San Siro, ore 15.00. Piaccia o non piaccia toccherà a lui. Non ci sono altre alternative a causa delle squalifiche di Emanuelson e Nocerino e dell’infortunio di Cassano a cui si aggiungono le ormai note defezioni di Gattuso e Flamini. Per il Catania siamo sulle spalle dell’orrendo Clarence Seedorf visto contro il Bate Borisov, ancora in cerca di una prestazione degna di tale nome in questa stagione (e no, non conta il gol messo dentro per sbaglio crossando per poi camminare ottantasette minuti contro il Cesena).

Sono infatti solamente cinque i centrocampisti a disposizione contro il Cesena, per una formazione obbligata che vedrà l’Olandese partire dal primo minuto largo sulla fascia dato che le ultime di formazione vedono Urby Emanuelson favorito per il posto di trequartista mentre è testa a testa anche tra Van Bommel reduce da un fastidio alla caviglia e Ambrosini per un posto davanti alla difesa che dovrebbe veder prevalere il Capitano con Aquilani a completare il centrocampo. In difesa Nesta non recupera dall’infortunio accusato nella gara col Bate e sarà quindi ballottaggio BoneraYepes con il primo favorito di fianco a Thiago Silva. Zambrotta dovrebbe partire dal primo minuto sulla fascia, insomma se non si è capito è più di una semplice emergenza.

L’avversario è forse in questo momento il peggiore possibile. Il Catania ha fermato Inter, Juventus, Napoli e Lazio – quest’ultima all’Olimpico. E’ una squadra che colma con la corsa il gap tecnico con le altre squadre e – in questo momento – il gioco sulla corsa non può fare altro che metterci in difficoltà. Resto pessimista sulla partita di oggi: in questo momento un pari ci andrebbe di lusso. Ma sono partite che se si vuole puntare in alto vanno vinte, mettendo in campo quel caso quelle extra-motivazioni che ti portano a dare tutto per la squadra – e che Clarence non mette in campo dal derby del 3-0 dello scorso aprile. Motivazioni che magari un Inzaghi che torna tra i convocati dopo un mese, carico di rabbia, potrebbe invece avere. Uno che, a differenza dell’olandese, non si risparmia. Mai.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

10 Comments

  1. se poi piove con la squadra scarsamente dinamica che saremo costretti a schierare sarà ancora peggio….con il campo pesante ci voleva una squadra da corsa..cmq mai come oggi dipende dalla vena di ibra

  2. ma Emanuelson è squalificato o no? penso che hai confuso con boateng.
    al di là di questo, piuttosto metterei robinho trequartista e davanti ibra e el shaarawi. messi così, con seedorf, zambrotta, bonera ed emanuelson tutti insieme in campo la vedo dura.
    e continuo a non capire l’ostinazione di allegri nei confronti di emanuelson, come trequartista o mezzala. lo si provi terzino, altrimenti lo vedo abbastanza inutile. (oggi tripletta, sicuro.)

    1. Emanuelson non è squalificato. E’ favorito per il posto di trequartista su Seedorf stesso dato che si pensa Seedorf giocherà indietro

  3. Intanto la Gazzetta dà spazio a Tonino Rana (chi?) Gettando ancora un po’ di merda free su Cassano.

  4. Il Real Madrid è intanto sceso in campo con la maglia numero 19 di Cassano con scritto davanti “Forza Cassano”

  5. DNA fammi sapere se ci sei per il postpartita.

  6. ‘na passeggiata..:shock:

    e la lazio è lì…posso? ve l’avevo detto. :mrgreen:

    1. La lazio era lì davanti a noi anche lo scorso anno in questo periodo
      Tra poco postpartita a cura di dna

  7. Pvt per i redattori di la

Comments are closed.