Sabato 14 maggio, ore 20.45, San Siro. Ultima fatica di campionato per il Milan, impegnato in casa contro la Roma. Obbligatorio vincere, per sperare in un pari o sconfitta del Sassuolo.

Eventualità difficile, visto che i neroverdi giocano in casa contro l’Inter in una partita anticipata al sabato per la contemporaneità; ma non si sa mai, dopotutto in quel famoso derby con il 4-2 i cugini hanno regalato uno scudetto alla Juve. Intanto, la Roma di certo non starà a guardare: contemporaneamente si gioca infatti Napoli-Frosinone e un pareggio casalingo degli azzurri potrebbe rimettere tutto in gioco per il secondo posto. Nel Milan, solito 4-3-1-2 con: Donnarumma; Calabria, Mexes, Zapata, Romagnoli; Poli, Locatelli, Kucka; Honda; L. Adriano, Balotelli. Due cambi clamorosi, con la promozione di Locatelli titolare e Romagnoli terzino sinistro, mentre si rivedono in panchina Bonaventura e Niang.

Risponde con un 4-3-3 la Roma: Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, El Shaarawy, Dzeko. Fuori Perotti, mentre probabilmente ci sarà la solita staffetta con Totti in campo nel finale (e abbiamo visto quanto è pericoloso da fresco). Esaurita la lotta per il secondo e il sesto posto già questa sera, delle 6 partite di domani ce ne saranno quattro “spensierate”: Chievo-Bologna, Empoli-Torino e Genoa-Atalanta alle 18, Lazio-Fiorentina alle 20.45 (a cui si aggiunge il primo anticipo Juve-Sampdoria). Si giocano la salvezza il Palermo che ospita il Verona – intenzionato a dare tutto nonostante la retrocessione in B, come abbiamo visto – e il Carpi in trasferta a Udine. Prima di salutare il campionato e di andare a Roma per il 21, ricordando che partiamo sfavoriti ma nel calcio niente è impossibile.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

4 Comments

  1. Vediamo piuttosto di non rimediare figuracce questa sera.

  2. Borgofosco

    Mah…sulla carta non c’è partita anche perché il Milan presenta una mediana assolutamente inedita dove Locatelli potrebbe trovare non poche difficoltà poiché lui e i suoi due compagni di reparto non hanno mai giocato assieme neppure una volta. Poi il Kucka delle ultime prestazioni è sembrato assolutamente fuori condizione. Non saprei dire se è uno schieramento da incosciente oppure una formazione azzardata ma che meglio sposa le idee di giuoco di Cristian Brocchi Fuori anche Carlos Bacca e qui mi pare che il colombiano avesse bisogno di una pausa di riflessione. L’unica cosa che mi dispiacerebbe è che l’Inter potrebbe stravincere, come da sua consuetudine, con il Sassuolo ed il Milan perdendo o pareggiando si dovesse trovare nella condizione d’aver sprecato anche questa ultima opportunità dopo aver perso con il Verona ed essersi fatto imporre il pari dal Frosinone. Quindi tifo Sassuolo così almeno non ci saranno rimpianti di sorta… almeno in questa ultima puntata del campionato. A Roma…vedremo…anche a Manchester qualcuno aveva preparato il pallottoliere…poi è finita come tutti i milanisti ricordano piacevolmente.

    1. Mi sa che Manchester era tutta un’altra cosa… hai provato a rileggere la nostra formazione?

  3. Pero’ a tutto c’e’ un limite . Errori clamorosi e voluti ogni partita ! Sapete di chi parlo . Da radiare !

Comments are closed.