Non è Champions, è Europa League, ma dopo il ritorno “in assoluto” in Europa di luglio e poi quello ufficiale a settembre sono arrivati i sedicesimi dell’unico trofeo internazionale mai vinto dal Milan.

Avversari i bulgari del Ludogorets Razgrad, “le aquile” biancoverdi eliminate in agosto dall’Hapoel Beer Sheva in Champions e poi seconde nel girone C di EL, davanti a Basaksehir (la quarta squadra emergente di Istanbul) e Hoffenheim. Di loro si sa molto poco, se non frammentarie notizie prese da Wikipedia; tanti i brasiliani in rosa, tra cui un Cicinho solo omonimo dell’ex Roma. Fatto sta che i campioni bulgari in carica sono stati sorteggiati col Milan e sarà importante segnare in trasferta, in vista del ritorno a San Siro.

Tra i convocati non ci sono Kalinic e Gomez, oltre ai “soliti” esclusi, mentre si rivede Mauri. Probabile conferma del 4-3-3 con: G. Donnarumma; Abate, Bonucci, Romagnoli, Calabria; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. In panchina: A. Donnarumma, Zapata, Rodriguez, Musacchio /Mauri, Montolivo, Borini, A. Silva. Arbitro il serbo Mazic. Niente diretta in chiaro, su Tv8 va Steaua-Lazio delle ore 21, lo stesso orario di Napoli-Lipsia mentre alle 19 si gioca Borussia Dortmund-Atalanta. L’unico “anticipo”, Stella Rossa-CSKA Mosca, è finito 0-0 martedì.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014