Forse le parole stavolta servono poco, è tutto così evidente: il Catania ci ha servito un assist meraviglioso, ci ha dato la possibilità di portarci per la prima volta dopo anni a un solo punto dalla vetta. E ancor di più ci ha messo su un piatto d’argento la possibilità di metterci alle spalle la disfatta di Manchester a soli cinque giorni di distanza.

E’ tutto così semplice? No, perché l’elenco delle partite che potevano cambiare la stagione e che sono state miseramente fallite nell’arco degli ultimi anni è lunghissimo. Non è semplice perché siamo ridotti maluccio, la difesa piange. Non lo è perché il Chievo è una buona squadra che tradizionalmente vende cara la pelle a San Siro. Ma che cazzo, se non vinciamo stasera siamo veramente degli stupidi.

Poi, nel caso, quel che sarà è tutto da vedere, molto (se non tutto) continuerebbe a rimanere in mano all’Inter, ma il nostro dovere è quello di essere sempre lì, abbiamo visto che non sempre reggono la pressione. E poi ovviamente c’è il complotto, arbitri e media son tutti con noi…

Ma torniamo alla partita e teniamo gli occhi ben aperti. Serve carattere, non sarà facile. Occhio alla difesa, Nesta, Bonera e Antonini sono out, sulla destra Abate non è al meglio, potrebbe tornare Oddo, così come sull’altra corsia potremmo rivedere Zambrotta, che è pur sempre meno peggio del pessimo Jankulovski. In bocca al lupo a Thiago Silva dunque, che dovrà anche fare da badante a Favalli. Ah Thiago, sei diffidato, occhio…

Da centrocampo in su la formazione non è ancora decisa. Secondo me vedremo Beckham insieme a Pirlo e Ambrosini e in avanti lo stesso tridente di Roma e Manchester. Che, per inciso, non mi convince molto, l’importante è ritrovare la via del gol persa nelle ultime due gare. Bisogna segnare, non si scappa. Con questa difesa un gol potrebbe anche non bastare.

Così come non si scappa dal fatto che questo è il momento di stringersi attorno alla squadra e all’allenatore, il tempo per le critiche non mancherà, ora dobbiamo pensare ad altro: a non mettere a repentaglio una stagione, nel complesso, buonissima. Tra tanti alti e bassi siamo lì, chissà, forse a un solo punto dai cugini. Dipende da noi, niente scherzi.


Posted by LaPauraFa80