1) No all’acquisto di Alessandro del Piero. Cassano non lo si sostituisce di certo con lui o con Amauri e Toni. Cassano starà fuori solamente per quattro/sei mesi, mesi necessari per sfruttare El Sharaawy e Pippo Inzaghi. In particolare quest ultimo ha un posto Champions da riconquistarsi. Non penso che del Piero tradirà inoltre la sua storia bianconera per fare sei mesi al Milan come un Leonardo qualunque.

2) Errore mettere cinque difensori centrali e quattro attaccanti in lista Champions, soprattutto considerato che, al momento della stilatura, uno di questi (Mexes) era sicuro di saltare due partite. Errore considerando inoltre la caratura delle avversarie, Barça a parte, contro le quali anche in condizioni di estrema emergenza difficilmente verificabili, anche un Ambrosini o un Van Bommel difensori centrali avrebbero fatto la loro porca figura.

3) Con l’infortunio di Cassano siamo aggrappati ancora una volta a Pato. Lo scorso anno ci andò bene, con Ibra in fase calante e successivamente squalificato il brasiliano fu decisivo nel finale di stagione. Scalzare il posto alla corsa e alla velocità di Robinho non sarà comunque facile per lui, quindi mi auguro una prova d’orgoglio. Questa opportunità può essere forse la sua ultima al Milan: c’è un’offerta Chelsea che recita 50 milioni di Euro e – per tale cifra – lo porto io a piedi.

4) Boateng lascia la nazionale. Non credo alle sue motivazioni, quanto al fatto che con l’infortunio di Cassano la società gli abbia fatto delle pressioni per saltare la coppa d’Africa. Novara, Cagliari, Lazio, Napoli, Cesena e Udinese queste le sei partite che avrebbe potuto saltare qualora si fosse recato in Gabon per la competizione. Non penso come già detto che sia un addio definitivo ma che il Boa si “pentirà” appena terminata la competizione e tornerà a giocare nel Ghana. In ogni caso è un colpo che compensa in parte l’assenza di Cassano dato che in quelle sei partite senza Fantantonio e Kevin Prince avrebbe certamente giocato Seedorf.

5) Bandiere e co. Ricollegandomi al capitolo Del Piero, credo che certi giocatori debbano capire quando è ora di smettere di trascinarsi in campo a forza. La sua prestazione contro il Bate è stata qualcosa di indecente. Un giocatore con la sua storia dovrebbe anche avere la dignità di dire basta, invece di irritarsi per non aver avuto il contratto rinnovato prima della fine della stagione. Mi piacerebbe credere che anche per lui sia l’ultimo anno, ma temo che la società ci caschi ancora e rinnovi per un altro anno a “Obama”.

6) Prospettive. Scudetto. Da lì non ci si scosta, con o senza Cassano. La medicina per Gennaio deve rinforzare il solo centrocampo comunque già competitivo così. Montolivo forse in questo momento più che pillola è un farmaco generico, ma potrebbe anche bastare in Italia. Abbiamo salvato un posto da extracomunitario per Ganso (che non arriverà più) – e questo potrebbe farci partire in posizione di vantaggio rispetto alle dirette concorrenti in italia.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.