Terza finale in due anni per Juve e Milan, con un bilancio da “pari e patta” finora sia nei 90 minuti sia nei finali di partita. Si gioca sul neutro dell’Olimpico di Roma, alle 21 (diretta Rai 1).

I due precedenti stagionali sono stati entrambi vinti dai bianconeri, ma con segni di vita del Milan soprattutto al ritorno. 0-2 a San Siro, 3-1 in bilico fino all’ottantesimo allo Stadium. La storia recente delle finali invece parla di un 1-0 per la Juve in Coppa Italia 2016, quella “giocata contro Carpi e Alessandria” (ma nessuno dice che il Carpi mandò fuori la Fiorentina, mentre Roma e Genoa si fecero eliminare da squadre di serie B e C) e della celebre vittoria ai rigori di Doha in Supercoppa, che ha portato al Milan il primo trofeo del post-2012. Tra i convocati, regolarmente a disposizione Suso e recuperato Biglia; di fatto parte per Roma l’intera rosa tranne Conti.

Conferma per 10/11 della formazione vista con il Verona. G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. Modulo dubbio per la Juve, con il ballottaggio Dybala-Mandzukic e Cuadrado ancora arretrato terzino. 4-3-3 il più probabile con: Buffon; Cuadrado, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; D. Costa, Higuain, Mandzukic. Arbitro Damato di Barletta, il duo Irrati-Vuoto al Var; scelta arrivata dopo la discussa direzione di Juve-Bologna da parte dello stesso Irrati.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014