Stadio Dall’Ara, ore 15.00. E’ una gara facile, ma da non sottovalutare. Andiamo infatti a Bologna in un campo sul quale quando si è vinto si è sempre vinto largo, senza mezze misure nel misero gol di scarto ma andiamo contro una squadra che ha dimostrato di saper difendere bene strappando due pareggi su due allo Juventus Stadium al 90′ minuto (il secondo con le riserve nella coppetta). Il Bologna nonostante la gara di giovedì è infatti in buon momento di forma, avendo raccolto 10 dei 14 punti in classifica nelle ultime sei gare. Il Milan torna invece in campo dopo ben quattro giorni di riposo e la trasferta di Plzen che ha dato ulteriori conferme sul potenziale della squadra almeno in fase offensiva riuscendo a realizzare facilmente due gol nell’unico momento in cui si è vista una vera accelerazione di gioco. Rispetto a quella gara, però, oggi tornano i titolari, in primis Ibrahimovic che, nonostante il litigio con Allegri per giocare in repubblica Ceca, è stato messo a riposo. Una vittoria metterebbe pressione sulla Juventus vista in calo la scorsa settimana con il Cesena e chiamato a una non facile partita contro la Roma (anche se i bianconeri non perdono all’olimpico dal 2004) e ci permetterebbe di tornare nuovamente davanti alla Lazio vittoriosa ieri a Lecce.

ALTO LIVELLO? – Nel frattempo si è giocata in settimana tutta la sesta giornata della Champions League e il calcio Italiano è riuscito a tornare ai vertici qualificando (unico) tre squadre nelle prime sedici. Di queste tre solamente una è in lotta per lo scudetto e, tra Milan e Napoli, sono state affrontate le attuali capoliste di Spagna, Inghilterra e Germania uscendone con sole due sconfitte. Insomma, probabilmente non siamo così pessimi come lo si dipinge (o come faceva comodo farlo dopo il calo dell’inter). La prova dell’alto livello del campionato italiano sono le quattro squadre nelle prime posizioni a poca distanza tra loro con una media punti relativamente elevata – con l’attuale infatti la Juventus chiuderebbe a 84 punti, Milan e Udinese a ben 82 gli stessi con cui l’anno scorso e l’anno precedente è stato assegnato il massimo titolo. Si rassegnino i disfattisti, il calcio italiano sta cominciando a tornare su quei binari da cui quell’estate del 2006 qualcuno lo aveva fatto deragliare… 

FORMAZIONE – Con l’infortunio di Nocerino in settimana (torna nel 2012?) dovrebbe tornare Seedorf dal 1′ nel ruolo di mezzala sinistra dietro a Boateng e davanti a Mark Van Bommel (voci di addio a Gennaio?). Completa il centrocampo Aquilani mentre in difesa viene bocciato Mexes (torna Yepes di fianco a Thiago Silva) e sulle fasce torna il duo Abate – Antonini davanti ad Amelia. Davanti sarà invece Pato ad agire di fianco ad Ibrahimovic. Il Bologna risponderà con tutta probabilità con il solito albero di natale per Di Vaio supportato da Ramirez e Diamanti. Al dall’Ara arriva un Milan che non ha preso gol nelle ultime quattro gare di campionato e che ne ha preso uno solo nelle ultime sei gare contro i rossoblu al Dall’Ara. La striscia continuerà? Vi aspettiamo con noi, dalle 15.00, con il consueto live per scoprirlo.

[poll id=”3″]

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.