il più ridicolo e stronzo modulo della storia chiamato da altrettanto babbei “4-2-fantasia”

    è vero che la trasformazione del milan l’hanno decisa alcuni giocatori (non certo leonardo, che non sapeva che pesci pigliare) ma è altrettanto vero che alla fine quel modulo si è rivelato per lo meno non disastroso.

    per 67 milioni, l’affare l’ha fatto il Milan.

    l’affare lo avrebbe fatto solo se quei soldi li avesse rispesi per rifare la squadra. peccato non sia stato speso un euro di quei 67 mln di euro!

    Ma con Nesta e Pato sarebbe andata diversamente

    credo che di tutti noi uno, massimo due l’abbiano detto.

    Ma il Milan ha giocato bene. FALSO STORICO: il Milan ha giocato bene contro squadrette che non l’avrebbero mai battuto neanche se avessero dato il110%.

    non è cosi. abbiamo battuto roma, umiliato la juve, il genoa e la sampdoria. solo inter e palermo ci hanno messo sotto.

    Inzaghi, Beckham, Pato, Huntelaar, Borriello e Ronaldinho credo che abbia la possibilità di creare qualcosa in zona goal……..

    se c’è qualche zona in cui il milan non ha avuto problemi è proprio in zona gol.

    Ma evito di infierire, perchè invece che ammettere queste cose è molto più semplice ringraziare un fallito quale Leonardo è e scrivere SILVIO CANE perchè non sgancia decine e decine di milioni di euro dietro ai campioni anche se davanti si hanno esempi come quelli del Real Madrid dove si creano accozzaglie di giocatori senza creare una squadra.

    vere entrambe le cose. non c’è dubbio che leonardo sia diventato l’idolo degli antiberlusconiani e molti lo idolatrano per andare contro a SB, ma ciò non toglie che la politica delle società sia totalmente sbagliata, al di là dei soldi che spende o non spende.

  98. Hai scritto troppa roba, non me la sento di controbattere punto per punto.

    Faccio notare soltanto che l’incompetente Leonardo ha concluso con la SECONDA miglior difesa; l’incompetente Leonardo ha concluso con il TERZO miglior attacco. I numeri dicono questo.

    Facile fare lo sborone quando ti si rompe Lucio e puoi secgliere fra Chivu, Cordoba e Materazzi; oppure quando ti si rompe Eto’o puoi mettere Pandev o Balotelli.

  99. tizio cazzo mi deludi ti facevo più obiettivo…. hai scritto solo quello di male fatto dal milan… dimentichi che con la roma abbiam vinto, abbiam vinto con samp, marsiglia e real..e a roma sempre con la roma meritavamo largamente…in più dimentichi che leonardo è stato costretto a inventare abate terzino perchè non ne avevamo e quelli che ci sono fanno letterlmente cagare, ha messo antonini titolare, e ha relegato in panchina molte volte sia seedorf che gattuso che inzaghi quelli che voi difinite senatori… senza nesta e pato è provato che abbim fatto la metà dei punti, poi pensaci se come riserve abbiamo mancini e favalli arriverai subito alla soluzione…. con il manchester all’andata c’è stata sfortuna ma al ritorno non abbiam capito niente sia per colpa nostra che merito loro….kakà l’anno scorso non era ai livelli del 2007 ma ha fatto 16 gol, non è che ora andava proprio cosi male…

    leonardo è stato ringraziato per quello che ha fatto in 13 anni da calciatore( abbiamo vinto uno scudetto anche per merito suo) da osservatore( pato,t.silva e kakà)e da allenatore, ma credo sia rimasto nel cuore di tutti i milanisti il suo modo di comportarsi, tutt’altro che uno yes man come tutti dicevano, ha detto cose che molti altri non avrebbero mai avuto il coraggio di dire e ne ha subito le conseguenze… se nei suoi piani c’era l.fabiano e non huntelaar un motivo ci sarà….

  100. in più dimentichi che leonardo è stato costretto a inventare abate terzino perchè non ne avevamo e quelli che ci sono fanno letterlmente cagare, ha messo antonini titolare

    mmm fabregas, non è esattamente cosi….i titolari fino a dicembre erano oddo e zambrotta, mentreabate e antonini hanno iniziato a giocare dopo perchè i primi due si erano infortunati….

  101. Tizio (mannaggia a te e a ‘sti cazzi di temi) :mrgreen:
    Le premesse erano:
    CERTEZZE: Pato, Ambrosini, Nesta (finchè campa)
    SCOMMESSE: Ronaldinho, Huntelaar, Borriello, Thiago (esordiente fino a prova contraria), Dida.
    GIOCATORI SUL VIALE DEL TRAMONTO: Pirlo, Seedorf, Gattuso, Zambrotta, Pippo.
    BUONI COMPRIMARI: Abate, Antonini, Flamini.
    SCARSONI: Oddo, Dida, Jankulovski, Kaladze.

    Dimmi te se il terzo posto non era quasi il massimo.
    E’ vero, abbiamo perso punti stupidi da fine marzo, ma guardati il ruolino di marcia tra ottobre e gennaio. Sopra le nostre possibilità.

    Il bel gioco è opinabile, io dico che in quel periodo mi divertivo (divertente appunto, non bello).

    Ultima cosa che mi preme ribattere è Leo. Gli errori li fan tutti, un conto è sbagliare con una rosa come l’inter, con noi è più facile sbagliare.

    Ultimissima cosa: la Roma come rosa ha meno talenti, ma anche più giocatori affidabili. Riise, Juan, Motta, Cassetti, De Rossi, Pizarro, Perrotta, Vucinic, Totti, Brighi, Menez…sarebbero più o meno tutti titolari da noi.

  102. mmm elbi dimentichi che la prima partita di abate terzino è stata con il bari in casa e vai a vedere che data è, mi sembra il primo ottobre non vorrei sbagliare, che fino a dicembre abbiano giocato quelle due pippe è vero ma che dalla partita di zurigo in poi i due terzini sono stati abate e antonini anche per meriti personali è fuori dubbio…

  103. Perfetto commento, Tizio, concordo pienamente. Anche io sono molto perplesso quando sento parlare di stagione positiva del Milan. L’unica cosa sulla quale non sono d’accordo è quando scrivi che

    5) In ogni caso l’Inter è di un’altra categoria….. FALSO STORICO. E la Roma????? Anche la Roma presa da Ranieri a 0 punti con un mercato fatto di due prestiti era una squadra così superiore al povero ed indifeso Milan di nuovo corso????
    Ma per cortesia……..non eravate inferiori a nessuno è solo che dovete ammettere che avete lavorato peggio di quanto hanno fatto gli altri.

    L’Inter era di un’altra categoria, ma il Milan per demeriti dell’Inter stessa si è trovato nella situazione di potergli contendere lo scudetto e non ne è stato in grado.
    Poi che il Milan abbia espresso a tratti un discreto gioco, beh, sarà anche vero, ma quel che conta è il risultato.
    Sicuramente con Pato e Ronaldinho e col 4-2-fantasia, se si giocasse a Beach Soccer il Milan sarebbe primo in classifica con largo vantaggio, peccato si giochi a calcio.

  104. Dimenticavo: aggiungi il clima di sfiducia, un allenatore esordiente (si sente!), un po’ di paura per non avere più i cardini Maldini e Kakà a cui affidarsi e il gioco è fatto. Onestissimo terzo posto.

    Se la Roma ha fatto una stagione strepitosa (80 punti) non è colpa nostra.

  105. fabregas
    abate inizialmente era il vice-gattuso, pensa un po’….che poi qualche spezzone di partita da terzino l’abbia fatta è vero, ma davvero poche. antonini invece non esisteva proprio all’inizio.
    entrambi sono diventati titolari perchè oddo e zambrotta si sono fatti male, è cosi c’è poco da fare.

  106. e comunque sono particolari che non scalfiscono il fatto che leonardo quest’anno ha raggiunto l’obiettivo che doveva raggiungere, quindi alla fine ha fatto bene.

  107. elbi non capisco il ragionamento, ti ripeto che abate giocò da titolare la prima aprtita da terzino il pirmo ottobre e che poi man mano sia lui che antonini hanno conquistato il posto da titolare meritandolo, in un primo momento perchè gli altri infortunati successivvamente per meriti loro….

  108. Io spero col mio tema di aver dato il LA ad una discussione positiva.
    Mi dispiace che marcovan abbia un po’ frainteso il discorso: qui fare lo sborone non c’entra nulla, anche perchè la forza della mia squadra la conosco benissimo…..
    E per fabregas: io sono molto obiettivo. Ho evidenziato i difetti del Milan non con l’intento di sparare merda, ma con quello di evidenziarne gli errori, tutto qua.
    Credo tu mi abbia frainteso.
    Forse cmq sbaglio.
    Sta di fatto che io ad Agosto, e LO GIURO, Roma e Juventus non le cagavo neanche di striscio.
    L’unica che mi preoccupava era il Milan.
    Evidentemente sbagliavo.
    Vabbè, ora spero di vincere la Champions e amen! 😉

  109. fabregas stiamo dicendo la stessa cosa….
    solo che secondo me se zambrotta e oddo non si fossero infortunati abate e antonini sarebbero rimasti in panchina, non so se sarebbero riusciti a scalzare il posto ai due senatori.
    ovviamente è una fortuna che quelle due pippe si sono fatte male!

  110. E pensare che qualcuno ha il coraggio di venire a sindacare su quella dell’Inter qualora non centrasse la tripletta…..Signore ( o dea Eupalla), abbi pietà di loro.

    Tizio ti sbagli di grosso, per certi individui (non faccio nomi: Diavolino :mrgreen: ) anche se conquistassimo la CL sarebbe comunque un fallimento, in quanto avremmo pagato “325 miliardi di fanta dollaroni” ogni punto di distacco dalla seconda classificata.

  111. boh…a me sembra impossibile che una squadra con 3 campioni e il resto scommesse e onesti mestieranti potesse tener botta per un anno intero.
    La juve la davo per anti-inter ma a distanza…il fatto di non avere un regista mi faceva pensare male. Tralasciavo la situazione Cannavaro e tantissimi altri problemi.

  112. tizio avevo capito il tuo senso, trovo anche giusto che lo facciate voi che vincete, capitava lo stesso a noi anche se voi accettavate di meno le nostre considerazioni….

  113. Si aspetta per spenderli quando si abbassa il livello tecnico per colmare il gap quando il gap sarà minore.

    il livello tecnico del campionato italiano è allo stesso livello di quello del botswana, basti pensare che uno come antonini sembra serginho.

    è comunque è una strategia del cazzo, che minchia significa “aspetta che si abbassa”? cazzo, innalzalo tu, comprando ad esempio robben e snejder, due nomi a caso, due nomi che potevano rientrare nell’affare kaka e che ora sono in finale di champions e sono tutti e due in corsa per un triplete, caro diavolino.

  114. “Dopo tutto quello che ho fatto non lo merito, Sono stato io a portare questa squadra sul tetto del mondo”

    “Li ho fatti sognare e vengo ripagato cosi’. Non c’è riconoscenza, non c’è nel mondo della politica, figurarsi a quello dello sport…”.

    Ecco me lo avete fatto intristire. Antipatici! :mrgreen:

  115. Diavolo1990

    Melito Moratti il superenalotto lo giocherebbe così.
    Prende una schedina, barra i numeri da 1 a 90.
    Spende 600 milioni circa per giocare il sistema integrale.
    Fa il Jackpot di 100 e se ne vanta in giro.
    Questa è l’inter.

  116. Ma a che pro mi dici questo?

  117. Beh, non è proprio così Diavolo90……
    Un po’ riduttiva e un po’ falsa come descrizione della cosa……….

  118. Un po’ riduttiva e un po’ falsa

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  119. Melito, ma diavolo è quello che dice che Merdatti in questi anni ha speso 600, 700, 800 milioni 😆 cioè spara cifre un po’ così come se nulla fosse.

  120. Melito, ma diavolo è quello che dice che Merdatti in questi anni ha speso 600, 700, 800 milioni 😆 cioè spara cifre un po’ così come se nulla fosse.

    Perchè, quanto ha speso, minimo merdatti finora? Prova ad informarti e ripassa!

  121. melito e alex, mi sa che quelle cifre che fa diavolino sono molto ma molto ma molto inferiori a quelle reali….

Comments are closed.