Neanche il tempo di terminare la giornata di campionato (ultimo posticipo di martedì per maltempo) che il calcio italiano torna subito in campo. Milan-Verona sarà l’ottavo più importante di questa prima tranche di Coppa Italia insieme a Fiorentina-Samp.

Finalmente il Milan è tornato alla vittoria in campionato, senza più sprecare “match point” dati dalla frenata improvvisa della Samp stessa e avvicinandosi così al sesto posto. Resta lontano il miraggio Champions, anche se la Lazio ha perso in casa con il Torino nella contestata partita di lunedì sera, dove il rigore negato (più netto di quello fischiato a De Sciglio nella celebre partita dello Stadium nella scorsa stagione) + espulsione giusta di Immobile hanno svoltato la partita. Per il resto, solo 0-0 per Inter, Juve, Napoli e Roma e classifica immutata, che si presenta così: Inter 40, Napoli 39, Juventus 38, Roma* 35, Lazio* 32, Sampdoria* 27, Milan 24, Atalanta e Torino 23, Fiorentina 22, Bologna e Chievo 21, Udinese 18, Cagliari 17, Sassuolo 14, Genoa 13, Crotone 12, Spal 11, Verona 10, Benevento 1.

Capitolo Coppa Italia. I rossoneri scendono in campo alle 20.45 (diretta Rai 1) contro la penultima in classifica, che avrà gli ex primavera Felicioli e Fossati in campo oltre probabilmente a Giampaolo Pazzini e all’altro ex vivaio rossonero Valoti. Tra i convocati di Gattuso rientra Biglia, mentre non ci sono Locatelli e un Mauri ormai ai margini, e nemmeno Storari. G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Montolivo, Bonaventura; Suso, Silva, Cutrone il probabile undici, da squadra che vuole portare a casa i quarti e il conseguente derby con l’Inter che ha eliminato solo ai rigori 5-4 il Pordenone.

Per il Verona, avversario anche domenica in campionato alle 12.30, ci dovrebbe essere un 4-4-2 schierato da Pecchia con Silvestri; Bearzotti, Ferrari, Heurtaux, Felicioli; Romulo, Fossati, Bessa, Fares; Lee, Kean. I gialloblu hanno superato l’Avellino nel terzo turno per 3-1 e il Chievo (ai rigori dopo l’1-1 dei supplementari) nel derby del quarto turno. Le altre sfide in programma sono Fiorentina-Sampdoria (alle 17.30, Rai 2) e domani sera Lazio-Cittadella, mentre l’altra metà del tabellone si giocherà la prossima settimana e prevede Juventus-Genoa, Roma-Torino, Atalanta-Sassuolo e Napoli-Udinese. Dopo la “pazza” coppa 2015-16, quest’anno dovrebbero esserci solo squadre di A a partire dai quarti.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014